Il mercato della Roma: tra presente e futuro

La Roma non si ferma al grande inizio di stagione e lavora sul mercato per una squadra competitiva da subito e per i prossimi anni

Il mercato della Roma: tra presente e futuro
harianandalas.com

L'appetito vien mangiando. La prima parte di stagione ha mostrato una grande Roma, capace di ottenere 44 punti nel girone di andata, record per la squadra giallorossa. Si torna, a distanza di anni, a parlare di Scudetto. La piazza è in fermento come ai tempi di Capello, Spalletti e Ranieri, la società si è accorta dell'atmosfera positiva che circonda la squadra e, forte dell'attivo in bilancio generato dalle cessioni estive di Lamela, Marquinhos e Osvaldo, ha deciso di investire per tentare l'assalto allo Scudetto, o, comunque, riportare la Roma nell'Europa che conta e giocare quella Champions League dalla quale la squadra giallorossa è assente dal 2010/2011.

NAINGGOLAN- Il primo acquisto ufficiale della Roma nel mercato di gennaio è stato Radja Nainggolan. il "Ninja", inseguito da tutte le grandi del nostro calcio, ha scelto la Roma per mettersi in luce agli occhi del CT Wilmots e coronare il sogno di vestire la maglia del Belgio ai Mondiali in Brasile, obiettivo difficilmente raggiungibile a Cagliari dove il centrocampista di origini indonesiane ha giocato per quattro anni. Il DS Sabatini, anticipando la concorrenza del Napoli, ha chiuso l'operazione sulla base di un prestito oneroso a tre milioni di euro con diritto di riscatto della metà fissato a 6,5 milioni. il centrocampista classe '88 ha già debuttato con la maglia giallorossa, mostrandosi subito pronto nelle partite con Sampdoria e Genoa e va a completare un reparto di assoluto livello con De Rossi, Pjanic e Strootman.

ADDIO BRADLEY - Per un centrocampista che arriva, ce n'è un altro che saluta. Nella giornata di giovedì è infatti arrivata l'ufficialità della cessione di Michael Bradley al Toronto FC per una cifra intorno ai 10 milioni di dollari, corrispondenti a circa 7,5, milioni di euro. Il centrocampista classe '87, fortemente voluto dalla proprietà americana nell'estate 2012, lascia la capitale dopo 39 partite di campionato, nelle quali si è dimostrato una valida alternativa ai titolari, non tanto per i goal, solo due in un anno e mezzo, quanto per il prezioso lavoro in fase di copertura.

IN ATTESA DI "PARCHEGGIO"- Una squadra, per creare un ciclo vincente, ha bisogno di giovani che sostituiscano i giocatori più anziani. Lo sa bene Walter Sabatini, tra i migliori talent scout in assoluto, che ha chiuso le trattative per l'arrivo di due giovani di grande talento: Leandro Paredes dal Boca Juniors, in prestito di diciotto mesi (a 250 mila euro) con riscatto fissato a 4,5 milioni nell'estate 2015, e Antonio Sanabria dal Barcellona B, per il quale verrà pagata la clausola rescissoria pari a 3 milioni di euro. L'ufficialità delle operazioni arriverà solo quando verranno trovate due squadre di Serie A  dove  "parcheggiare" questi due giovani per sei mesi: entrambi sono infatti extracomunitari, e la Roma non può tesserarli. il trequartista argentino è stato accostato a Sampdoria e Sassuolo, mentre per l'attaccante classe '96 è rimbalzata ieri dal Paraguay, suo paese natale, l'ipotesi Fiorentina.

MOVIMENTI IN ENTRATA ED IN USCITA- Sempre sul mercato giovanile, la Roma è in vantaggio sulle altre squadre italiane ed inglesi (Tottenham e Sunderland) per l'acquisto di Valmir Berisha, attaccante svedese messosi in mostra all'ultimo Mondiale Under17 di cui è stato il capocannoniere. Il ragazzo, accostato in patria ad Ibrahimovic, è in scadenza di contratto e può essere prelevato versando all'Halmstads una cifra intorno ai 300-500 mila euro corrispondente al premio di formazione. Per completare il mercato in entrata, Garcia vuole monitorare la situazione di Balzaretti, alle prese da novembre con una fastidiosa pubalgia. Se l'assenza dovesse prolungarsi, il tecnico francese chiederebbe alla dirigenza un ultimo sforzo per un terzino sinistro e, tramontata l'idea D'Ambrosio, sul quale sembra favorita l'Inter, i nomi nuovi sono quelli di Corchia del Sochaux e Ghoulam del Saint Etienne. Per quanto riguarda le uscite, Borriello sembra poco convinto della destinazione West Ham (ha twittato "L'inglese proprio non mi entra in testa") e sul centravanti napoletano si registra l'interesse di Inter e Sampdoria, che lo vorrebbero in prestito.

BURDISSO VA VIA- Meno di un'ora fa sono arrivate le dichiarazioni di Nicolàs Burdisso, che ha detto di aver discusso con la società e aver chiesto la cessione, per giocare di più e convincere il CT Sabella a portarlo al Mondiale. Sul centrale argentino si profila un derby di mercato sotto la Lanterna tra Sampdoria e Genoa, con la Roma che poi tornerebbe sul mercato per cercare un centrale d'esperienza, con l'olandese John Heitinga dell'Everton come indiziato principale per sostituire il centrale argentino.


Share on Facebook