Roma, accelerazione al tavolo del mercato

Wijnaldum è l'obiettivo per il centrocampo, Dzeko piace ma costa. Dietro si cerca un tassello a sinistra.

Roma, accelerazione al tavolo del mercato
Roma, accelerazione al tavolo del mercato

Il mercato si sblocca, Sabatini può operare al tavolo delle trattative, sfruttando i milioni incassati dalle prime cessioni. L'assenso di Destro al Monaco apre il domino offensivo. 11 milioni più bonus, la Roma rinuncia all'attaccante e prepara un colpo di primo piano. Dzeko è il profilo seguito con maggiore attenzione, ma al City il contratto del bosniaco è pesante e l'età sconsiglia ingaggi faraonici. I giallorossi sondano così piste alternative, da Lukaku a Benteke, fino a Luiz Adriano, da giorni anche in orbita Milan, in attesa di conoscere il futuro di Gervinho, oggi più lontano da un'esperienza all'estero, dopo la rottura con l'Al Jazira. 

Nel comparto arretrato, problemi sulla corsia di sinistra. Il greco Holebas vola in Inghilterra, al Watford - 2,5 milioni alla Roma - e apre un buco nel settore esterni. Anche qui il casting è aperto, piacciono diversi giocatori, nessuno è al momento vicino al club giallorosso. Santon, in uscita dall'Inter, Adriano, Widmer, più lontano, invece, Van der Wiel: una margherita da sfogliare con cura.

Spunta, a centrocampo, il nome di maggior richiamo. Dopo il riscatto di Nainggolan e il rinnovo di Keita, giocatore prezioso, per esperienza e personalità, ecco Wijnaldum. Il capitano del Psv, come riporta la Gds, è seguito con attenzione dalla Roma. 24 anni, nativo di Rotterdam, un passato al Feyenoord, perfetto nel ruolo di centrale, è in grado di occupare anche la zona di destra del fronte offensivo. Il costo del cartellino si aggira sui 15 milioni. 

AS Roma