Serie A - Il Pescara riprende il Cagliari nel finale: 1-1 all'Adriatico

Finisce 1-1 il match dell'Adriatico tra Pescara e Cagliari con Caprari che, nel finale, risponde all'iniziale vantaggio dei Sardi con Borriello.

Serie A - Il Pescara riprende il Cagliari nel finale: 1-1 all'Adriatico
PESCARA
1 1
CAGLIARI
PESCARA: BIZZARRI: ZAMPANO, FORNASIER, GYOMBER (90' ZUPARIC), BIRAGHI, BRUGMAN, MEMUSHAI ( 60' PETTINARI), VERRE ( 69' MANAJ), BENALI, PEPE, CAPRARI. ALL. ODDO
CAGLIARI: STORARI: PISACANE, CEPPITELLI, BRUNO ALVES, ISLA, DI GENNARO, BARELLA, DESSENA, FARIAS ( 46' SALAMON), SAU ( 68' MELCHIORRI), BORRIELLO ( 81' MUNARI). ALL. RASTELLI
SCORE: 1-1. 0-1 24' BORRIELLO, 1-1 92' CAPRARI
ARBITRO: DOVERI AMMONITI: BENALI, MEMUSHAI (P), CEPPITELLI, DESSENA, DI GENNARO, BORRIELLO (C) ESPULSI: DI GENNARO (C)
NOTE: STADIO ADRIATICO INCONTRO VALIDO PER LA 15A GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE A

Finisce in parità il match tra Pescara e Cagliari. All'Adriatico gli uomini di Oddo riescono a pareggiare nel finale grazie al gol di Caprari che risponde all'iniziale vantaggio dei Sardi, realizzato da Borriello nella prima frazione. Il Cagliari è rimasto in dieci per buona parte del primo tempo e tutta la ripresa per il doppio giallo rimediato da Di Gennaro. Con questo pari i sardi salgono a quota 20 mentre il Pescara interrompe la serie di sconfitte consecutive e sale a 8 punti.

Per quanto concerne il capitolo formazioni, Massimo Oddo conferma gli undici della vigilia, cambiando solamente in difesa: torna Fornasier, Zuparic va in panchina. Cambia qualcosina anche Rastelli: Farias va dietro le punte mentre Padoin si accomoda in panchina. Di Gennaro davanti la difesa, conferma la linea davanti a Storari.

Nei primi minuti di gioco il Cagliari gestisce il pallone in questi primi minuti. Il Pescara sembra voler attendere i propri avversari e la 9' crea la prima palla gol ma la conclusione di Caprari si perde sul fondo. Ritmi davvero lenti nel primo quarto d'ora: i sardi sembrano avere maggiore tranquillità e giocano in maniera più fluida. Al 20' il Delfino prova a farsi ancora avanti con un bel triangolo tra Memushaj e Pepe ma il tiro di quest'ultimo si perde sul fondo. E' un fuoco di paglia perchè al 24' il Cagliari passa: grande lancio di Di Gennaro che pesca Marco Borriello sui 25 metri, controllo di petto e conclusione rasoterra che supera Bizzarri, 0-1. La parte centrale del match è caratterizzata da cartellini gialli, a farne le spese è Di Gennaro che, nel giro di sei minuti, se ne becca due e lascia i suoi in dieci. Il Pescara, in superiorità numerica, prova a trovare la rete del pari: al 41'  Zampano entra in area di rigore, ma il numero 11 non trova il controllo per il cross e la palla si perde sul fondo. La prima frazione termina con il vantaggio Cagliaritano.

Nell'intervallo Rastelli manda in campo Salamon per Farias per rinfoltire la terza linea. Il tema tattico della partita nella ripresa è chiaro: Pescara che attacca e Cagliari arroccato dietro per difendere il vantaggio. Oddo vede che la sua squadra non riesce a rendersi pericolosa e al 59' inserisce Pettinari per Memushaj. Continua il possesso palla infinito da parte dei padroni di casa, ma i cross in area di rigore vengono sempre respinti dalla difesa rossoblu. L'ex terzino del Milan getta nella mischia anche Manaj ma l'occasione più grande ce l'ha Pepe al 75': il suo tiro a giro da ottima posizione si perde sul fondo per un nonnulla. Al 79' ancora Pescara alla ricerca spasmodica del gol del pari: palla in area di rigore allontanata, poi ci prova Caprari dalla distanza, ma il pallone sfiora il palo. All' 88' ancora l'ex Roma si trova sul piede la palla del pareggio ma a tu per tu con Storari calcia addosso all'ex Juve, che salva i suoi con un grande intervento. Il gol è solo rimandato perchè al 92' sull'ennesimo cross, Salamon e Bruno Alves vanno a vuoto: il solito Caprari impatta e supera finalmente Storari, 1-1. La squadra Abruzzese si getta a capofitto alla ricerca del gol del vantaggio ma non c'è più tempo. Termina 1-1 all'Adriatico il match tra Pescara e Cagliari. 


Share on Facebook