Roma mette l'abito da "giorno": alle 15.00 comincia il Derby

Tra qualche ora, la stracittadina della capitale regalerà emozioni e verdetti: Roma seconda, Lazio terza, un Derby d'alta classifica, una di quelle partite che valgono davvero una stagione intera.

Roma mette l'abito da "giorno": alle 15.00 comincia il Derby
Roma mette l'abito da "giorno": alle 15.00 comincia il Derby

Ancora un paio d'ore, poi sarà Derby. La stracittadina della capitale in versione bella di giorno, che si gioca alle 15.00 in nome della sicurezza; "roba da matti?" Siamo d'accordo... ad ogni modo, tra qualche ora, mettete via i pasticcini domenicali, perchè giorno o notte che sia, Roma-Lazio promette spettacolo. 

A cominciare dagli spalti, a capienza ridotta sì, ma "infuocati" (si fa per dire), colorati da coreografie mozzafiato, cori, sfottò e qualche fumogeno di troppo, a condire una rivalità, che a detta dello stesso Djordjevic, a Roma è piu forte che a Belgrado. 

Poi c'è il campo e lì i nomi che potrete leggere sulle casacche sono garanzia di qualità, garanzia di emozioni: ci sono Totti e De Rossi, ma anche Felipe Anderson e lo stesso Djordjevic, ci sono Nainggolan e Pjanic ma anche Candreva. Avete ancora dubbi? 

Di dubbi, sicuramente non ne ha Garcia, che nella strabordante sala-stampa di Trigoria parla così della stracittadina: "Faremo di tutto, anzi di più, per vincere. Ma dà solo tre punti, come le altre partite. Certamente, al 90' vogliamo essere primi, poi vedremo se solo per qualche ora o se, magari, per una settimana intera. Questo turno vedrà le prime 4 incrociarsi, è molto eccitante. Facciamo questo mestiere per vivere queste gare. Il nostro obiettivo è molto più alto che il derby in sè. La Lazio Rispetto allo scorso anno è una squadra differente, la classifica dice che ha fatto meglio. È aggressiva, infatti è la squadra che fa più falli, ma ha molta qualità e fa molti gol. Possiamo andare in testa e questo ci dà grande carica. Ho dovuto frenare i ragazzi in allenamento, l'intensità la dobbiamo mettere domani alle 15, non prima". 

Si, dà solo tre punti, e per cercare di portarli a casa la Roma si disporrà nel solito 4-3-3: De Sanctis; Maicon, Manolas, Yanga-Mbiwa, Holebas; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Florenzi, Totti, Iturbe. L'unico interrogativo, porta il nome di Destro, tra sirene di mercato e tanta panchina, anche se il francese sembra esser sicuro anche su questo: "Destro resta". 

La Lazio, risponderà con un 4-2-3-1 a trazione anteriore: Marchetti; Basta, De Vrij, Cana, Radu; Biglia, Parolo; Candreva, S. Mauri, Felipe Anderson; Djordjevic. 

Adesso ci siamo, non prendete appuntamenti; si parte alle 15.00. Roma contro Roma, in una sorta di De Bello Civili, ma intendiamoci, che sia solo sportivo.

AS Roma