Paredes e Sanabria: la Roma e il progetto giovani

Nella giornata di ieri la Roma ha concluso l'acquisto di due giovani molto promettenti, girati momentaneamente al Chievo ed al Sassuolo. Sabatini sta costruendo le basi per una squadra dal potenziale davvero alto e la società punta ed investe su ragazzi davvero talentuosi.

Paredes e Sanabria: la Roma e il progetto giovani
Paredes e Sanabria: la Roma e il progetto giovani

Nella giornata di ieri sono approdati in Serie A due giovani tra i più promettente nel panorama calcistico: Leandro Paredes e Antonio Sanabria. Due colpi di mercato davvero incredibili in prospettiva: Walter Sabatini sta creando una squadra giovane e di grande potenziale. La Roma sembra essere davvero l'unica società a voler investire con forza sui giovani, scelta che potrebbe rivelarsi fondamentale per riportare il club giallorosso competitivo anche in Europa.

Leandro Daniel Paredes, argentino classe 1994, giocherà i prossimi 6 mesi al Chievo Verona; il sito ufficiale della società riporta: “L’A.C. ChievoVerona comunica di aver acquisito in prestito con diritto di riscatto per il rinnovo del prestito le prestazioni sportive di Leandro Daniel Paredes. Il calciatore, nato a San Justo (provincia di Buenos Aires) il 29 giugno 1994, si trova in Argentina per espletare le pratiche relative all’ottenimento del visto e si aggregherà alla squadra non appena concluso l’iter burocratico. Paredes, centrocampista offensivo, ha esordito nella Prima squadra del Boca Juniors all’età di 16 anni, totalizzando fino ad oggi 29 presenze condite da 5 reti”. Il ragazzo arriva in prestito dalla Roma, che ha infatti concluso l’affare con il Boca; non potendo però tesserare il giocatore (tutti i posti per gli extracomunitari sono occupati), si è optato per il prestito a Verona. A fine stagione avverrà quindi in definitivo passaggio ai giallorossi. In campo gioca prevalentemente da trequartista, ma all’occorrenza anche esterno di centrocampo: dotato di grande rapidità, grande tecnica ed un buon tiro. Nel 2012 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1991 stilata da Don Balón.

Tony Sanabria, stella del Barcellona B ha invece firmato con il Sassuolo fino al termine della stagione (per lo stesso problema legato al numero di extracomunitari). Paraguayano, nato nel 1996, ha già esordito nella nazionale maggiore del Paraguay. Dal sito della società spagnola si legge: “Il Barcellona e il Sassuolo hanno raggiunto un accordo in un'operazione che può arrivare alla cifra di 12 milioni di euro; di questa cifra un totale di 4,5 milioni sono garantiti e il resto, fino ad arrivare ai 12 milioni complessivi, è legato al rendimento del calciatore e al suo futuro valore di mercato”. Prosegue poi: “I contatti per la cessione di Sanabria sono cominciati con la Roma ed è stato proprio questo club che ha indirizzato il Barcellona verso il Sassuolo, con cui poi è stata conclusa l'operazione”. In questa stagione il calciatore paraguaiano ha giocato 10 partite con il Barcellona B segnando 3 reti. E' un attaccante esterno, forte fisicamente e molto rapido. Il marchio blaugrana è una garanzia.

Il club capitolino ha poi acquistato l’attaccante serbo Nemanja Radonjic (1996) e si dice stia ultimando la trattativa per Valmir Berisha, punta svedese, anche lui classe 1996. Sabatini ha quindi un progetto ambizioso ed ha la fiducia della società: tutti i ragazzi arrivati a Roma hanno un gran talento ed erano seguiti anche da altri importanti club europei. Il tempo dimostrerà la solidità del progetto, ma le fondamenta sembrano essere davvero solide. 

AS Roma