Pescara, Zeman in vista dell'Atalanta: "Dovremmo avere più motivazioni di loro"

Il Boemo ha parlato in conferenza stampa in vista del match di domenica contro l'Atalanta.

Pescara, Zeman in vista dell'Atalanta: "Dovremmo avere più motivazioni di loro"
Pescara, Zeman in vista dell'Atalanta: "Dovremmo avere più motivazioni di loro" (Fonte foto: Gazzetta dello Sport)

Conferenza stampa anticipata per Zdenek Zeman che poco fa ha parlato alla stampa in vista del match di domenica in quel di Bergamo contro l'Atalanta. E' un Pescara che deve sopperire alle assenze di Caprari e Stendardo e che, al contempo, naviga sempre più verso la retrocessione in Serie B. Dall'altra parte c'è l'Atalanta, reduce dal tombale 7-1 con l'Inter, desiderosa di riscatto visto che l'ultima in casa ha visto gli uomini di Gasperini (ex tra l'altro) pareggiare senza reti contro la Fiorentina. Di seguito le parole di Zeman.

Sulle possibili scelte di formazione il Boemo si esprime cosi: "Mitrita ha qualche problemino, Memushaj è stato fermo a scopo precauzionale. Sto provando Muntari, ma dipende anche da come si schiera l’Atalanta. Uno che ha vinto il Triplete può essere seguito dal gruppo. Ha esperienza e riesce a caricare i compagni, quando è in campo fa il leader. Milicevic centrale difensivo? In allenamento sta facendo bene. È importante avere la voglia di misurarsi con un avversario del genere, dobbiamo crescere sul piano tattico". 

Bahebeck e Campagnaro sono tornati in gruppo ma solo il primo potrebbe avere qualche minuto: "Lui dice che può fare centrale o esterno, per me è più esterno ma si deve applicare. Potremmo vederlo domani. Campagnaro sta meglio. Vorrei una difesa più alta, ma non ho giocatori di primo pelo e non rischiano. Giocano da 15 anni un tipo di calcio ed è difficile per loro cambiare".

E, infine, un pensiero sull'Atalanta: "Sono partiti male ma poi si sono ripresi, noi ovviamente abbiamo maggiori motivazioni, anche se loro vengono da una pesante sconfitta contro l’Inter. Questo potrebbe essere un punto a nostro sfavore. Il Papu Gomez fa la differenza. L’Atalanta ha un grande settore giovanile, magari prima non ci sono stati allenatori che puntavano molto sui giovani invece adesso con Gasperini hanno un’altra mentalità".


Share on Facebook