Neto in vendita: Roma e Juve ci pensano

Il procastinare del portiere brasiliano in tema di rinnovo ha stancato Della Valle che lo ha messo sul mercato a partire da subito.

Neto in vendita: Roma e Juve ci pensano
Neto in vendita: Roma e Juve ci pensano

E' rottura tra Neto e la società: il portiere continua a rifiutare il rinnovo e dopo l'iniziale disponibilità di Della Valle le due parti sembrano essere arrivate ai ferri corti: si attende in settimana l'arrivo del padre del giocatore per mettere pace in questa situazione che sembra però ormai compromessa. La società intende vendere il portiere a Gennaio per non pederlo a parametro zero a Giugno, anche se Montella preferirebbe non privarsi del brasiliano su cui ha scommesso molto sostenendolo anche nei momenti difficili.

LE CONTENDENTI- La Roma sembra essere la prima contendente per il giocatore: la società giallorossa non è più convinta dell'affidabilità di De Sanctis e non considera Skorupski anora pronto per essere il numero 1, così dopo aver sognato Cech e Begovic sembra aver virato fortemente sul numero 1 viola. L'operazione sembra essere fattibile considerando che Skorupski potrebbe partire in prestito e i vari Lobont o Curci non sono considerati nei piani della società se non come "balie" per il giovane polacco.

Anche la Juventus è interessata al giovane portiere infatti, malgrado offrano ancora ottime garanzie, la carta d'identità dei portieri bianconeri è impietosa e parla di tre portieri ben sopra la trentina. Per questo l'acquisto di Neto potrebbe rivelarsi un'ottima mossa; tuttavia in queste ultime ore sembra che la Juventus abbia altre priorità: sembra infatti che Marotta si stia muovendo per portare a Torino Snejider, operazione favorita dalle difficoltà economiche del Galatasaray e dalla volontà del fuoriclasse olandese.


Share on Facebook