Roma, operazione Champions: battere il Leverkusen per sperare negli ottavi

La sfida di mercoledì sera diventa fondamentale per i capitolini per continuare a sperare nella qualificazione agli ottavi di finale. Serve una vittoria dopo il beffardo pareggio ottenuto in Germania. Garcia, Pjanic e Dzeko meditano il riscatto contro la squadra di Schmidt.

Roma, operazione Champions: battere il Leverkusen per sperare negli ottavi
Roma, operazione Champions: battere il Leverkusen per sperare negli ottavi

Dimenticare ed archiviare quanto prima la sconfitta di Milano contro l'Inter e le scorie che sono rimaste nella mente dal 4-4 in terra tedesca: questo il diktat fissato ed imposto al centro sportivo di Trigoria da Rudi Garcia in vista della decisiva sfida di mercoledì che i giallorossi affronteranno all'Olimpico contro il Bayer Leverkusen. Una sfida probabilmente senza un domani, alla luce soprattutto del calendario che metterà di fronte, dopo la sfida ai tedeschi, la trasferta di Barcellona nel quinto turno della fase a gironi.

Alla Roma serve una vittoria, resa necessaria dal pareggio della BayArena e dalla infelice prova di Borisov contro il BATE, che ha condizionato il cammino dei capitolini. Viceversa, i tedeschi arrivano in Italia con due risultati su tre a disposizione, forti di un calendario apparentemente in discesa, che li metterebbe di fronte nell'ultima giornata, tra le mura amiche, alla sfida contro un Barcellona già qualificato. Tutto in divenire, dunque, con le motivazioni di un pronto riscatto dopo lo scivolone immeritato di San Siro che dovrebbero prendere il sopravvento sulla paura di giocare una partita così importante. 

Continua, nel frattempo, la fase di preparazione del match al centro sportivo Fulvio Bernardini dopo la seduta di scarico dopo il match contro l'Inter di ieri. Una buona notizia per l'allenatore transalpino, con Seydou Keita è tornato a lavorare completamente in gruppoe potrebbe essere a disposizione già mercoledì con il Bayer Leverkusen. De Rossi e Florenzi, che sono usciti malconci dalla trasferta milanese, hanno svolto soltanto parte del lavoro con i compagni, ma le loro condizioni non destano preoccupazioni e non sono in dubbio per la gara. 

Infine, la squadra di Garcia potrà contare sull'aspetto scaramantico legato alla presenza dell'arbitro russo Sergei Karasev, che anche se non ha mai diretto la Roma, ha dei precedenti tutti positivi con le squadre che portano il vessillo tricolore in Europa. 3 vittorie (Lazio-Rabotnicki 6-0, Napoli-Marsiglia 3-2, Esbjerg-Fiorentina 1-3) e due pareggi (Rennes-Udinese 0-0 e Borussia Mönchengladbach-Lazio 3-3). 

AS Roma