Donadoni: "Contro il Chievo è una finale di Champions"

Ultima chance salvezza per il Parma di Roberto Donadoni che alla vigilia del recupero contro il Chievo parla della situazione della squadra, della società e del futuro.

Donadoni: "Contro il Chievo è una finale di Champions"
Donadoni: "Contro il Chievo è una finale di Champions"

Seconda conferenza stampa pre Parma-Chievo per Roberto Donadoni: domani andrà infatti in scena al Tardini il recupero della sfida dei ducali contro gli uomini di Maran, gara rinviata domenica scorsa per impraticabilità di campo. Ecco le dichiarazioni dall’allenatore del Parma, che ha risposto alle domande sulla società, inevitabili, sulla squadra e sullo stato di forma dei giocatori: "Prima abbiamo incontrato la società, ora non pensiamo più a questo anche perché in campo non devono scendere loro, ma noi. In queste ore si è letto di tutto, smettiamola di denigrare, trovo sbagliata questa voglia di andare a ricercare quello che uno ha fatto di male. Il nuovo presidente in 50 anni avrà fatto qualcosa di buono o no? Ci ha messo la faccia, lasciamolo lavorare. Fare ragionamenti con i soldi degli altri è facile, noi fino a giorno 16, il giorno delle scadenze che tutti conoscete, siamo ottimisti. Domani con il Chievo per noi sarà come una finale di Coppa dei Campioni, di un Mondiale. Dobbiamo farla nostra a tutti i costi. Le prestazioni negative le abbiamo fatte, ma con il Chievo diventa importante giocare bene e vincere. Gobbi e Costa sono out, Belfodil finora ha male ma adesso diventa importante, perché ha tutto il girone di ritorno per mostrarsi a buoni livelli. Rodriguez? Ha voglia e si impegna con determinazione, giocatori così sono essenziali in una rosa”.

Ci sono novità dagli infortunati di sabato? "Siamo in grave emergenza in difesa, tra mercato e infortuni. Andrea Costa non sarà a disposizione, dovremo mettere in campo chi è a posto". Infine, l'ultima domanda riguarda le condizioni del manto erboso del tardini: "I nostri giardinieri e la ditta che gestisce la manutenzione dei campi si sono impegnati al massimo. In questi giorni hanno liberato dalla neve il Tardini e pulito il sintetico di Collecchio"


Share on Facebook