Torna Dzeko e la Roma passa a Modena: 1-3

Forza quattro per la Roma che passa a Modena con il ritorno al gol dell'attaccante bosniaco e con l'ennesima buona prova di Salah

Torna Dzeko e la Roma passa a Modena: 1-3
Carpi
Roma
Carpi: (3-5-2) Belec, Suagher, Romagnoli, Gagliolo; Sabelli, Crimi, Cofie, Lollo, Letizia; Mancosu, Mbakogu
Roma: (4-2-3-1) Szczesny, Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne; Vainqueur, Nainggolan; Salah, Perotti, El Shaarawy, Dzeko
SCORE: 56' Digne 61'Lasagna 84' Dzeko 85' Salah
ARBITRO: Tagliavento (ITA) Ammoniti: Gagliolo (C) Mancosu (C) Mbakogu (C)
NOTE: Dal Braglia di Modena il match valido per l'anticipo di Serie A Tim

LE SCELTE- Spalletti rilancia dal primo minuto Dzeko e Vainqueur e lascia a riposo Maicon, Keita e ancora Totti; Castori dal canto suo manda in panchina il convalescente di Gaudio e sceglie di non affidarsi a Lasagna, il più in forma dei suoi.

PRIMO TEMPO- Complice le condizioni climatiche la partita inizia in maniera molto bloccata ed è segnata da numerosi errori come al 5' quando Gagliolo alza un campanile in area e per poco non serve Dzeko, il primo a provarci veramente è Vainqueur al 7' ma la sua staffilata esce dallo stadio. La partita procede in maniera abbastanza anonima, Perotti prova ad accendersi senza successo prima con un tiro alto al 10' e poi con un incursione al quarto d'ora; la Roma prova a fare la partita proponendo diversi cross per Dzeko che in un' occasione al 25' scivola malamente e pochi minuti dopo alla mezz'ora si fa vedere al posto giusto colpendo però debolmente. La partita procede e al 32' ci prova Florenzi che da lontano colpisce Gagliolo e mette in difficoltà Belec, al 40 ' è il Carpi a farsi vedere con Cofie che verticalizza benissimo per Mbakogu che però incespica al momento del cross; non succede più nulla di rilevante fino al 43' quando Salah controlla una torre di Dzeko ma spara incredibilmente sulla traversa.

SECONDO TEMPO- La Roma parte bene cercando spesso Dzeko con le sue sponde o Perotti con i suoi strappi,  la buona partenza è premiata al 56' con il vantaggio di Digne che inventa un gol fantastico esplodendo un sinistro telecomandato che si infila nell'angolino basso; dopo il gol sale in cattedra Mbakogu che al 60 ' fa le prove generali con Lasagna mettendo in difficoltà Szczesny e al 61' confeziona con lo stesso Lasagna il gol del pareggio scappando a Raudiger e mettendo in mezzo un pallone che l'attaccante italiano non può sbagliare. La Roma reagisce ed inizia a macinare gioco in particolare grazie ad un Dzeko particolarmente ispirato che mette Nainggolan davanti alla porta senza successo, anche Perotti è in palla e al 75' prepara un gran tiro di destro accentrandosi che però non scende abbastanza; la buona lena della Roma culmina al minuto 84' quando Pjanic mette la palla sulla corsa per Salah che sfonda e mette in mezzo per l'accorrente Dzeko che finalmente non sbaglia e si sblocca. La Roma non molla e subuto dopo ne segna un altro ancora grazie a Dzeko che serve Nainggolan che si fa murare ma da l'opportunità a Salah di siglare il tris, è l'ultima istantanea di una gara che però lascia dolori a Manolas e Salah da valutare per il Real.

AS Roma