Live Sampdoria - Roma, risultato partita Serie A 2015/2016 (2-1)

Live Sampdoria - Roma, risultato partita Serie A 2015/2016  (2-1)
LiveSampdoria - Roma, risultato partita Serie A 2015/2016 in diretta
Sampdoria
2 1
Roma
Sampdoria: (4-3-1-2): Viviano; Pereira, Silvestre (Moisander 30'), Zukanovic, Mesbah; Soriano, Fernando, Barreto; Correa (Ivan 60'); Eder, Muriel (Cassano 79').
Roma: (4-3-3): De Sanctis; Florenzi, Manolas, De Rossi, Digne; Pjanic, Keita, Nainggolan (Ucan 88'); Iago (Gervinho 61'), Dzeko, Salah (Iturbe 88').
SCORE: 2-1 Eder 50', Salah 69', AUT Manolas 86'
ARBITRO: Luca Banti. Ammonisce: Eder (s), De Rossi (r), Digne (r), Fernando (s), Barreto (s), Mesbah (s).
NOTE: Partita valida per la 5^ giornata del campionato di Serie A Tim. In campo Sampdoria e Roma. Si gioca allo Stadio Luigi Ferraris di Genova. Il calcio d'inizio è previsto per le 20.45

Da Alessandro Cicchitti è tutto per la sfida di questa sera. A risentirci con il meglio della Serie A 2015/2016 live ed in diretta, qui sul VAVEL Italia

23.05 - Eccolo, il gol che ha deciso la sfida, anzi, l'autogol che ha deciso la sfida: Eder calcia, Manolas svirgola e segna nella sua porta per lo sconforto generale della panchina romanista. 

22.55 - Grande gioia in tribuna per il Presidente Ferrero che gongola dall'alto dei suoi 10 punti in 5 partite. E' una Samp che vola. 

22.50 - Incredibile soprattutto l'episodio che ha deciso le sfida, l'autorete goffa e sfortunata di Manolas che ha svirgolato una conclusione di Eder destinata fuori dallo specchio dei pali. 

22.45 - Grande delusione in casa Roma: i giallorossi sono andati sotto, hanno riacciuffato il match, attaccato, assediato la Samp, e poi subito proprio all'ultimo il gol che li lascia al palo. 0 punti per Garcia e i suoi che escono da Marassi con le ossa rotte. 

95' - FINISCE QUI! VINCE LA SAMPDORIA! 2-1 IN FAVORE DEI BLUCERCHIATI CHE BATTONO I GIALLOROSSI GRAZIE A EDER E ALL'AUTORETE DI MANOLAS. 

94' - ULTIMO ANGOLO PER LA ROMA. TUTTI DENTRO!

93' - Cassano guadagna una punizione fondamentale per far salire i suoi. 

92' - La Roma ci prova, ma la lucidità e la freschezza non sono più in campo. 2 minuti alla fine. 

90' - Ci saranno 4 minuti di recupero. 

90' - Ammonito anche Mesbah

88' - Garcia ora le prova tutte: dentro Iturbe e Ucan, fuori Salah e Ninggolan.

85' - GOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL NUOVO VANTAGGIO SAMP! INCREDIBILE! AUTOGOL DI MANOLAS! PROPRIO QUANDO LA ROMA STAVA ASSEDIANDO LA DIFESA DORIANA E' ARRIVATO IL CONTROPIEDE LETALE DELLA SAMP! CASSANO SUBITO PROTAGONISTA.

84' - Assedio totale della Roma che calcia, calcia, calcia in porta, ma trova sempre le gambe dei difensori della Samp che stanno tirando su un muro umano in difesa di Viviano. 

82' - Subito Cassano al centro del gioco della Samp. Belle palla per Mesbah che ha messo dentro ma senza trovare Eder

79' - Ultimo cambio nella Samp: esce lo stremato Muriel, entra Antonio Cassano

78' - Palla messa fuori ma la Samp, ora è in grande difficoltà. 

76' - Punizione Roma dai 30 metri. Pjanic pronto sul pallone.

75' - SALAHHHHH! VIVIANO SI SUPERA! GRANDE PARATA DEL N.2 SUL TIRO A GIRO DELL'EGIZIANO ORA SCATENATO. 

74' - Protesta la Roma per un fallo non fischiato su Dzeko proprio all'ingresso dell'area di rigore. Per Banti si può continuare. 

73' - Ammonito Barreto nella Samp. 

73' - Muriel guadagna un buon corner per i suoi.

72' - Salah scatenato, doppio dribbling in area, poi tiro sul secondo palo deviato da due avversari. 

71' - Risponde subito la Samp: gran tiro di Fernando che mette in difficoltà De Sanctis. 

69' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL PAREGGIO ROMA!!!!! HA SEGNATO SALAH!!!! SALAH! PAREGGIO DELLA ROMA! GRANDE ASSIST DI PJANIC. 

68' - Ancora Dzeko! Tiro dal limite rimpallato da Moisander.

66' - DZEKO! Tiro secco da parte del bosniaco, disinnescato da Viviano, molto attento in questo secondo tempo. 

65' - Altra occasione capitata sui piedi di Pjanic che calcia a botta sicura, ma trova le gambe di Zukanovic

61' - Anche Garcia rompe gli indugi: Entra Gervinho al posto dello spento Iago

60' - Secondo cambio nella Samp: Zenga richiama Correa e lancia Ivan (giovane centrocampista under 20 slovacco). 

58' - AUTENTICO MIRACOLO DI VIVIANO SULLA PUNIZIONE DI PJANIC DEVIATA DA SORIANO IN BARRIERA. ROMA VICINISSIMA AL GOL DEL PARI.

57' - Ora c'è una punizione in favore della Roma. Pjanic e Florenzi sono sulla sfera.

55' - Ammonito anche Correa per una trattenuta su Salah

54' - La partita ora si accende: ammoniti Digne e Fernando.

52' - Punizione conquistata da Correa che dai 20 metri ha poi lasciato la battuta a Eder che a sua volta ha colto di sorpresa De Sanctis sul primo palo. 

50' - EDER!!!!!! EDER!!!!! GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL!!!! VANTAGGIO DELLA SAMP; GRANDE BOTTA SU PUNIZIONE DELL'ORIUNDO! VANTAGGIO SAMP ALL'IMPROVVISO! 1-0 

47' - Protesta la Roma per un possibile fallo di mano da parte di Moisander in area di rigore. Le immagini comunque dicono che il pallone ha toccato prima il piede di Moisander, poi è carambolato sul braccio. Non sembra rigore. 

45' - RIPARTITI! INIZIATO IL SECONDO TEMPO A GENOVA. 

21.52 - Le squadre sono in campo. 

21.50 - Sta per riprendere il match. Le squadre stanno rientrando in campo dopo le fatiche del primo tempo. Risultato fermo sullo 0-0.

21.35 - Prima metà di tempo molto gradevole con capovolgimenti di fronte e occasioni, poi nella seconda parte di tempo poche opportunità, poco gioco e anche un po di stanchezza. Roma poco lucida davanti, Samp molto ben messa in campo, pronta a ripartire e sfruttare ogni possibile errore della Roma. 

47' - FINISCE QUI IL PRIMO TEMPO, 0-0 TRA SAMPDORIA E ROMA. 

45' - Ci saranno due minuti di recupero. 

45' - Dzeko! Prima giocata degna di nota da parte del bosniaco che parte da lontano, resiste alla carica di due avversari, poi calcia ma la palla va fuori di poco. 

42' - Fase di gioco molto confusa. Poche occasioni, tanto gioco a centrocampo. 

41' - Nulla di fatto, palla messa fuori da Moisander

40' - Punizione interessantissima per la Roma. Pjanic pronto per mettere dentro il pallone. 

37' - Problema al ginocchio per Viviano che però stringe i denti e resta in campo. 

36' - Pjanic prova ancora da fuori ma Viviano fa buona guardia.

30' - Ammonito De Rossi

29' - Gioco fermo per un problema occorso a Silvestre che non c'è la fa a restare in campo. Al suo posto entra Moisander.

26' - Ammonito Eder per simulazione. Contatto (presunto) con Manolas che prima tocca il pallone, poi le gambe di Eder che però è stato punito con il giallo da Banti

25' - Gran botta di Dzeko da posizione defilata; Viviano si salva. 

24' - Grande parata di Viviano su Pjanic che aveva fatto partite un gran missile dai 20 metri. Roma ancora in avanti.

20' - Grande lotta in mezzo al campo tra Keita e Barreto vinta dal paraguaiano che guadagna punizione. 

19' - Ancora corner per la Roma che spinge molto forte sugli esterni. 

17' - Percussione di Iago, fermato all'ultimo da Barreto che si rifugia in corner. 

15' - Muriel scappa ancora a Digne, ma stavolta il suo diagonale è completamente sballato. Palla larghissima.

12' - NAINGGOLAN!!! Fuori di pochissimo! Roma vicina al vantaggio sugli sviluppi di un corner, con il pallone che è finito dall'altra parte sui piedi dell'indisturbato Radja che ha sparato, ma a lato. 

9' - CORREA! Tiro calibrato con il piatto destro sul secondo palo; De Sanctis si allunga sulla destra e cattura la sfera.  

6' - Errore di Lucas Digne che concede l'angolo, il primo del amtch alla Samp.

5' - Ripartenza Roma guidata da Salah che poi ha scaricato per Dzeko il cui cross basso è stato messo fuori da Silvestre. Partita viva in questi primi minuti.

4' - Grande giocata da parte di Luis Muriel che dopo aver fatto fuori Digne, ha servito nello spazio Eder, anticipato da Manolas

3' - Resta a terra Ninggolan dopo uno scontro di gioco con Fernando

1' - Errore di Keita in mazzo al campo; fallo speso da Pjanic su Correa che era stato bravo nella riconquista. 

1' - SI PARTEEEEEE! INIZIATA SAMPDORIA - ROMA!

20.45 - La curva doriana canta l'inno della Samp per sponare i suoi beniamini.

20.44 - Squadre in campo!!!

20.40 - Tutto pronto a Marassi, le squadre sono pronte per fare il loro ingresso in campo; sta per cominciare Sampdoria - Roma!

20.35 - Per la Roma comunque, non sarà un match semplice dato che in casa, davanti al suo pubblico i doriani sono molto pericolosi soprattutto in attacco con Eder (capocannoniere del campionato con 5 reti) e Muriel (già 4 gol alla Lupa).

20.30 - Le squadre stanno rientrando negli spogliatoi; mancano solo 15 minuti al calcio d'inizio del match. In questo momento la Roma si presenta al cospetto della Samp con un punto di vantaggio, 8 contro i 7 della Samp fermata nell'ultimo turno dal Torino. 

20.25 - Le squadre sono in campo per il classico riscaldamento pre match. Considerando la giornata feriale c'è una discreta cornice di pubblico giunta a Marassi per assistere al match più atteso di questo mercoledì!

ROMA: (4-3-3): De Sanctis; Florenzi, Manolas, De Rossi, Digne; Pjanic, Keita, Nainggolan; Iago, Dzeko, Salah. 

Ecco la risposta di Rudi Garcia, che schiera una Roma formato Champions; i big sono tutti in campo, tutti insieme dal primo minuto!

SAMPDORIA: (4-3-1-2): Viviano; Pereira, Silvestre, Zukanovic, Mesbah; Soriano, Fernando, Barreto; Correa, Eder, Muriel

20.10 - Sono state appena ufficializzate le formazioni di Sampdoria e Roma. Partiano dall'11 scelto da Walter Zenga per la sua Samp: 

20.00 - I calciatori della Sampdoria hanno già effettuato la riconnizione sul terreno di gioco di Marassi, mentre quelli della Roma stanno facendo il loro ingresso in campo proprio in questi istanti. 

20.00 - Ecco il momento in cui i capitolini sono arrivati al Ferraris; facce molto concentrate e determinate, questa sera i tre punti hanno un peso specifico diverso. 

19.55 - Facciamo un giro nello spogliatoio della Roma, con tutte le maglie dei protagonisti pronte per essere indossate! I giallorossi scenderanno in campo con la classica divisa giallo rossa. 

19.50 - Ecco, invece uno panoramica del Ferraris qualche minuto fa. C'è stata la riconnizione delle due squadre, il terreno sembra in buone condizioni. 

19.45 - Entriamo subito in diretta, dando uno sguardo allo Stadio Ferraris, già pronto da un paio d'ore ad accogliere Sampdoria e Roma

19.45 - Buonasera amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta scritta, live ed di Sampdoria - Roma, partita valida per la quinta giornata del campionato di Serie A 2015/2016. La Sampdoria di Zenga dopo la sconfitta di Torino con i granata cerca il pronto riscatto in una sfida che si preannuncia ricca di emozioni. Dall'altra parte anche la Roma deve dimenticare il pareggio interno con il Sassuolo, per questo Garcia si affida ai big con Dzeko, a caccia di gol a guidare l'attacco capitolino. Si gioca allo Stadio Luigi Ferraris di Genova; il calcio d'inizio è previsto per ore le 20.45. Da  Alessandro Cicchitti e dalla redazione calcio di Vavel Italia, l'augurio di una buona serata in nostra  compagnia. 

Live Sampdoria - Roma, risultato partita Serie A 2015/2016 in diretta

Le probabili formazioni

Archiviata la sconfitta, la prima della stagione, con il Torino, Zenga vuole una grande risposta dai suoi uomini. Per la sfida alla Roma, un punto sopra i doriani in classifica, l’uomo ragno dovrà fare a meno dei soliti lungodegenti Cassani e De Silvestri, quest’ultimo decisivo lo scorso anno .

In porta ci sarà Viviano, con la confermata coppia centrale formata da Silvestre e Moisander. I dubbi invece, sono sulle due fasce dove il giovane Pedro Pereira sembra favorito per un posto da titolare; Zenga ha provato anche Lazaros in allenamento, ma quella non è la sua posizione e con la Roma è meglio non azzardare. Sull’out opposto risalgono le azioni di Ervin Zukanovic che negli ultimi giorni si è allenato bene e che di conseguenza potrebbe scalzare proprio all’ultimo l’incerto Regini. Dubbi anche sulla composizione del centrocampo per Zenga; Palombo è ancora alle prese con un problema alla schiena e difficilmente sarà della sfida. Fernando e Barreto sono pressoché certi di una maglia da titolare, mentre per il terzo posto c’è un forte ballottaggio con Ivan, Soriano - che comunque giocherà - e Correa che stanno facendo riflettere l’ex Inter. Con l’impiego di Ivan la squadra sarebbe meno offensiva dato che Soriano verrebbe utilizzato da trequartista alle spalle di Eder e Muriel, mentre con l’impego di Correa sulla trequarti, Soriano scalerebbe a centrocampo andando a togliere il posto a Ivan. Sicuri in avanti Muriel ed Eder

Live Sampdoria - Roma, risultato partita Serie A 2015/2016 in diretta

Tanti problemi legati agli infortuni invece per Garcia che per la trasferta di Genova dovrà rinunciare oltre che a Strootman e  Szczesny, anche agli infortunati dell’ultim’ora Totti - problema alla mano - e Rudiger, uscito malconcio dal match con il Sassuolo.

In assenza del polacco, tra i pali ci sarà ancora De Sanctis, apparso tutt’altro che impeccabile nella sfida di domenica. In difesa Digne coprirà la fascia mancina, mentre il nuovo idolo di Roma, Florenzi sarà sulla destra. Al centro della difesa, al fianco di Manolas ci sarà De Rossi come in occasione del match con la Juve. Castan infatti, a detta di Garcia non è ancora pronto, e verrà utilizzato solo quando sarà al 100%. A centrocampo, con lo spostamento di De Rossi, trovano spazio Keita, Nainggolan e Pjanic, rientrato proprio domenica dopo l’infortunio accusato con la Bosnia. In avanti sono sicuri del posto Dzeko e Salah, mentre è in ballottaggio l’ultima maglia a disposizione con Iago Falque favorito su Gervinho

Sampdoria: (4-3-1-2): Viviano; Pedro Pereira, Silvestre, Moisander, Zukanovic; Ivan, Fernando, Barreto; Soriano; Eder, Muriel. 

Roma: (4-3-3): De Sanctis; Florenzi, Manolas, De Rossi, Digne; Pjanic, Keita, Nainggolan; Iago, Dzeko, Salah. 

Le parole della vigilia

Alla vigilia del match casalingo con la Roma, Walter Zenga si è presentato in conferenza stampa con aria tranquilla e rilassata. Il tecnico doriano ha esordito ricordando che la sconfitta di Torino non ha lasciato cicatrici e che la sua squadra è pronta per una grande gara di fronte al pubblico di casa: "Arriviamo alla gara come tutte le volte che si affronta il turno settimanale, a me non dà fastidio giocare 3 partite in una settimana, indipendentemente dal risultato. Affrontiamo una squadra tra le più forti, una delle pretendenti allo scudetto, e dovremo avere la massima concentrazione. In Italia siamo abituati a giudicare solo il risultato finale. Il campionato italiano è complicato, noi con il Carpi abbiamo fatto 5 gol, poi il Carpi ha perso soltanto con un rigore dubbio. Non fa testo quello che succede prima, fa testo soltanto la partita". 

Anche in casa Samp, il turnover è uno degli argomenti più in voga, ma Zenga smorza sul nascere ogni tipo di discorso a riguardo: "Quando si chiede a un allenatore se fa il turnover il discorso non finisce mai. Io credo che se un giocatore di 20 o 30 anni sta bene può tranquillamente giocare tante partite in un mese. Discorso diverso sarebbe se dovessimo affrontare trasferte europee stancanti". Prima di concentrarsi sull’avversario di giornata, la Roma, Zenga fa un piccolo passo indietro ripercorrendo e analizzando le ultime due sfide della Samp, con Bologna e Torino: "Contro il Bologna ci importava vincere, abbiamo fatto una partita di grande pazienza e intelligenza. Se gli altri sono rimasti in 10 vuol dire che abbiamo fatto qualcosa affinché ci dovessero fermare con dei falli. A Torino ci sono stati episodi che potevano andare a nostro favore, ma non vogliamo piangerci addosso. Le partite durano 90 minuti, e all'inizio sono dure per tutti, ma col passare dei minuti le squadre si allungano e escono le qualità. Quello che non mi è piaciuto a Torino è che non ci abbiamo creduto abbastanza, anche se manca poco alla fine ci può essere una punizione o un episodio che ti consente di riaprire la partita. A Torino avremmo potuto fare meglio quando recuperavamo palla, dovevamo saltar fuori con più spregiudicatezza". Infine, arriva anche una rapida analisi sulla Roma, squadra temibile che Zenga rispetta ma non teme: "Dipende se accettiamo il concetto di giocare a viso aperto e vedere una partita con tanti gol... io lo accetto. I miei precedenti con la Roma sono sempre stati molto aperti, con tanti gol. Poi magari vediamo come va, noi vogliamo essere ottimisti e pensare sempre che oggi sia il nostro giorno migliore. Ci sono ancora 33 partite, il campionato è lungo. Il Torino per esempio ha dimostrato che con un allenatore che è lì da 4 anni ha formato un gruppo maturo. Io ho sempre detto che la Samp per me è un punto di arrivo, e ci tengo a fare bene qui".

Live Sampdoria - Roma, risultato partita Serie A 2015/2016 in diretta

Alla vigilia della delicata sfida di Marassi con la Sampdoria, Rudi Garcia, tecnico della Roma non è voluto tornare molto a lungo sul deludente pareggio interno con il Sassuolo, cercando di soffermarsi unicamente sugli aspetti positivi del match, come il secondo tempo: "Li ho visti bene, ho visto un buon secondo tempo, abbiamo analizzato ciò che non dobbiamo ripetere. Ci concentriamo sulla Sampdoria, avendo perso punti in casa dobbiamo rifarci in trasferta.” Sotto accusa anche l’eccessivo turnover messo in atto da Garcia, che si smarca dalla scomoda domanda con tranquillità: “Una regola per il turnover? No, lo dice anche il risultato delle altre squadre che hanno fatto cambi, non c'è regola. Dobbiamo giocare bene per vincere, dovevamo fare meglio soprattutto nel primo tempo contro il Sassuolo ma non voglio tornarci, penso a domani".

E’ un Garcia molto tranquillo e consapevole dei mezzi della sua Roma, quello che analizza il momento della squadra, gli avversari incontrati e da affrontare: "Abbiamo fatto buone partite e altre meno buone. Bisogna essere tranquilli e lavorare con calma, dobbiamo essere giudicati se non sulla stagione almeno sul presente. Siamo partiti con 8 punti, pareggiato con il Barcellona e battuto la Juventus, non è catastrofico. Dobbiamo vincere domani, poi avremo il Carpi, il Bate Borisov e chiuderemo la striscia a Palermo. Dopo forse avremo un quadro più chiaro della situazione. Siamo come un ciclista: pedaliamo a testa bassa per ottenere più punti possibili". Torna a tener banco la condizione fisica della squadra, dato che lo stesso Garcia dopo la gara con il Sassuolo aveva ammesso che i più freschi avevano corso meno, rispetto a chi era più stanco. Ecco la considerazione del francese a riguardo: "Lavoriamo per essere al meglio, io quando parlo lo faccio perché ho parlato con lo staff. Ho trovato giocatori con mancanza di ritmo, forse alcuni hanno fatto poche partite per farsi trovare pronti, il problema poteva essere più ampio se non avessi attuato il turnover. Giocando sempre con gli stessi, se c'è un infortunio, per chi è entra è più difficile perché non ha mai giocato prima. Noi facciamo la miglior preparazione possibile, non c'è nulla di rivoluzionario". A tal proposito, Garcia deve fare i conti con i problemi dei suoi centrali, Rudiger e Castan che con le loro assenze costringeranno De Rossi a giocare in difesa, al fianco di Manolas: "Non lo so se Rudiger ci sarà; si è allenato a parte, non ho avuto tempo di consultarmi con i medici perché sono venuto qua. Non so ancora se lo convocherò. Castan? È tutto logico, è un anno che non giocava prima della partita con l'Hellas Verona. È stato difficile sul piano fisico, poi c'è anche concorrenza e voglio mettere Leo nelle migliori condizioni e sta migliorando piano piano, avrà il suo spazio quando sarà al 100%".

Infine, Garcia chiude con una considerazione sull’Inter e sull’attuale classifica dopo 4 turni di campionato: "Merito dell'Inter, durante le due stagioni passate stavamo a punteggio pieno dopo 5 giornate. Ora è ancora presto per dire che il campionato è già chiuso, cosa dovrebbero dire le squadre dietro di noi? La classifica conta sul piano psicologico adesso, più vinciamo partite, più raggiungiamo la vetta della classifica, per questo sono arrabbiato di non aver vinto con il Sassuolo".

Precedenti e statistiche tra le due squadre 

Quello di questa sera sarà il confronto numero 131 tra Sampdoria e Roma. Nei precedenti 130 match, il bilancio complessivo vede la Roma in vantaggio con 55 vittorie contro i 35 pareggi e le 40 affermazioni blucerchiate. Nella scorsa stagione la Samp allora allenata da Mihajlovic riuscì a bloccare sullo 0-0 la Roma al Ferraris, mentre nella gara di ritorno all’Olimpico, i giallorossi si arresero ad una grande Sampdoria trascinata da Muriel e De Silvestri. Complessivamente però, la Samp non ha un’ottima tradizione nelle gare casalinghe con i capitolini; la Roma infatti, ha perso solo 2 delle ultime 9 gare disputate a Genova con i blucerchiati. Inoltre la Sampdoria non va a segno in casa con la Roma dalla stagione 12/13, nel famoso match finito 3-1, quello in cui Osvaldo calciò in modo maldestro il rigore del possibile vantaggio Roma, spianando la strada alla vittoria della Samp di Icardi

Risale a due anni fa, l’ultimo match disputato in infrasettimanale tra le due squadre, che si incrociarono proprio nel mese di Settembre al Ferrarsi. In quel match, ad avere la meglio fu la Roma con un secco 2-0 firmato da Benatia e Gervinho. La Samp e il Ferraris rievocano bei ricordi anche per capitan Totti, autore in questo stadio di uno dei suoi gol più belli in assoluto: esterno al volo da posizione angolatissima; era il 2007, sono passati tanti anni, ma il capitano è ancora lì e proprio domenica ha raggiunto i 300 gol con la magia di una vita. Un altro attaccante che si esalta, ma quando vede la Roma, è Luis Muriel che ha segnato quattro gol in cinque presenze contro i giallorossi, sua vittima preferita in Serie A. La difesa della Roma dovrà fare particolare attenzione alla classe a alla velocità del numero 24 di Zenga

Live Sampdoria - Roma, risultato partita Serie A 2015/2016 in diretta

Share on Facebook