Rudi Garcia: "Con Sabatini aspetteremo le prossime tre partite e poi parleremo di mercato"

"Siamo concentrati sul Livorno. Poi penseremo alla Juve, ma prima c'è una partita da vincere domani"

Rudi Garcia: "Con Sabatini aspetteremo le prossime tre partite e poi parleremo di mercato"
Fonte: La Repubblica

Alle ore 13:00 nella sala stampa di Trigoria il mister ha risposto alle domande dei giornalisti nella consueta conferenza stampa prima della partita contro il Livorno, in programma domani alle ore 18:00 allo stadio Olimpico.

Burdisso ha espresso di recente la sua volontà di andare via. Per lei è arruolabile nelle prossime due partite?

Lui è un grande professionista e su questo non si può dire nulla. Per me può giocare domani, martedì e anche la settimana prossima. E' normale quando un giocatore viene impiegato meno degli altri pensi di più a se stesso, ma io devo pensare anche agli altri, devo pensare alla mia squadra. Con Sabatini ho parlato e gli ho chiesto di lasciarci giocare queste tre partite e poi torneremo a parlare di mercato e della situazione della nostra rosa.

Balzaretti è out e Burdisso potrebbe partire, non considera la difesa alquanto corta?

Non penso, abbiamo abbastanza giocatori che possono giocare in tutti i ruoli, ma io sono concentrato solo sulla partita di domani. Dopo la gara con il Genoa ho parlato con i miei calciatori e con voi, e sta accadendo quello che mi aspettavo. Della gara contro il Livorno non c'è traccia. Io penso a questa partita e a nient'altro. Alla Juve penseremo tutti dopo le 20:30 di domani.

Le da fastidio che si parli della Juve?

Nessun fastidio, ognuno fa il suo mestiere. Il mio è quello di tenere concentrati i giocatori sulla gara di domani contro il Livorno,  e se giocheremo come abbiamo giocato contro il Genoa gaudagneremo i tre punti. Ma lo possiamo fare solo se siamo concentrati al 100%. Ed è quello che mi aspetto dai miei giocatori.

Farà turn-over?

Nessun calcolo, nessun turn-over.

Cosa non l'ha soddisfatta di questo girone d'andata? Una cosa deve pur esserci...

Sono molto soddisfatto di quanto fatto nella parte della stagione. Se ripeteremo quanto di buono fatto fin qui il risultato sarà incredibile. Ma non sono uno che fa calcoli, non mi piace guardare troppo lontano.

Il Livorno ha cambiato da poco allenatore e lei non sa come giocheranno a Roma. Cosa si aspetta dal nuovo Livorno?

Ho seguito quanto successo al Livorno e devo dire che noi non sappiamo come giocheranno, con quale modulo e quali uomini. Noi possiamo soltanto essere concentrati su di noi e sul nostro gioco. Avremo bisogno dei tifosi perché il loro supporto è un'arma in più per noi, non solo domani anche martedì.

Lei ha detto di essere soddisfatto della rosa, ma vuole intervenire sul mercato dato l'infortunio di Balzaretti. Con Sabatini siete in sintonia?

Ho già dato una risposta. Abbiamo già parlato, e abbiamo ancora tempo per verificare le condizioni di Federico (Balzaretti). Il prossimo appuntamento che avremo sarà soltanto dopo la gara con il Verona, quindi tra otto giorni.

In questo momento l'alternativa a Dodò, chi è?

Torosidis o Romagnoli, che al momento è infortunato. E può esserlo anche Marquinho che lo ha già fatto. Tutto questo non è un problema, al momento. Lo sarà se l'infortunio di Balzaretti si protarrà nel tempo.

Jevdvaj per lei è un giocatore di fascia o un centrale?

Il suo ruolo è quello di centrale, ma alla sua età cambiare posizione può fargli solo che bene. E' arrivato molto giovane e lo è ancora, avrà tempo di imparare dagli altri giocatori, e giocando con Castan, Benatia e Burdisso tutto può divenire più facile.

La Roma giocherà tre gare in otto giorni. Farà riposare qualcuno?

Per la terza gara? Domani non riposerà nessuno, il problema non sarà la gara di domani ma quella di dopodomani dove passano pochi giorni. Con il Verona avremo cinque giorni per recuperare dagli sforzi della coppa. E per domani non c'è bisogno di fare calcoli.

Domani dovrà scegliere il centrocampo titolare. 4 nomi su 5. Chi sceglierà?

Non sono in difficoltà. E non sono soltanto cinque. Ho anch Taddei che ha fatto molto bene in coppa, e poi ci sono Marquinho e Florenzi. Ho la possibilità di scegliere. Il problema non esiste. La cosa importante è fare la scelta giusta mettendo giocatori complementari oguno al suo posto.

AS Roma