Roma, Spalletti liquida Totti, giallorossi nel caos

Dopo le dichiarazioni rilasciate dal Capitano, Spalletti non ha voluto sentire ragioni, allontanando il giocatore dal ritiro pre partita. Si apre il caso.

Roma, Spalletti liquida Totti, giallorossi nel caos
Roma, Spalletti liquida Totti, giallorossi nel caos.

Dopo le parole, i fatti. Spalletti non usa mezzi termini, e "per evitare pesi sul gruppo" allontana Totti dal ritiro pre gara della Roma. Stasera è in programma Roma-Palermo, i giallorossi stavano effettuando gli ultimi preparativi in vista del match, in quel di Trigoria, quando sono risuonate le pesanti parole del capitano al TG1.

"Vorrei giocare, non riesco a rimanere nella Roma così, chiedo più rispetto per ciò che ho dato a questa squadra", aveva detto ieri Totti. "Pallotta? Ci metteremo a tavolino, io dirò la mia e lui la sua, sperando che tutti escano contenti. Mi aspetto correttezza. Il rapporto con Spalletti? Buongiorno e buonasera... lo stimo come allenatore e come persona, dico alla società di tenerlo in considerazione per il futuro. Speravo che tante cose lette sui giornali me le avesse dette in faccia". 

E oggi, il tecnico della Roma Luciano Spalletti ha mandato a casa Francesco Totti dal ritiro di Trigoria che precede la partita: il Capitano giallorosso è dunque fuori dai convocati e non farà parte della sfida, ufficialmente per scelta tecnica. Come riferito da gazzetta.it, il numero 10 ha ascoltato le parole del suo allenatore senza polemiche ed è andato via salutando i compagni, rimasti increduli di fronte all'accaduto.

Dunque, caso-Totti aperto, a poche ore da un delicato match di campionato. Su Spalletti, la squadra, la dirigenza, il tifo, e il calciatore stesso, si posa un velo pesantissimo, che complica la già ostica rincorsa al terzo posto, e soprattutto viene meno la serenità vitale per un gruppo che da poco è tornato a costruire delle basi per il prossimo futuro.

AS Roma