Diretta partita Roma - Parma, risultati live di Serie A

Diretta partita Roma - Parma, risultati live di Serie A
Roma
0 0
Parma
Roma: (4-3-3): De Sanctis; Florenzi, Manolas, Mapou, Cole; Keita, De Rossi (Verde, min.58), Nainggolan; Gervinho, Doumbia (Sanabria, min.85), Ljajic (Paredes, min.77). Allenatore: Garcia.
Parma: (3-4-3) Mirante; Cassani (Feddal, min.90'+1), Mendes, Lucarelli; Mauri, Belfodil, Costa, Nocerino; Rodriguez, Varela (Palladino, min.78) e Mariga (Lodi, min.86). Allenatore: Donadoni.
ARBITRO: Giacomelli. Ammoniti: Lucarelli, min.36. Mauri, min.49. Costa, min.74. Mariga, min.86.
NOTE: 23^ giornata di Serie A. Stadio Olimpico.

Erika Di Bello e VAVEL vi salutano e vi ringraziano per aver seguito la diretta insieme a noi. 

Ecco le parole di Nainggolan: "Succede che non sblocchiamo la partita subito, gli altri si chiudono bene dietro e diventa difficile. Abbiamo provato ma niente, loro si sono chiusi bene, abbiamo avuto qualche piccola occasione ma se non fai goal è difficile. Stiamo cercando di produrre il gioco, abbiamo sempre palla ma ci manca la cattiveria, la voglia di far goal, anche se abbiamo giocatori che possono fare la differenza. Abbiamo la stessa delusione dei tifosi e il nostro obbiettivo è lo stesso loro, ci crediamo ancora ma è difficile."

Finisce in parità all'Olimpico, il Parma conquista un punto prezioso dopo una striscia di sconfitte, mentre la Roma non è riuscita a confermare il risultato positivo della scorsa giornata e corre il rischio di allungare ancora il distacco dalla Juventus, l'obbiettivo scudetto sembra allontanarsi sempre più. 

90' + 3 Tentativo di Verde in area di rigore, il pallone non centra la porta.

90' + 1 Cambio per il Parma: entra Feddal per Cassani.

3 minuti di recupero.

88' Tiro al volo di Cole, pallone che termina di poco sulla traversa.

87' Gran tiro di Nainggolan con la giusta potenza, murato dai difensori del Parma.

86' Cambio per il Parma: esce Mariga per Lodi.

85' Ultimo cambio nella Roma: esce Doumbia entra Sanabria. 

82' Clamorosa traversa colpita da Cole con un colpo di testa! Roma ad un passo dal goal!

78' Cambio nel Parma: entra Palladino per Varela.

77' Cambio nella Roma: entra Paredes per Ljajic.

74' Ammonisto Costa per un intervento falloso su Verde.

73' Tentativo scoordinato di Mariga dal limite dell'area, il pallone termina sulla traversa.

69' Colpo di testa Manolas a servire Nainggolan, il belga va al tiro ma il pallone non centra lo specchio della porta.

64' Gran tentativo di Nainggolan dalla lunga distanza, tiro deviato in angolo. 

59' Brivido per la Roma! Gran colpo di Gervinho dal limite dell'area, difficile ma preziosissima la presa di Mirante.

58' Cambio per la Roma: entra Verde esce De Rossi. 

57' Insidioso cross di Ljajic al centro dell'area, ma nessun compagno è pronto a ricevere.

53' Gioco fermo, Ljajic dolorante per una gomitata subita durante uno scontro.

49' Cartellino giallo per Mauri che commette un fallo su Cole.

46' Tentativo dalla distanza di Keita, il pallone finisce alto sulla traversa.

E' cominciato il secondo tempo!

16.00 - Le squadre sono rientrate in campo. Tutto pronto per la ripresa. Nessun cambio. 

Ecco le parole di Nocerino all'intervallo: "Il gruppo è fatto di uomini, stiamo facendo il nostro dovere e una buona partita contro una grande squadra. Dobbiamo continuare così perché il secondo tempo sarà più difficile del primo. Dobbiamo avere più personalità e sbagliare meno passaggi, sbagliamo forse il primo passaggio ma nel secondo tempo faremo meglio."

0-0 al termine del primo tempo fra Roma e Parma. La partita è più o meno come ci si poteva aspettare: la Roma detiene il possesso palla e ha in mano le redini del match, interviene su ogni pallone e la difesa è sempre attenta a non lasciare piede libero agli avversari. Il Parma invece si rintana nella propria trequarti senza lasciar spazio alle avanzate giallorosse, difatti i capitolini hanno creato varie azioni ma con molta difficoltà a causa del pressing attento del Parma. La squadra di Garcia è stata spesso vicinissima al vantaggio, con Ljajic che ha fallito un tiro proprio al centro dell'area di rigore e con Keita all'ultimo minuto, il cui pallone è stato salvato prodigiosamente da Mirante. Nessuna azione davvero pericolosamente da parte della squadra di Donadoni.

44' Roma vicina al vantaggio con un colpo di testa di Keita insidioso per Mirante che con difficoltà blocca il pallone proprio sulla linea di porta.

42' Fantastica azione di Ljajic che si accentra in area dopo aver scartato tre avversari, ma il serbo fallisce il tiro.

37' Buon tiro al volo di Alessandro Florenzi dalla lunga distanza che sorprende Mirante, ma alla fine in due tempi blocca il pallone.

36' Ammonizione per Lucarelli per una brutta entrata su Florenzi. 

34' Roma su tutti i palloni, il Parma non riesce a concludere le sue azioni offensive.

27' Conclusione dalla lunga distanza di Cassani, il giocatore non si coordina al meglio e il pallone termina sulla traversa.

25' Tentativo di Ljajic da fuori area, il pallone termina di poco lateralmente la porta.

23' Roma vicinissima al gol! Pallone buono per Gervinho il area di rigore, l'ivoriano fallisce il suo tentativo, il pallone diventa molto buono per Ljajic, ma il suo tiro viene miracolosamente murato dal corpo in scivolata di Cassani.

20' La Roma non riesce a trovar spazi, il Parma gioca ben compatto. 

17' Conclusione di De Rossi dal limite dell'area, il pallone finisce alta sulla traversa.

13'  Gervinho tenta una conclusione dal limite dell'area, ostacolata dal corpo di Manolas, il pallone diventa buono per Yanga-Mbiwa che però non riesce nell'aggancio. 

11' Atterrato Gervinho da Costa. Punizione in favore dei giallorossi.

6' Paura per i giallorossi! De Sanctis si lascia sfuggire il pallone in area dopo un cross di Varela, i difensori capitolini lo allontanano prontamente.

5' Insidioso cross di Cassani rasoterra, Yanga-Mbiwa allontana il pallone in calcio d'angolo. 

4' Lancio lungo per Keita posizionato in area di rigore, ma Mirante lo anticipa e blocca il pallone senza esitazioni.

1' Verticalizzazione di De Rossi alla ricerca di Gervinho, l'ivoriano viene anticipato da Mendes.

15.00 -  Il match è cominciato!

14.55 - Le squadre sono scese in campo.

14.53 - La Roma è in campo per il riscaldamento prepartita.

14.50 - Ecco le parole di Ashley Cole nel pre-partita: "Sicuramente, per riprendere la Juve dobbiamo vincerle tutte e sperare che loro facciano qualche passo falso. Ma ci siamo allenati bene per questa partita e siamo fiduciosi. Gervinho e Doumbia sono arrivati da qualche giorno, ma purtroppo Ibarbo è infortunato. Però Doumbia potrebbe giocare già oggi e gli auguro di segnare."

14.40 - Questo l'XI del Parma: (3-4-3) Mirante; Cassani, Mendes, Lucarelli; Mauri, Belfodil, Costa, Nocerino; Rodriguez, Varela e Mariga.

14.35 - Questo l'XI della squadra di Garcia: (4-3-3): De Sanctis; Florenzi, Manolas, Mapou, Cole; Keita, De Rossi, Nainggolan; Gervinho, Doumbia, Ljajic.

14.25 - L'arrivo della squadra capitolina.


14.15 - Il Parma è arrivato all'Olimpico.

14.10 - Ecco lo spogliatoio della squadra giallorossa. E le maglie degli ivoriani Gervinho e Doumbia da oggi di nuovo a disposizione di Garcia.

Buon pomeriggio e benvenuti alla diretta di Roma - Parma, incontro valido per la 23° giornata di Serie A 2014-15. Un saluto da Erika Di Bello e VAVEL ITALIA. Vi terremo in aggiornamento sulla partita in tempo reale. Calcio d’inizio alle 0re 15.00, Stadio Olimpico di Roma. In questo match quasi testa-coda tra la seconda e l’ultima in classifica, abbiamo una Roma che ritrova la vittoria dopo quattro pareggi e ritrova anche Gervinho, la cui assenza è costata cara agli uomini di Garcia che non sono riusciti a fornire il rendimento di sempre. I giallorossi vogliono continuare sulla strada della vittoria per non dover vedersi allontanare lo scudetto sempre più. Il Parma invece, attraversa una stagione buia, caratterizzata da sconfitte su sconfitte e ora anche l’addio di Cassano, Donadoni però afferma di star facendo un gran lavoro in poco tempo, e chi sa se i frutti inizieranno a vedersi già da oggi.

SITUAZIONE ROMA – La Roma di Garcia non attraversa uno dei suoi momenti migliori. Ha ritrovato la vittoria nella scorsa giornata contro il Cagliari dopo aver accumulato una striscia di pareggi, ben 4. La Roma ha attraversato un periodo di staticità, nel quale di solito giocava bene un tempo e nell’altro era come se non esistesse e gli avversari non tardavano a segnare. I giallorossi non riuscivano più a vincere, come afferma Garcia la squadra era affetta da una pariggite acuta, ma ora si spera che possa essersi sbloccata. Molti hanno attribuito questo calo all’assenza dell’ivoriano, gioiellino del mister, Gervinho (impegnato in Coppa d’Africa), ma adesso che è tornato la Roma riuscirà a far meglio? Questi pareggi hanno portato la squadra capitolina a 7 punti di distacco dalla vetta e, come se non bastasse, sono anche usciti dalla Coppa Italia, dopo una sconfitta contro la Fiorentina, la prima da quando c’è Montella.

Ultimo incontro capitolino è il match contro il Cagliari, dove dopo un lungo periodo si son visti dei margini di miglioramento nella squadra giallorossa, grazie anche all’innesto dei giovani nella rosa. L’eroe della partità è stato proprio Daniele Verde, 18enne, alla prima partita da titolare con la prima squadra, il quale ha sfornato i due assist (e che assist!) vincenti. Il match è terminato 1-2 con i gol di Ljajic e Paredes (altro giovane promettente) e poi è arrivata una vana rete di Poku allo scadere del match.

SITUAZIONE PARMA - Il Parma di Donadoni è alle prese con una stagione disastrosa, si trova a soli 9 punti (10, ma c’è un punto di penalizzazione), ultimo in classifica ed accumula soltanto sconfitte. Solo tre infatti sono le vittorie in 22 partite, 1 pareggio e 18 sconfitte. Non vince da cinque partite e non sarà facile espugnare i secondi in classifica nella loro patria. Nel match precedente il Parma ha affrontato il Chievo perdendo 1-0, rete di Zukanovic all’inizio del secondo tempo. Le statistiche la dicono lunga sulla situazione di questa squadra, che non ha dominato e non è riuscita a strappare i 3 punti in un match che si poteva ritenere più che abbordabile.

Antonio Cassano, dopo due anni passati a giocare nel Parma, pochi mesi fa ha rescisso il suo contratto per varie divergenze. Adesso, da attuale attaccante svincolato, vorrebbe restare a Parma con la sua famiglia anche se non gioca o, nostalgico, sta maturando l’ipotesi di tornare nella sua città dove ha mosso i primi passi nel mondo del calcio, ossia a Bari. Paparesta gli ha proposto un contratto per due anni a mezzo a due milioni e mezzo di euro per tornare a vestire la maglia biancorossa, ma Fantantonio la vede difficile: “Ho uno splendido rapporto con Bari. E' la mia città, è la squadra che ho nel cuore, è tutto, cose belle e meno belle, sono innamorato tanto di Bari ma la vedo dura sul fatto di andare a giocare là. C'è tanta pressione e per me è fondamentale la tranquillità mia e della mia famiglia. Stiamo bene a Parma, anche se non gioco. Se continuerò a giocare o no non lo so, lo vedremo nei prossimi mesi, Bari è nel mio cuore ma la vedo dura andare giù. Per ora Bari è un'opzione molto difficile.”

Finalmente la Roma ritrova il tanto amato Gervinho e può dare il benvenuto al neo acquisto Seydou Doumbia, ex CSKA Mosca, impegnati nella Coppa d’Africa, vinta proprio dalla loro nazionale. Doumbia afferma “Sono felice, sto super bene” sembra carico per la sua nuova avventura. "Sono contento di essere qui. In questi giorni ho giocato e mi sono allenato: dal punto di vista fisico sto bene. Volevo la maglia numero 8, la prima che ho indossato nel CSKA Mosca nella stagione in cui mi sono laureato capocannoniere, ma non era disponibile e ho scelto l'88.” Doumbia nella partita contro il Parma partirà dalla panchina.

PRECEDENTI - Si contano 23 precedenti all’Olimpico di Roma tra i giallorossi e i ducali, con un bilancio favorevole alla squadra della capitale, con 17 vittorie, solo una sconfitta e 5 pareggi. L’ultimo precedente risale alla stagione 2013/2014 31esima giornata, con una vittoria della Roma per 4-2, gol di Gervinho, Totti, Pjanic, Taddei, Mauri e Acquah. Il Parma dovrà fare attenzione al capitano Francesco Totti, qualora dovesse guarire in tempo, che ha segnato ben 12 reti. Nel girone di andata il match si è concluso 2-1 per i giallorossi, grazie ad una magia del bosniaco Pjanic su punizione al 90’.

Ecco le parole di Rudi Garcia in conferenza stampa. Sull’arrivo di Doumbia: ​“E’ duvoto passare per Mosca, ha viaggiato un po’ prima di arrvare ma sappiamo che giocatore è. E’ un attaccante che la mette dentro, è un bomber. Ci aspettiamo questo da lui, senza pressioni. Deve ancora capire il gioco della squadra, per il momento deve entrare nel gruppo. Ho parlato con lui e dopo la partita di domani avrà tempo per lavorare. Ma per il momento è pronto.” – sul ritorno di Gervinho – “​Nessuno è indispensabile, lo penso anch’io. I cimiteri sono pieni di persone indispensabili. Nessuno dei miei giocatori è indispensabile, a loro serve la collettività. A parte che in Coppa Italia abbiamo sempre fatto gol, anche se se raddoppiamo è pià facile vincere la partite. Serve essere pià solidi in difesa ed efficaci in attacco, ma finché abbiamo occasioni la squadra mi soddisfa. Possiamo giocare meglio ma l’obiettivo resta vincere.” – Totti e Maicon out, ma assicura che ci saranno per la sfida di Europa League – “​Maicon ora è di nuovo fermo, lavora sempre con il nostro preparatore. Domani non sarà convocato, speriamo possa tornare presto. Sarebbe meglio averlo in futuro, è un giocatore devastante, Francesco sta bene ma non sarà convocato. Prenderò un rischio ma è stato troppo debole per rischiare. Preferisco che si prepari senza pressioni.” – spende poi parole su Verde, l’eroe del momento – “Verde l’ho preso io dalla primavera. Lasciatelo tranquillo, da quando ha fatto questa buona gara si è parlato di lui dappertutto. Ha 18 anni e deve crescere, mettergli troppa pressione non lo aiuta. E’ un buon ragazzo, umile, che ascolta, e deve continuare ad imparare. Le qualità ce l’ha, altrimenti non lo avrei scelto. La cosa più importante è che ha un futuro nella Roma.” – infine si concentra sul match – “Non abbiamo scelta, conta solo la vittoria. Il Parma è una squadra che non molla, ma noi domani dobbiamo mettere in campo tutta la concentrazione per dimostrare il divario in classifica tra noi e loro. ​A parte le gare a eliminazione diretta tutte le gare sono importanti. Arriviamo in questo momento di stagione in cui ci sarà l’Europa League ma mi conoscete bene, questo per me non conta nulla. La partita di domenica è fondamentale, non voglio sentire nulla su giovedì.”

 

Queste le parole di Donadoni, che crede fermamente in un crescita e in una ripresa della sua squadre e affronterà il match con il verso giusto, sapendo di non aver nulla da perdere: “I ragazzi, fisicamente, stanno bene: Rodriguez è rimasto fermo per precauzione. Lo valuteremo oggi. Mendes è ok” – Poi sulla Roma - "Hanno un grande potenziale. L'unico modo per sopperire alle differenze tecniche è stare compatti e giocare da squadra. È vero, attualmente, sotto il profilo della velocità d'esecuzione, la Roma non è fluida ma ha giocatori che, a livello individuale, fanno la differenza. Andiamo ad affrontare la gara con il piglio giusto, con la consapevolezza di chi non ha niente da perdere. Va dato merito ai ragazzi di aver messo il cuore in queste ultime uscite. Manenti? Lunedì vedremo tutto. Per il resto, diamogli fiducia: sta facendo un gran lavoro in tempi stretti.”

FORMAZIONE ROMA – Il ct giallorosso ritrova Manolas e Florenzi, dopo la squalifica, ma dovrà fare a meno di Holebas, Totti, a causa di un attacco influenzale e Maicon, per i frequenti problemi al ginocchio. Perciò nel 4-3-3 a sinistra ballottaggio tra Torosidis-Cole, ma probabilmente verrà schierato il greco. Assieme a Manolas, potrebbe esserci Astori, preferito a Mapou. Gervinho probabilmente sarà schierato dal primo minuto, con Ljajic e Florenzi. Out ancora Ibarbo, anche se la visita a Barcellona ha portato novità positive. Sanabria e Verde, i due giovani più promettenti del momento, partiranno dalla panchina. A centrocampo riposo per Pjanic, De Rossi parte dalla panchina, perciò saranno schierati Keita, Paredes e Nainggolan.
 

FORMAZIONE PARMA – Donadoni deve far fronte ai molti infortuni che attanagliano la ripresa della squadra. Costa e Gobbi potrebbero non recuperare e Galloppa mancherà per squalifica. Ha recuperato Ghezzal. Perciò José Mauri sostituirà Galloppa, insieme a Mariga e Nocerino, panchina per Lodi. In difesa fiducia a Feddal come terzino, accompagnato dai centrali Lucarelli e Santacroce e sulla fascia opposta Cassani. Il tridente sarà formato da Rodriguez, Palladino e Varela.
 

L’arbitro designato per questo match è Pietro Giacomelli di Trieste. Petrella e Fiorito saranno gli assistenti arbitrali, Di Liberatore, quarto ufficiale; Tommasi e Abisso, addizionali d’area.

Share on Facebook