Roma, il mercato nell'era Spalletti

L'arrivo del tecnico di Certaldo produce già i primi risultati: ecco i nomi caldi.

Roma, il mercato nell'era Spalletti
Sabatini vuole accontentare Spalletti

Non è ancora arrivato a Roma (arrivo previsto oggi, per le 12.30), ma è già iniziata, nella capitale,  l'era Spalletti. E ufficialmente inizia il mercato dei giallorossi. Ecco i primi nomi caldi della sessione invernale: iniziata ufficialmente la trattativa per Adriano. Secondo quanto riferito dal giornalista Gianluca Di Marzio durante la trasmissione Calciomercato, il terzino del Barcellona avrebbe accettato il trasferimento in giallorosso. C'è l'ok del giocatore, dunque, al prestito con diritto di riscatto. Le due società stanno pensando a come trovare la formula giusta (il Barça vorrebbe il titolo definitivo) ma soprattutto la cifra. Davanti, Perotti o El Shaarawy. Si attende la risposta di Spalletti, ma attenzione perché c'è un sondaggio per Gervinho dalla Cina. E allora se dovesse andar via lui, potrebbero anche arrivare entrambi visto che le due trattative sono molto ben avviate (per non dire chiuse, soprattutto quella del genoano).

Su Criscito ancora non c'è una trattativa ma la Roma ha apprezzato le parole del giocatore: se Spalletti lo chiede la Roma ci proverà. Altro obiettivo è Tonelli dell'Empoli, più per giugno che per l'immediato.

Intanto, mentre fervono i preparativi per accogliere Spalletti in quel di Trigoria, ieri ultimo pomeriggio di Garcia nel centro sportivo Fulvio Bernardini. Il tecnico insieme ai suoi collaboratori Bompard e Fichaux ha salutato tutti, ufficio per ufficio. Il saluto più caloroso quello con il DS Sabatini che ha ricordato al tecnico di come, se fosse dipeso solo da lui, non sarebbe mai stato esonerato, questo quanto riporta l'edizione odierna de "La Gazzetta dello Sport".

La squadra è sempre in mano ad Alberto De Rossi, nell'attesa dell'arrivo di Spalletti. Il tecnico romano sta testando se effettivamente si possono definire completi i recuperi di Totti e Salah, oltre alle condizioni di Manolas (da poche ore divenuto Papà) e Nainggolan, in vista della vicina gara contro il Verona.

AS Roma