La Roma spazza via il Livorno

Con una grande prestazione ed un perentorio 3-0 la Roma si libera anche del Livorno praticamente nullo nell'arco dei 90', decidono le reti di Destro, Strootman e Ljajic

La Roma spazza via il Livorno
La felicità di Destro al 4° gol in 6 partite (gazzetta.it)
Roma
3 0
Livorno
Roma: De Sanctis; Torosidis, Benatia, Castan, Dodò; Pjanic, De Rossi, Strootman, Gervinho, Destro, Ljajic
Livorno: Bardi; Piccini, Valentini, Rinaudo, Ceccherini, Mbaye; Benassi, Duncan, Biagianti; Greco; Paulinho
SCORE: 1-0, min. 6, Destro. 2-0, min. 36, Strootman. 3-0, min. 78, Ljajic
ARBITRO: Arbitro: Russo di Nola Ammoniti: Castan (min. 82)
NOTE: Stadio Olimpico di Roma

Prima giornata del girone di ritorno con la Roma che continua a correre mentre il Livorno sprofonda sempre più in basso. Poco turnover per i giallorossi attesi dal'impegno di Coppa Italia contro la Juventus martedì. In difesa c'è Torosidis a posto di Maicon, mentre il centrocampo è quello del girone d'andata, in attacco Destro è preferito a Totti accompagnato da Ljajic e Gervinho. Livorno con in campo una formazione prettamente difensiva con una difesa a 5 e il solo Paulinho lasciato in avanti.

L'avvio è tutto della Roma, come si poteva prevedere, per il Livorno è pericoloso il solo Piccini con qualche sgroppata sulla destra.

ASSOLO ROMA - I giallorossi fanno subito sul serio con un ottima giocata di Ljajic al limite corto dell'area di rigore, il serbo mette in mezzo trovando Gervinho che cicca la palla, per sua fortuna alle sue spalle c'è Mattia Destro che con un potente tiro insacca il vantaggio romanista al 6', per lui è il 4° gol in 6 partita di campionato. Calcio d'angolo per la Roma battuto da Pjanic che trova la sponda di De Rossi per Benatia che in rovesciata non trova la porta. Roma padrona del campo, scambio stretto tra Pjanic e De Rossi che con un preciso filtrante trova Destro che controlla e scarica la palla verso la porta trovando Bardi pronto alla respinta, non sarà l'unica parata del portiere del Livorno che oggi compie 22 anni. Sempre protagonista Pjanic che imbuca per Gervinho che si trova defilato rispetto la porta di Bardi,  tira sul primo palo ma trova ancora il portiere alla risposta.

RADDOPPIO - E' solo il preludio al raddoppio giallorosso, Strootman trova Destro dentro l'area di rigore, il controllo della punta non è molto efficace ed è costretto a fare un pallonetto che Valentini respinge quasi sulla linea, ma l'olandese è ancora nei paraggi e sulla ribattuta arriva per prima scaricando una gran botta di sinistro in rete, è il 2-0 della Roma col 5° gol in campionato per l'ex PSV.

Il Livorno è inerme, poco incisivo, e la Roma non sazia preme ancora con Torosidis che con un crosso non molto facile riesce a trovare Gervinho nell'area piccola che colpisce di testa, il suo tiro però termina ad un soffio dal palo di Bardi. La squadra di Garcia trova anche il 3-0 prima dell'intervallo ma il gol di Destro viene annullato per posizione di fuorigioco di Castan che si trova sulla traiettoria del pallone ed impedisce la parata di Bardi. Si rimane sul punteggio di 2-0 ma i giallorossi vanno vicini ancora al terzo gol con una bomba di Strootman dai 20 metri che esce di pochissimo.

La partita non è ancora finita. Cambio all'intervallo per i toscani con dentro Borja per Duncan. Il Livorno ci prova, prima con Greco, ma il suo tiro velleitario finisce la sua corsa sui tabelloni pubblicitari, e poi con un cross su punizione che Mbaye, di testa, indirizza fuori. La Roma si scuote e decide di tornare alla carica e lo fa con Pjanic, ma il suo tiro è respinto da Mbaye che cade a corpo morto respingendo praticamente di schiena.

Arrivano i primi cambi, per la Roma esce Gervinho ed entra Florenzi ed esce Pjanic per far posto a Nainggolan, per la squadra di Perotti è il turno di Lambrughi per Ceccherini.

I giallorossi premono, non sono soddisfatti di questo 2-0, soprattutto Ljajic che non va in rete dal 29 Settembre. Ci prova proprio il serbo che scambiando con Nainggolan entra dentro l'area di rigore tentando di beffare Bardi con un tocco sotto, il portiere è attento e mette in calcio d'angolo.

FINALMENTE ADEM - Il 78' è il minuto di Ljajic. Scambio ancora tra lui e Nainggolan, il serbo si porta la palla sul destro e con un preciso rasoterra batte Bardi per la terza volta. E' la fine di un incubo per lui che durava ormai da quasi 4 mesi.

E' il momento del capitano Francesco Totti per Destro che si prende la standing ovation dell'Olimpico, per il Livorno tocca a Mosquera, all'esordio in Serie A per Benassi.

L'ultima occasione del match capita sui piedi di Totti che dai 20 metri tira una gran botta di destro trovando Bardi ben posizionato alla respinta.

3 punti preziosi per continuare il cammino verso la Champions, e doppia vittoria perchè durante la partita arriva una notizia di mercato con i giallorossi che strappano Michel Bastos al Napoli all'ultimo secondo grazie alla volontà del giocatore.

AS Roma