Garcia: "Un pareggio inquietante"

Il tecnico a fine gara si mostra deluso e amareggiato, una delle peggiori prestazioni del corso Garcia.

Garcia: "Un pareggio inquietante"
Garcia: "Un pareggio inquietante"

Volti tirati, musi lunghi. Garcia si presenta alla stampa nel post partita, più per obblighi da protocollo che per volontà. Le parole si sciolgono, volano via, basta il campo. 90 minuti di brutta Roma, anche a livello verbale la spavalderia è ormai da parte, emerge un sano realismo. La Roma non c'è più. L'ondata d'ottimismo portata dal finale all'arma bianca con la Juve viene cancellata dalla deprimente recita con il Chievo. A Verona un altro pari, l'ennesimo, senza reti e senza idee. 

Non basta togliere De Rossi, criticato e fischiato, punire l'indolenza di Pjanic, i problemi della Roma sono troppo radicati per sparire di colpo. A una condizione fisica precaria si somma un'inconsistenza mentale insospettabile solo qualche mese fa. Davanti gioca Totti, perché Destro alberga altrove e Doumbia non è presentabile, attorno al capitano si rivede Iturbe, Ljajic siede in panchina. Aggiustamenti in ottica Coppa, non si parla di turnover, ma cambia poco. 

"Squadra scarsa, pareggio brutto, avremmo potuto giocare ore e ore senza segnare. Ci sono sconfitte incoraggianti e pareggi inquietanti: questo è una pareggio inquietante. Abbiamo sbagliato tutte le scelte: non è un alibi, ma il campo non aiuta chi vuole tenere palla. Ma abbiamo sbagliato troppi passaggi, specialmente nel primo tempo: non ho riconosciuto la mia squadra".

"Aspettiamo il ritorno al 100% di Doumbia, non ho potuto far riposare Totti: era previsto che giocasse un'ora. L'unica cosa positiva è che giocando male abbiamo preso un punto in trasferta. Ma è una ben magra soddisfazione... Da domani ripartiamo sul campo: le partite arrivano in fretta, ne abbiamo quattro di fila per mostrare il vero volto di questa squadra, non quello di oggi. Questa partita mi ha stupito nella sua negatività".

La chiusura per Mattiello. rottura di tibia e perone in seguito a un duro contrasto con Nainggolan, il mondo del calcio si stringe attorno al giovane calciatore del Chievo "La cosa più brutta di questa partita però è il bruttissimo infortunio di Mattiello: dispiace molto vedere un ragazzo uscire dal campo in quel modo".


Share on Facebook