Diretta partita Roma - Inter, risultati live di Serie A

Diretta partita Roma - Inter, risultati live di Serie A
Roma
4 2
Inter
Roma: (4-3-3) De Sanctis; Maicon, Manolas, Astori, Cholevas; Pjanic, Keita (De rossi, min.62), Nainggolan; Gervinho, Totti (Iturbe, min.84), Ljajic (Florenzi,min.62). Allenatore: Garcia.
Inter: (4-3-1-2) Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus, Dodò (Icardi, min.81); M'Vila (Kovacic,min.66), Medel (Obi, min.81), Kuzmanovic; Guarin; Osvaldo, Palacio. Allenatore: Mancini.
SCORE: 1-0, min.21, Gervinho. 1-1, min.36, Ranocchia. 2-1, min.46, Holebas. 2-2, min.56, Osvaldo. 3-2, min.60, Pjanic. 4-2, min.92, Pjanic.
ARBITRO: Mazzoleni. Ammoniti: Ranocchia, min.16. Keita, min.44. Palacio, min.55.

Erika Di Bello e VAVEL vi salutano e vi ringraziano per aver seguito la partita insieme a noi.

Il match termina con la vittoria della Roma. E' stato un match senza soste, con continui gol da entrambe le parti ma alla fine i giallorossi hanno avuto la meglio, grazie a due prodezze di Miralem Pjanic. La Roma conquista la settima vittoria consecutiva e torna a +3 dalla Juve. 

90' + 2 GOOOOOOLLLLLLLLLL! MIRALEM PJANC SEGNA SU UNA DELLE SUE SOLITE PUNIZIONI IMPRENDIBILI!

90' + 1 Ammonizione per Guarin per un fallo su Nainggolan. Punizione Roma da posizione favorevole.

Tre minuti di recupero.

87' Ripartenza Roma con Nainggolan che offre un buon pallone per Iturbe, ma il giocatore calcia con poca precisione.

85' Prima occasione per Iturbe, appena entrato, l'attaccante si accentra in area ma non si coordina al meglio per il tiro che termina sulla traversa.

84' Ultimo cambio per la Roma: esce Totti per Iturbe.

83' Tentativo di Kovacic dalla lunga distanza, tiro mal indirizzato. 

81' Doppio cambio per l'Inter: entra Icardi per Dodò e Obi per Medel.

80' Brutto fallo di Dodò su De Rossi. Il centrocampista giallorosso rimane a terra dolorante.

77' Nainggolan prova il tiro dalla lunga distanza, il pallone termina sulla traversa.

76' Azioni Totti-Pjanic, il bosniaco penetra in area di rigore ma non riesce a calciare con precisone. 

75' Confusione in campo: le due squadre non riescono ad avanzare e creare buone azioni offensive.

68' Totti si avvicina pericolosamente in area di rigore, va al tiro ma viene murato.

66' Cambio per Mancini: esce M'Vila entra Kovacic.

65' Occasione per la Roma con Nainggolan che calcia con potenza dal limite dell'area ma non inquadra la porta.

62' Doppio cambio per la Roma: esce Ljajic per Florenzi, esce Keita per De Rossi.

60' GOOOOOLLLLLLLLL! MIRALEM PJANIC PORTA DI NUOVO IN VANTAGGIO LA ROMA! 

59' Nainggolan avanza tutto solo verso l'area di rigore e va al tiro di potenza: Handanovic riesce a bloccare.

56' GOOOOLLLL! OSVALDO CALCIA VERSO LA PORTA DI DE SANCTIS ED E' FORTUNATO A TROVARE LA DEVIAZIONE DI ASTORI!

55' Giallo anche per Rodrigo Palacio per un fallo su Maicon.

53' Tentativo di Osvaldo con una rovesciata degna di lode. L'interista però non riesce ad insaccare il pallone in rete.

51' Grande apertura di Totti per Ljajic che avanza fino l'area di rigore avversaria, serve Maicon che tenta un pallonetto,ma viene intercettato.

46' GOOOOOOLLLLLL! HOLEBAS PORTA IN VANTAGGIO LA ROMA CON UN'AZIONE DEL TUTTO PERSONALE! SI ACCENTRA IN AREA DI RIGORE SCARTANDO OGNI AVVERSARIO PER POI TIRARE CON PRECISIONE E POTENZA VERSO IL SECONDO PALO!

Si ricomincia!

La Roma ha avuto un approccio fantastico alla partita, ha regnato sul possesso palla, non ha mostrato cenni di cedimento quelle poche volte in cui i nerazzurri si avvicinavano all'area di rigore. Non è riuscita a trovare molti spazi per via della difesa molto compatta dell'Inter, ma alla fine è riuscita a sbloccare il risultato con il gol di Gervinho che ha praticamente completato la splendida azione iniziata con Ljajic. Dopo il gol, il percorso dei giallorossi sembrava ancor più in ascesa, fino al pareggio dell'Inter grazie ad un colpo di testa di Ranocchia su palla inattiva. Dopo mezz'ora di partita, la squadra di Mancini ha cambiato atteggiamento, mostrandosi più aggressiva e pericolosa, sfruttando anche gli animi scossi degli avversari, che sono rimasti spiazzati dal gol subito. 

45' + 1 Guarin mette un gran pallone in mezzo all'area di rigore, Osvaldo non ci arriva per poco.

2 minuti di recupero.

44' Ammonito anche Keita per fallo su Osvaldo.

41' Altra occasione per i giallorossi con Ljajic che viene servito da Gervinho, il serbo va al tiro ma Handanovic para con facilità.

38' Tenta di rialzarsi la Roma con Nainggolan che avanza in velocità servendo poi Gervinho, ma il tiro dell'ivoriano viene murato.

36' GOOOOLLL! RANOCCHIA RISTABILISCE L'EQUILIBRO CON UN GRAN COLPO DI TESTA!

33' Un fuorigioco leva a Gervinho la gioia della doppietta, l'ivoriano era andato di nuovo a segno servito ancora una volta da Ljajic.

28' Clamorosa azione della Roma con Totti e Nainggolan. Il capitano innesca l'inserimento del belga che calcia dal limite dell'area, il pallone termina sulla traversa.

25' Prodezza di De Sanctis sul pericoloso tentativo rasoterra di Kuzmanovic.

21' GOOOOOLLLL! ROMA IN VANTAGGIO CON GERVINHO CHE INSACCA IL PALLONE IN RETE DOPO UN PERFETTO ASSIST DI LJAJIC!
 

19' Ripartenza Roma con Gervinho, l'ivoriano arriva sino l'area di rigore avversaria per poi servire Ljajic che calcia in modo preciso e potente, presa difficile per Handanovic. 

16' Primo giallo del match per Ranocchia.

15' La Roma esercita molto possesso palla, ma non riesce a trovare molti spazi per rendersi pericolosa.

10' Ljajic mette palla al centro dell'area di rigore, Pjanic calcia ma il suo tiro viene deviato in calcio d'angolo.

8' Insidioso cross di Maicon alla ricerca di Gervinho, Juan Jesus manda il pallone in angolo.

4' Schema della Roma su calcio d'angolo: Pjanic calcia per Totti che prova il tiro al volo, ma viene murato.

2' La Roma è schiacciata nella propria trequarti, i nerazzurri tentano di impostare una buona azione offensiva.

20.45 - Il match è appena cominciato!

20.43 - Le squadre sono appena entrate in campo.

20.35 - Ecco l'XI nerazzurro: (4-3-1-2) Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus, Dodò; M'Vila, Medel, Kuzmanovic; Guarin; Osvaldo, Palacio.

20.30 - Ecco l'XI giallorosso: (4-3-3) De Sanctis; Maicon, Manolas, Astori, Cholevas; Pjanic, Keita, Nainggolan; Gervinho, Totti, Ljajic.

20.25 - Totti guida i suoi compagni in campo per il riscaldamento. 

20.20 - La società giallorossa e quella nerazzurra si scambiano dei messaggi via twitter. Inter: "Ci siamo! Poco più di 4 ore e poi #RomaInter. Ci vediamo stasera, @OfficialASRoma!", la Roma risponde: "Certo, @Inter: noi siamo pronti. Vi aspettiamo all'Olimpico! #RomaInter."

20.15 - L'Inter è arrivata all'Olimpico, c'è anche Zanetti.

20.05 - Guarin invece commenta così la partita, dal suo profilo Instagram: "Oggi entreremo in campo per dare tutto il possibile per portare i tre punti a casa. Che Dio ci protegga e ci guidi alla vittoria. Forza Inter."

20.00 - Ecco le parole di Nainggolan poco prima dell'inizio della partita: "Risultato Juve? Noi pensiamo alla nostra partita da vincere comunque, l'Inter ha un allenatore nuovo, sicuramente avranno corretto cosa sbagliavano prima magari, verranno qui per vedere a che punto sono. Noi per come sappiamo giocare possiamo vicnerla. Sorprese? Sappiamo che c'è tanto talento a livello individuale, ma noi giochiamo in casa, marcia in più per noi. In Champions per poco non vincevamo, bella esperienza, ma speriamo di non andarci più."

19.50 - All'Olimpico è tutto pronto in attesa del match fra Roma e Inter.
 

Buonasera e benvenuti alla diretta Roma – Inter, partita valida per la 13° giornata di Serie A 2014-15. Un saluto da Erika Di Bello e VAVEL. Vi terremo in aggiornamento sulla partita in tempo reale. Calcio d’inizio alle ore 20:45, stadio Olimpico di Roma. La Roma vuol riprendere la striscia di vittorie di inizio stagione, intaccata dalle due sconfitte contro la prima e la terza in classifica. I giallorossi torneranno ancor più agguerriti dopo la beffa subita in Champions contro il CSKA, che ha pareggiato proprio a 20 secondi dal triplice fischio. L’Inter è consapevole della difficoltà del match, considerando l’imbattibilità della squadra di casa, ma farà di tutto per ostacolare il cammino della squadra di Garcia e dare una svolta all’andamento del suo campionato.

La Roma, con 28 punti, è al secondo posto in classifica, superata solo dalla Juventus. Con la vittoria della scorsa giornata, è arrivata a quota 9 vittorie in questa stagione di Serie A. E’ ancora imbattuta all’Olimpico, difatti ha subito 2 sconfitte in casa Napoli e Juve, e un pareggio in casa Sampdoria. Stando ai numeri, sarà molto difficile per l’Inter riuscire a battere i giallorossi in casa. 

L’Inter detiene il decimo posto in classifica, con 17 punti. Non impeccabile il percorso dei nerazzurri in questa stagione. Da tre giornate i giocatori di Mancini non riescono ad ottenere risultati positivi, sono stati fermati dapprima dal Parma per 2-0, poi dai pareggi con il Verona e nel derby contro il Milan. Solo quattro le vittorie totalizzate dall’Inter da inizio stagione, ben cinque i pareggi e tre le sconfitte. In casa è stata battuta solo dal Cagliari, fuori casa, invece, sono arrivate tutte le altre sconfitte. Un altro numero a favore della Roma. 

La squadra di Garcia è reduce dalla sfida di Champions League contro il CSKA di Mosca, una grande beffa per i giallorossi che hanno subito il gol del pareggio allo scoccare dell’ultimo minuto di recupero, che non ha concesso loro di sognare già in anticipo la qualificazione agli ottavi. I capitolini si giocheranno tutto nella partita contro il Manchester City che, contro tutti i pronostici, è riuscita a battere il Bayern di Monaco. L’ultima sfida di Serie A è quella vinta contro l’Atalanta, ma anche qui non sono mancate le sofferenze. Appena dopo il fischio dell’arbitro, i giallorossi passano in svantaggio. Saranno Ljajic e Nainggolan a risollevarne le sorti e a portare a casa i tre punti. Dopo la sfida con l’Inter, la Roma è attesa dal Sassuolo, una sfida pressoché abbordabile e meno complicata di quella di questa sera.

L’Inter arriva da un’importante vittoria valida per l’Europa League contro il Dnipro per 2-1. La sfida non si apre nel migliore dei modo, infatti al 16’ il Dnipro passa in vantaggio con Rotan. I nerazzurri poi vincono in rimonta grazie alle reti di Kuzmanovic e Osvaldo. Questa vittoria ha permesso alla squadra di Mancini di staccare ancora di più sul Qarabag e a restare in vetta alla classifica del girone con ben 11 punti. In campionato invece, l’ultima sfida è stata proprio il derby contro il Milan, terminato in parità. Si apre con la rete di Menez al 23’, ma a ristabilire la parità sarà Obi nel secondo tempo. La prossima sfida dei nerazzurri sarà contro l’Udinese, preda sicuramente più semplice dei giallorossi.

A giocare contro la Roma bisogna far attenzione e aspettarsi di tutto, poiché sono in tutto undici i giocatori giallorossi andati a segno in questa stagione, a dimostrare come quello dei capitolini sia un vero gioco di squadra. I migliori marcatori sono però Ljajic e Destro a quota 4 reti, seguiti da Nainggolan Totti e Florenzi con 2 reti. Il belga e il capitano sono invece gli assistman della squadra di Garcia, con rispettivamente 3 e 4 assist. L’Inter trova il suo punto di riferimento in Mauro Icardi, miglior marcatore della squadra con 7 reti e 1 assist. Lo rincorre Osvaldo con 4 reti e 3 assist, ci sono poi Guarin, Kovacic ed Hernanes a quota 2 reti. Grande punto interrogativo invece per Rodrigo Palacio che è a secco di gol e non riesce ancora a sbloccarsi.

Tra i precedenti riaffiorano 81 incontri allo stadio Olimpico, 32 dei quali sono terminati con la vittoria dei padroni di casa, 22 in parità, ben 27 invece con la vittoria nerazzurra, un dato che fa molto onore alla squadra. L’Inter non trionfa all’Olimpico dalla stagione 2008/09, quando riuscì a trionfare con un risultato di 4-0, grazie alla doppietta di Ibrahimovic, Stankovic e Obinna. Nella stagione successiva i giallorossi vinsero per 2-1, vittoria che permise alla Roma di lottare fino alla fine per lo scudetto. Il match si aprì con il gol di De Rossi, Milito ristabilì il pareggio nella ripresa, ma Toni realizzò poi il gol decisivo. L’ultimo precedente invece terminò sullo 0-0.

Rudi Garcia, in conferenza stampa, ha lasciato spazio a molte dichiarazioni. Ha innanzitutto dato un taglio alle voci che vedono interessati i giocatori giallorossi che dopo il match di Mosca si sono diretti in uno strip-club: "La questione dello strip-club nella notte del pareggio col Cska? Basta con queste stupidaggini, sono qui per parlare di calcio, di cose importanti, mezza squadra in tuta non ha niente da nascondere.” – parlando dell’Inter – “Sappiamo che l'Inter ha dei giocatori forti, che ora gioca in modo differente, non più con una difesa a 5 ma a 4. Ma noi dobbiamo prima di tutto essere la Roma, e poi vietare all'Inter di sfruttare le sue forze. Il campionato comunque non dipende dalla partita di domenica. I fatti dimostrano che la Roma è in grande salute, meglio di noi in Europa hanno fatto in pochi, solo Real Madrid, Barcellona e Bayern Monaco. Io sono abbastanza contento del nostro rendimento.” – sul nuovo allenatore – “Mancini? Quello che posso dire è che lui ha vinto dei titoli e non solo con l'Inter, ma non mi piace mai vedere un allenatore esonerato prima della fine di una stagione.” – poi ha voluto fare un elogio a tutti i tifosi della sua squadra – “Lo stadio Olimpico è il nostro giardino, è uno stadio importante per noi, ci sono i nostri fantastici tifosi a supportarci, anche se non è comodo perché sono lontani dal campo. Ma anche i numeri dicono che il loro appoggio è importantissimo. Domani in 12 saremo sicuramente più forti.” – parlando invece delle scelte tattiche – “Quando Maicon c'è impone la sua forza, ci aiuta soprattutto sul piano offensivo. Vedremo se giocherà dal primo minuto o meno. Gervinho? Mi aspetto di più da lui, sicuro, ma vale per tutti. Io sono qua per vincere non solo la partita di domenica, ma anche la prossima e tutte quelle della stagione. Dopo il pari col Cska i calciatori erano arrabbiati e si è visto sul campo: in allenamento li ho dovuti frenare, sono carichi. Eravamo tutti delusi, vedere i miei giocatori così mi piace da morire. Lo spogliatoio è unito, i ragazzi vivono alla meraviglia insieme.”

Mancini, in conferenza stampa, ha mostrato molta umiltà e ha esaltato le qualità della Roma e del suo allenatore – “A Mosca meritavano di vincere, sono una grande squadra e sarà difficile. Sono meglio di noi, Garcia è un grande allenatore e ha fatto grandi cose. Ha tante chances di vincere lo Scudetto, è vicino alla Juventus, Sabatini ha comprato ottimi giocatori e anche giovani. Garcia sta facendo il resto, penso abbia ottime possibilità. Sarà fondamentale l'approccio alla gara, è una classica del calcio italiano.” – ha parlato poi dei singoli della sua squadra nelle precedenti giornate –"Medel ha fatto bene, quando siamo rimasti in 10 tutti sono stati bravi. Kovacic ha preso una botta al mignolo del piede, domani decidiamo ma credo sia disponibile. Osvaldo deve tenere a Roma-Inter perchè è una grande sfida e non per motivi personali, così come gli altri attaccanti. Palacio? Ci sono momenti in cui la palla non entra, col Milan ha giocato benissimo per la squadra, poi magari farà 5-6 goal di fila. Non c'è da preoccuparsi". – ha speso poi delle parole sul capitano giallorosso – “Francesco lo colloco tra i migliori di sempre, è stato uno dei più grandi calciatori italiani, europei e mondiali. Ha vinto meno delle sue possibilità, ma ha sposato una causa per tanti anni ed è comunque una soddisfazione. E' divenuto simbolo di una tifoseria e una città che lo amano.” – sul match di questa sera – “Voglio che l'Inter continui a far vedere cose buone, la Roma è avanti in classifica ma essendo una classica noi siamo l'Inter e dobbiamo giocare senza timori e da squadra vera. Una sfida così è da stimolo per tutti i giocatori.”

Ha parlato anche Andrea Ranocchia, difensore dell’Inter, in vista della sfida di questa sera: “Mi aspetto una gara che regalerà spettacolo perchè si affrontano due squadre che sono di alto livello. Quando parliamo della Roma parliamo di una squadra di caratura europea che gioca un bel calcio. E' una partita difficile, ma speriamo di poterla portare a casa. Tra i giallorossi il giocatore che temo di più è sicuramente il capitano Francesco Totti. Con Astori siamo amici, è un ragazzo molto bravo e molto intelligente"

L’arbitro designato per dirigere questo match è Paolo Silvio Mazzoleni. Sarà la seconda volta che dirigerà un match dei giallorossi da inizio stagione, dopo aver diretto Parma-Roma. In totale invece sono 14 i precedenti tra l’arbitro e la squadra giallorossa, i cui match sono terminati con 9 vittorie, 4 pareggi e una sola sconfitta. 12 invece i precedenti con la squadra di Milano, bilancio positivo anche per i nerazzurri che sono usciti con 6 vittorie, 4 pareggi e solo 2 sconfitte.

FORMAZIONE ROMA – Rudi Garcia ritrova il brasiliano Maicon, che è tanto mancano alla squadra giallorossa, viste i gravi infortuni che ricoprono i ruoli dei terzini. Sicuramente il ct lo schiererà titolare nella difesa a 4. Yanga-Mbiwa si è quasi ripreso, sarà convocato ma probabilmente resterà in panchina. Nel 4-3-3 ci sarà De Sanctis tra i pali, Maicon e Holebas sulle fasce, Manolas e Astori formeranno la coppia centrale. A centrocampo turno di riposo per Daniele De Rossi, spazio a Keita, Nainggolan e Pjanic. Il tridente offensivo sarà composto da Florenzi, Totti e Gervinho, dal quale l’allenatore si aspetta una grande ripresa.

FORMAZIONE INTER – Mancini ha allungato la sua lista degli infortunati, alla quale si sono aggiunti Nagatomo ed Hernanes, oltre che Jonathan. Icardi verso la panchina, spazio invece ad Osvaldo. Nel probabile 4-3-3 nerazzurro, vedremo l’immancabile Handanovic, in difesa la coppia centrale sarà formata da Juan Jesus e Ranocchia, sulle fasce Campagnaro e Dodò, destino vuole che l’ex romanista si scontrerà proprio con l’ex interista Maicon. A centrocampo Medel preferito ad Obi, che è andato a segno nel derby, insieme a Kuzmanovic e Guarin. Kovacic giocherà nel tridente offensivo con Palacio e la punta Osvaldo, anche lui ex romanista.

Share on Facebook