Assemblea di Lega, accordo per salvare il Parma

Tavecchio espone il piano "salva Parma" ai club presenti, 5 milioni reclutati dal fondo multe. Ora colloquio con i giocatori e soluzione pronta dopo il 19, data in cui il Tribunale dovrebbe dichiarare il fallimento del club.

Assemblea di Lega, accordo per salvare il Parma
Assemblea di Lega, accordo per salvare il Parma

5 milioni da racimolare nel fondo multe, 5 milioni pronti ad entrare in gioco dopo l'incontro in Procura in programma il 19 marzo, termine ultimo concesso a Manenti per presentare garanzie e denaro fresco. Quel giorno il Parma chiuderà i battenti, fallimento annunciato. Ecco allora entrare in scena il piano della Lega, un passaggio di consegne, un esercizio provvisorio che consenta al club di chiudere il campionato, vanificando possibili alterazioni ovvie in caso di defezione del Parma. 

Non tutti d'accordo, diversi club manifestano dissenso, ma la proposta Tavecchio, al termine di ore di consultazione, voti, dibattito, è ufficiale, non resta che portare il tutto a conoscenza dei giocatori, che attendono buone nuove a Collecchio. La Lega impone ai ducali di scendere in campo domenica al Tardini, con l'Atalanta, e successivamente con il Sassuolo, di onorare quindi le due partite che mancano ancora da qui al 19, rese possibili, come detto, dall'intervento di uno sponsor di spessore come Erreà. 

Le reazioni sono differenti, Preziosi attacca la Lega, lo scarso controllo proposto di fronte alle iscrizioni al massimo campionato, e la figura di Manenti, Zamparini mostra stupore di fronte al vortice mediatico scatenato dal caos Parma, mentre da piccole realtà, come Cesena, giungono frecciate a Lucarelli e compagni. 

"Non mi fido di Manenti. In Lega aveva detto che avrebbe sistemato le cose in due o tre giorni, ma ne sono passati più di 15. È inaffidabile, non lo voglio qua. Credo che il calcio sia un meccanismo preciso in cui nessuno può acquistare senza dare garanzie. I meccanismi attuali non sono sufficienti. Se è successo questo dovremo porre rimedio alla parte non funzionante del meccanismo. È stranissimo, in questo caso la Federazione deve imporre delle norme come si fa in Inghilterra. È la prima volta che succede in serie A una cosa del genere e ne dobbiamo trarre esperienza. In Inghilterra non sarebbe mai successo. Non mi risulta comunque che in Serie A ci siano altri casi come quello del Parma" così il n.1 del Genoa. 

Zamparini "Non è una situazione incredibile quella del Parma, incredibile è il megafono mediatico. Se una società è gestita male, fallisce, tutto qui. Non credo che le altre società debbano farsene carico. Che io pianga per Cassano che non prende lo stipendio...no... Manenti? Non lo conosco? Sono cose stupide, all'italiana".

Lugaresi "Campionato falsato? Lo è già. Lucarelli ci ha offeso, noi abbiamo valori. Forse crede che i dirigenti siano come quelli che ha avuto lui. Non immaginavamo questi problemi".

Parma FC