Risultato Roma - Carpi, Serie A 2015/2016 (5-1): a segno Manolas, Pjanic, Gervihno, Salah e Digne

Risultato Roma - Carpi, Serie A 2015/2016 (5-1): a segno Manolas, Pjanic, Gervihno, Salah e Digne
Roma
5 1
Carpi
Roma: (4-3-3): De Sanctis; Maicon, De Rossi, Manolas, Digne; Pjanic, Keita (dal 21' Vainqueur), Nainggolan; Salah, Dzeko (dal 46' Totti (dal 54' Iturbe)), Gervinho.
Carpi: (3-5-2): Brkic; Zaccardo, Bubnjic, Romagnoli (dal 46' Di Gaudio); Letizia, Lollo, Fedele (dal 54' Lazzari), Cofie, Gabriel Silva; Matos, Borriello (dal 72' Lasagna).
SCORE: 1-0, min 24, Manolas; 2-0, min 28, Pjanic; 3-0, min 31 Gervinho; 3-1, min 34, Borriello; 4-1, min 51', Salah; 5-1, min 69, Digne; De Sanctis para un rigore a Matos al 78'.
ARBITRO: Irrati ammonisce Cofie (C), MAicon (R),
NOTE: Anticipo del campionato di calcio di Serie A. Dallo Stadio Olimpico di Roma, Roma-Carpi. Calcio d'inizio ore 18.

Per questa sera è davvero tutto dallo stadio Olimpico amici lettori di Vavel! Andrea Bugno e la redazione calcio di Vavel Italia però non vi lasciano e vi danno appuntamento a tra poco per la diretta di Napoli-Juve, che potrete seguire cliccando qui. 

Ci sono anche le firme di Gervinho che si riprende i suoi tifosi e dei nuovi Salah e Digne. Garcia può tirare un sospiro di sollievo in vista della trasferta in Bielorussia contro il Bate. 

C'è tutto nella vittoria della Roma sul Carpi all'Olimpico. Cinque gol per scacciare la crisi, con cinque marcatori diversi. Unica nota stonata della serata gli infortuni di Keita e Totti, che hanno lasciato il campo in anticipo. Si riscatta Manolas, che dopo l'autogol di Genova sblocca il match. Si riscatta anche De Sanctis, che nel finale para un rigore a Matos. 

FISCHIA IRRATI! FINISCE 5-1 ALL'OLIMPICO! 

91' Di Gaudio salta Maicon sulla sinistra, prova ad entrare in area, ma ancora Manolas lo chiude. 

90' Saranno due i minuti di recupero concessi da Irrati. 

88' Lasagna viene trovato al centro dell'area di rigore, sponda per Matos che calcia di prima intenzione: De Rossi mura la conclusione. 

86' Lazzari ci prova dalla distanza, ancora De Sanctis blocca centralmente. 

84' Lasagna! Ci prova col sinistro, para ancora De Sanctis. 

82' Roma che non sembra intenzionata a rallentare i ritmi di gioco: Maicon spezza in due la difesa del Carpi prima di servire Nainggolan in velocità nello spazio. Chiude Silva in fallo laterale. 

78' Altra folata della Roma: Gervinho trova ampissimi spazi sulla destra, scarica per Maicon che però, nel frattempo era finito in fuorigioco. 

DE SANCTISSS!!!! PARA DE SANCTIS CHE DEVIA ANCHE LA SECONDA CONCLUSIONE DELL'EX FIORENTINA!

76' RIGORE PER IL CARPI! MAICON, AMMONITO, ATTERRA DI GAUDIO! MATOS SUL DISCHETTO! 

75' Ancora Roma! Gervinho sfonda sulla destra, mette al centro per Iturbe che di tacco non trova la deviazione. 

74' GERVINHO!!! CHE GIOCATA DELL'IVORIANO!!! SALTA TUTTI IN VELOCITA' E PROVA A BATTERE BRKIC CON LO SCAVETTO: PALLA CHE SI INFRANGE SUL PALO! 

73' SALAH! Va vicinissimo al sesto gol l'egiziano. Taglia perfettamente alle spalle della difesa, ma col mancino non trova la porta. 

72' Esce l'ex di turno, Marco Borriello: al suo posto Lasagna. 

70' Matos ci prova per il Carpi, ma Manolas è attento a leggere la situazione e chiudere in scivolata in angolo. 

Grande azione della Roma con Pjanic che apre per Salah. L'ex viola apre per l'accorrente MAicon che pennella sul secondo palo per il francese che di testa insacca. 

68' DIGNE!!!! LUCAS DIGNE!!! QUINTO GOL DELLA ROMA! A SEGNO ANCHE L'EX PSG!!!

67' Ancora una banale palla persa dalla Roma in fase di uscita, ma stavolta Lazzari e Borriello non puniscono la retroguardia romana. 

64' Maicon trova il filtrante per Pjanic, che però non trova lo stop che gli avrebbe permesso di calciare in porta da ottima posizione. 

62' BORRIELLO! Che occasione per l'ex di giornata! Sbaglia la Roma in fase di possesso al limite dell'area, ma il destro del centravanti del Carpi finisce a lato. 

60' Cofie ci prova dalla distanza, palla deviata in calcio d'angolo. 

57' Gervinho va via sulla destra, cerca al centro Iturbe che viene anticipato da Zaccardo in angolo. 

54' Iturbe prende il posto di Totti, mentre Lazzari sostituisce Fedele. Garcia ha finito i cambi. 

Totti resta a terra dopo il tentativo di scavetto col mancino. Sarà costretto ad uscire, pronto Iturbe. 

Ancora una banalissima palla persa del Carpi, Totti si invola ma non serve Salah tutto solo sulla destra, prova lo scavetto, Brkic devia e Salah appostato sul secondo palo fa tap-in a porta vuota. 

51' SALAH!!!! MOHAMED SALAHH!!!! POKER DELLA ROMA!!!!

50' Carpi in avanti: fallo di Nainggolan su Letizia. Il Carpi batte in fretta, perdendo però il possesso della sfera. 

47' Cambia il modulo nel Carpi, che sembra disporsi in questi primi minuti con un 4-3-3 molto più offensivo: Di Gaudio e Letizia ai lati di Borriello. 

SI PARTE! FISCHIA IRRATI! INIZIA LA RIPRESA!

Nonostante la richiesta di cambio, Manolas resta in campo, ma zoppica vistosamente. Il cambio invece è per Dzeko, con Totti che prende il suo posto. C'è un cambio anche nel Carpi: dentro Di Gaudio al posto di Romagnoli. 

Squadre che stanno per tornare in campo. Manolas, nel frattempo, ha chiesto il cambio. Sarebbe il secondo cambio per infortunio. 

Il gol del Carpi, firmato da Borriello. 

Il tris firmato Gervinho

La splendida punizione di Pjanic per il 2-0

Il gol dell'1-0 firmato da Manolas

Primo tempo dominato dalla Roma, che nei primi minuti cerca di sbloccare la sfida con Keita e Dzeko ma non vi riesce. Il Carpi è ordinato e sornione e con Borriello va vicinissimo al vantaggio. Al 24' l'episodio che cambia la partita e da l'inerzia alla squadra di Garcia: Manolas sfrutta un tiro di Digne per sbloccare il punteggio, prima che Pjanic e Gervinho dilaghino. Il Carpi sembra ko, ma Borriello cuce lo strappo. Poteva essere anche più pesante il passivo. 

FISCHIA IRRATI! FINISCE IL PRIMO TEMPO ALL'OLIMPICO! ROMA IN CONTROLLO ED IN VANTAGGIO PER 3-1! MANOLAS APRE, PJANIC E GERVINHO RADDOPPIANO E TRIPLICANO PRIMA DEL GOL DI BORRIELLO CHE TIENE IN VITA IL CARPI!! 

1 minuto di recupero. 

45' VAINQUEUR! DESTRO DAL IMITE CHE BRKIC RIESCE A DEVIARE IN ANGOLO TUFFANDOSI ALLA SUA SINISTRA! 

44' Manovra avvolgente della squadra di Garcia: Maicon per la sovrapposizione di Pjanic, che crossa di prima intenzione per Dzeko, con Zaccardo che lo anticipa sul primo palo. 

41' Ancora Roma! Gervinho scatta sulla destra e va via a Silva, mette al centro per Dzeko che però non arriva sul tiro cross del compagno. 

39' Cross di Maicon dalla destra che cerca di servire il taglio di Dzeko, palla leggermente alta che il bosniaco non riesce a girare. 

36' CHE OCCASIONE PER IL CARPI! MATOS VA VIA SULLA SINISTRA, FEDELE E' SOLO AL CENTRO, MA L'ASSIST DELL'EX VIOLA E' LEGGERMENTE LUNGO! 

Buona azione di Gabriel Silva sulla sinistra, cross al centro perfetto per il movimento sul primo palo di Borriello, che gira di testa e, con l'aiuto della deviazione di De Rossi, accorcia le distanze. 

34' BORRIELLO!!!! ACCORCIA LO SVANTAGGIO IL CARPI! MARCO BORRIELLO DI TESTA, IL GOL DELL'EX! 

32' CARPI KO! GERVINHO VA VICINISSIMO AL POKER! SI LAZA LA PALLA AL LIMITE E CALCIA COL DESTRO A VOLO! DESTRO DI POCHISSIMO ALTO! 

Maicon prende la corsia destra su assist di Dzeko e arriva al tiro. Brkic devia male sui piedi dell'ivoriano, che da due passi ipoteca il successo. 

30' GERVINHO!!!! DILAGA LA ROMA!!! TRIS DEI GIALLOROSSI! CARPI KO!

In pochi minuti devastante l'1-2 della Roma che concretizza al massimo le due occasioni avute. Vantaggio e raddoppio meritato per la mole di gioco e le occasioni che i giallorossi avevano creato fin qui. 

27' PJANIC!!!!! MIRALEM PJANIC!!! UN CALCIO DI RIGORE PER LA FACILITA' CON LA QUALE CALCIA! 2-0 ROMA!

25' Fallo di Cofie al limite dell'area su Dzeko. Banale palla persa del centrocampista ex Chievo, che è costretto a commettere fallo sul bosniaco che stava per calciare in porta: ammonito. Pjanic sulla sfera. 

Staremo a vedere, dopo il vantaggio della Roma, come reagirà il Carpi. 

Calcia Digne dalla distanza, Manolas appostato al centro dell'area stoppa e controlla la sfera, senza fallire a tu per tu con Brkic. 

24' MANOLAS!!!! IL GRECO MANOLAS SBLOCCA LA GARA!!!! 1-0 ROMA! VANTAGGIO PER LA SQUADRA DI CASA!!!

23' DZEKO! Brkic chiude in angolo. Che giocata di Pjanic, che ha tagliato dietro i centrocampisti e di prima, con un no look, ha servito il compagno di Nazionale. 

21' Primo cambio per Garcia: esce Keita, infortunatosi nel chiudere sull'iniziativa di Borriello, al suo posto Vainqueur. 

20' Ci prova nuovamente la Roma al limite dell'area. Digne per il taglio di Nainggolan, che prova a servire l'accorrente Pjanic, ma Bianco è perfetto in chiusura. 

18' Si scuote il Carpi! Gabriel Silva salta Maicon e punta Manolas che chiude in angolo come può. 

17' BORRIELLO!!!! OCCASIONE CLAMOROSA! CLAMOROSA!!!! CHE PARATA DI DE SANCTIS! SE NE VA TUTTO SOLO SALTANDO TRE AVVERSARI PARTENDO DA CENTROCAMPO, SI PORTA SUL DESTRO SUPERANDO ANCHE DE ROSSI, MA DE SANCTIS DEVIA IN ANGOLO SUL TIRO DI DESTRO DELL'EX COMPAGNO! 

16' Monologo Roma! Salah scambia con Gervinho ma non trova il momento per battere a rete, chiuso al limite dell'area da ben 3 avversari. 

14' Salah semina il panico sulla destra, va via a Gagliolo e mette al centro per Dzeko appostato sul secondo palo. Esce ancora Brkic, stavolta in presa bassa. 

12' Dzeko si libera sulla destra di Gagliolo, ma il suo cross è troppo lungo per Gervinho che recupera la sfera però prima che termini in fallo di fondo ed apre per Nainggolan che cerca il taglio sul secondo palo del centravanti ma trova puntuale l'uscita alta di Brkic.  

11' Sempre Roma in avanti. Digne crossa per Dzeko che viene anticipato. Dalla parte opposta è sempre Maicon a scambiare con Pjanic, ma il tocco di ritorno del bosniaco è troppo lungo e prevedibile e favorisce la chiusura di Gagliolo. 

9' DZEKO! SI LIBERA AL LIMITE DELL'AREA STOPPANDO BENISSIMO L'ASSIST DI NAINGGOLAN, CALCIA DI DESTRO, MA BRKIC PARA CENTRALMENTE! 

8' Maicon al centro per Dzeko che prolunga di testa all'altezza del primo palo, ma Gervinho non ha seguito l'azione. 

7' Rinvia male Brkic, prova ad approfittarne Salah, ma chiude Gagliolo in fallo laterale. 

7' Ovviamente molto strette le linee di difesa e centrocampo del Carpi: in 20 metri ci sono otto effettivi degli ospiti. La squadra di Castori punta tutto sulla capacità di Borriello di far salire la squadra: per il momento l'ex di giornata ha già subito due falli in uscita. 

5' Break centrale di Gervinho che semina il panico nella difesa emiliana, chiude Fedele. 

4' KEITA! SUBITO PERICOLOSA LA ROMA! SVETTA IL MALIANO, PALLA DI POCO ALTA! 

3' Maicon scambia al limite dell'area con Dzeko, il brasiliano ricambia per il bosniaco che si allarga e conquista un corner dalla destra della porta difesa da Brkic. 

2' Ripartenza in contropiede di Matos, che supera Keita in velocità e subisce un prezioso fallo. 

2' Subito Roma propositiva con Pjanic che innesca il taglio di Gervinho, chiuso prontamente da Bianco. 

FISCHIA IRRATI, SI PARTE! INIZIATA ROMA-CARPI! OSPITI IN POSSESSO PALLA!

Ultimato il sorteggio. Tutto pronto per l'inizio della sfida all'Olimpico. 

17.55 Squadre nel tunnel che precede il terreno di gioco. Ultimi preparativi in vista dell'ingresso in campo e del rituale del sorteggio e dei saluti. 

17.50 Dieci minuti al match, scarsa l'affluenza del pubblico romano. Questo l'Olimpico a pochi minuti dal fischio d'inizio. 

17.45 Ultime fasi di riscaldamento della Roma. Ecco alcune istantanee.

17.40 Confermata, dunque, l'assenza in casa Roma di Alessandro Florenzi, che ha accusato una contusione alla coscia dopo gara contro la Sampdoria. Il calciatore non va nemmeno in panchina, con Garcia che gli concede un turno di riposo anche in vista dell'impegno di Champions contro il Bate Borisov, in programma martedì prossimo alle 20.45.

17.35 Sponda Roma, stavolta, sono arrivate le parole di Vassilis Torosidis: "Con la Sampdoria abbiamo sprecato tante occasioni e loro hanno fatto 2 gol con 2-3 tiri. Oggi dobbiamo vincere, siamo sotto 7 punti dal primo posto. Dobbiamo prendere questi 3 punti. La Roma deve vincere sempre, non solo col Carpi".

17.30 All'arrivo allo stadio, per la squadra ospite ha parlato Zaccardo: "La Roma vorrà reagire, per noi sarà difficile ma non pensiamo impossibile. Siamo carichi e concentrati".

17.25 Questo, invece, lo spogliatoio della squadra ospite. 

17.20 Mentre le squadre sono in procinto di entrare sul terreno di gioco per il riscaldamento pre gara, un'istantanea dagli spogliatoi. Si parte da quelli della squadra di casa. 

17.15 Radja Nainggolan durante il briefing sul prato dell'Olimpico, qualche minuto fa.

17.10 Quando mancano dieci minuti all'inizio del match, arriva anche la conferma dell'undici scelto da Castori per il suo Carpi (3-5-2): Brkic; Zaccardo, Bubnjic, Romagnoli; Letizia, Lollo, Fedele, Cofie, Gabriel Silva; Matos, Borriello.

17.05 Pochi minuti fa, l'arrivo della Roma all'Olimpico. Ecco De Rossi e Totti. 

17.00 Partiamo però con l'ufficialità dell'undici che ha scelto Rudi Garcia per la sua Roma: De Sanctis; Maicon, De Rossi, Manolas, Digne; Pjanic, Keita, Nainggolan; Salah, Dzeko, Gervinho. 

16.55 Inizia il lungo prepartita che ci porterà all'inizio della sfida previsto per le ore 18. Nel frattempo, vi porteremo all'interno della gara con statistiche, foto e curiosità. Si parte!

16.45 Buon pomeriggio amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta testuale del primo dei due anticipi del sabato della sesta giornata del campionato di calcio di Serie A 2015/2016. Sul prato dell'Olimpico si sfidano la Roma di Rudi Garcia ed il Carpi di Fabrizio Castori, che arrivano al match con entusiasmo contrapposto: i padroni di casa hanno conquistato un punto in due gare, mentre gli ospiti sono reduci dal pareggio ottenuto contro il Napoli. Da Andrea Bugno e dalla redazione calcio di Vavel, l'augurio di una piacevole giornata in nostra compagnia. 

Nemmeno il tempo di analizzare e di mandare agli archivi la quinta giornata, la prima infrasettimanale, che è già tempo di tornare in campo per la sesta. Roma-Carpi e Napoli-Juventus aprono il programma della nuova giornata di Serie A, prima delle sfide di domenica e lunedì che chiuderanno il programma. Ma diamo un'occhiata alla gara che ci interessa più da vicini, andando a guardare come arrivano al match Roma e Carpi

Un punto in due partite, i primi dissapori, dopo aver cavalcato l'euforia di inizio stagione. La Roma è a un bivio e il Carpi si rivela crocevia importante di una stagione ancora agli albori. Battere l'undici di Castori è di rilevanza assoluta per allontanare gli spifferi che circolano a Trigoria e affrontare con serenità la cavalcata tra A ed Europa ed arrivare alla prossima pausa di campionato con rinnovata fiducia ed entusiasmo in gruppo. Con la Sampdoria, importanti progressi sul piano del gioco, ma nessun punto all'attivo. Disattenzioni decisive in occasione delle due segnature di marca blucerchiata. Garcia pone l'accento sulla retroguardia. Non basta l'arretramento di De Rossi, utile per avviare la manovra, per cancellare i problemi della Roma. La condizione di alcuni giocatori non è ottimale e a risentirne è l'intero reparto.  

Animo tutt'altro che infelice nel ritiro degli emiliani, che, nonostante i due punti raccimolati nelle prime cinque sfide sono più che soddisfatti del cammino fin qui dimostrato. Sampdoria, Inter, Palermo, Fiorentina e Napoli fin qui le squadre contro le quali ha giocato la neopromossa: non esattamente un benvenuto caloroso nella massima serie, che però il Carpi ha affrontato a testa alta, dimostrando di potersela giocare con tutte, fatta eccezione la prima giornata a Marassi. 

La tattica

Garcia ha studiato con attenzione la sfida che il Carpi di Castori ha disputato contro il Napoli, che ne ha esaltato la quadratura e la compattezza di una squadra che ha concesso all'attacco azzurro soltanto due limpide occasioni da rete e pochissimi spazi per manovrare e scambiare sulla trequarti. Insomma, non proprio una squadra che gioca a viso aperto, che potrebbe mettere ancora una volta in risalto le difficoltà della Roma nell'innescare i propri attaccanti. Per questo motivo, l'ex Lille sta pensando a due esterni d'attacco in grado di allargare il più possibile gli spazi tra le maglie avversarie, permettendo ai centrocampisti di inserirsi con maggiore facilità e lasciare ampio spazio di giocata a Dzeko centralmente: Salah dovrebbe essere confermato sulla destra, mentre dalla parte opposta, l'imprevedibilità e la velocità di Gervinho potrebbe essere l'arma giusta per scardinare il fortino degli emiliani. Garcia dovrà sottolineare ai suoi ragazzi l'importanza di partire forte e di sbloccare fin dai primi minuti il punteggio, onde evitare che il Carpi piazzi il bus mourinhano in area di rigore. 

Dalla parte opposta il Carpi di Castori, anche se arriva stremata, fisicamente e mentalmente alla terza gara in sette giorni dopo aver incontrato Fiorentina e Napoli, cercherà di ripetere per sommi capi le idee proposte in queste ultime due gare. 3-5-2 molto bloccato, con le linee di difesa e centrocapo che proveranno a formare una solida muraglia che non dovrà concedere spazi agli avanti romani, soprattutto agli esterni e dovrà seguire tutti i tagli dei centrocampisti negli spazi che si creeranno. Ovviamente Castori è ben conscio delle difficoltà della sfida, ma vuole giocarsela a viso aperto e per questo si fiderà dell'ex di giornata, pronto a far salire la squadra e piazzare la zampata ovemai si presentasse: Marco Borriello. 

Le critiche 

Inevitabile, dopo la prima sconfitta stagionale, non parlare delle critiche che sono piovute addosso a Rudi Garcia. Il francese è stato accusato da tifosi e non, di aver commesso, ancora una volta, gravi errori di turnover contro il Sassuolo, mentre la sconfitta di Marassi è frutto anche della sfortuna. Il tecnico, nel post gara di Genova, ha provato a spegnere il fuoco, amico e non, evidenziando con lucidità meriti e demeriti e proiettandosi più in là, scrutando l'orizzonte guardando alla prima possibilità di rivalsa, cioè oggi contro il Carpi: "E' la prima sconfitta della stagione, ma non la meritavamo. Mi è piaciuto il nostro modo di giocare, ma dobbiamo concretizzare di più e difendere meglio. Contro il Sassuolo avevamo già pagato errori individuali, qui abbiamo sbagliato anche con la barriera sulla punizione. Abbiamo preso due gol in due gare consecutive, i numeri mostrano la nostra supremazia qui a Genova, ma non sono bastati 18 corner a favore. Non abbiamo sofferto, i gol della Sampdoria sono arrivati mentre stavamo giocando noi. Se giochiamo così, comunque, vinceremo le partite. Complimenti a Viviano, ha compiuto dei miracoli. Dzeko partecipa spesso all'azione perché lo sa fare, ma il suo compito è stare nell'area avversaria. Non è stato servito bene, ma è un grande campione e farà i suoi gol. Però noi dobbiamo migliorare nell'ultimo passaggio, perché non possiamo fare 40 cross senza sfruttarli".

Le ultime dai campi

Qui Roma - Garcia deve rinunciare a Szczesny, Castan e Rudiger, tutti infortunati o non al meglio. In porta ci sarà De Sanctis, con De Rossi pronto a giocare nuovamente al centro alla difesa capitolina. La formazione dovrebbe essere quella tipo, anche se la sfida di Champions League contro il Bate incombe nella mente del francese: dubbio Florenzi-Maicon sulla destra, con Manolas che spalleggerà De Rossi al centro. Digne ancora sulla sinistra, mentre a centrocampo, con Keità e Nainggolan potrebbe esserci Uçan al posto di Pjanic. Gervinho e Salah ai lati di Dzeko in avanti, con Totti ancora in panchina. 

Qui Carpi - Castori deve rinunciare sempre a Marrone che è infortunato. L'undici iniziale di stasera ricalcherà, per sommi capi, quello visto contro il Napoli, fatta eccezione per Borriello, che prende il posto di Mbakogu e di Gagliolo e Bianco, che giocano al posto di Bubnjic e Lollo. 

Probabili formazioni

Roma (4-3-3): De Sanctis; Florenzi/Maicon, De Rossi, Manolas, Digne; Nainggolan, Keita, Uçan; Salah, Dzeko, Gervinho. Allenatore: Garcia

Carpi (3-5-1-1): Brkic; Zaccardo, Romagnoli, Gagliolo; Letizia, Bianco, Cofie, Fedele, Gabriel Silva; Matos; Borriello. Allenatore: Castori.

Le parole degli allenatori

Questa l'analisi di Rudi Garcia nella conferenza stampa pre-partita: "Come sto vivendo questo momento? Se mi sento in bilico? No, penso solo al campo perché dobbiamo fare punti, non ho altre preoccupazioni e le critiche non mi toccano. La classifica non è un problema ancora, ma se continuiamo a perdere punti può diventarlo. Per questo domani dobbiamo vincere. La Roma ha giocato meglio a Genova che a Frosinone, eppure una l'abbiamo vinta e l'altra persa. Sono due partite che facciamo errori individuali che ci costano tanto. Al momento dietro solo Manolas è al 100% tra i centrali di ruolo, ma non può giocare tutte le partite. Rüdiger non sarà convocato, Castan non è ancora al massimo anche se sta migliorando. Solo il tempo ci dirà quale sarà la coppia migliore al centro, intanto dobbiamo crescere. Nainggolan? Sa che deve migliorare, ma un giocatore come lui ha bisogno di essere al 100% fisicamente per rendere al massimo. Vainqueur? Ha avuto bisogno di tempo per entrare in forma, ma si sta avvicinando", spiega Garcia, che però non si sbilancia né su di lui né su Florenzi: "Ha preso una botta alla coscia, vedremo dopo la rifinitura di domani mattina. Abbiamo sempre segnato e Edin sa che il gol arriverà. Certo, la squadra deve imparare a giocare con lui e lui deve imparare a giocare con i compagni. Ma non ho ansie, così come non le ho sui calci piazzati che non concretizziamo. I calciatori devono fare gli schemi e le variazioni che proviamo in allenamento. Anche perché si può vincere anche 1-0".   

Castori non può allentare le briglie sui propri ragazzi e, dopo il pareggio di mercoledì contro i partenopei, è già impegnato a pensare alla trasferta di domani contro la Roma. Difficile, ovviamente, per una squadra neopromossa fare i conti in sette giorni con Fiorentina, Napoli e Roma, tre delle migliori squadre del lotto, ma gli emiliani proveranno ugualmente a mettercela tutta e ben figurare contro i capitolini di Garcia. "Contro Fiorentina e Napoli abbiamo disputato due ottime gare. Sono contento delle prestazioni con le quali potevamo ottenere più punti ma prendiamo quello che è arrivato, perché ormai guardare indietro non serve a nulla. C'è rimasta la convinzione che possiamo fare risultato anche al cospetto di squadre forti. Andiamo a Roma con questo spirito. Le partite vanno sempre giocate, non si parte già battuti". Il battesimo di fuoco che ha messo il Carpi di fronte a Inter, Fiorentina e Napoli in casa, Sampdoria, Palermo e Roma fuori, non è stato di certo un benvenuto accogliente: "Per noi è stato difficilissimo. Abbiamo affrontato tutte le big tranne Juve e Milan. Ci è servito anche per crescere sotto l'aspetto mentale, per capire che possiamo farcela anche contro questi squadroni. Prendiamo di buono quello che abbiamo fatto, ora il calendario ci riserverà partite non dico facili, ma almeno contro avversari della nostra dimensione. La classifica è molto corta, le squadre che lottano per la salvezza sono ad un punto da noi. Non dobbiamo perdere il coraggio, evitare di deprimerci. Pensiamo a crescere, a far bene e credere in quello che facciamo". Castori, oltre ai due punti in classifica, trova anche un altro aspetto sul quale sorridere: "Siamo gli unici ad aver segnato all'Inter, fino alla scorsa gara eravamo sesti per tiri in porta. Abbiamo dei numeri che ci danno fiducia". L'analisi si sposta, successivamente, sulla squadra di Garcia, che come Inter, Fiorentina e Napoli non è minimamente da considerare una squadra all'altezza degli emiliani, quantomeno sulla carta: "Non ci possiamo paragonare alla Roma che, a prescindere dalla costanza, è una squadra di grande qualità. Dobbiamo pensare a noi, fare una partita di grandissima concentrazione, intensità e umiltà. Giocare da squadra, come abbiamo dimostrato di saper fare, ma anche con la convinzione di poter uscire con un buon risultato dal campo, perché i complimenti senza i punti lasciano il tempo che trovano. Anzi, a volte fanno arrabbiare ancora di più. Dobbiamo credere che ce la possiamo fare. Ma se non c'è il sacrificio, viene meno la possibilità di colmare il gap tecnico con le grandi squadre".

Share on Facebook