La Roma torna ad imporsi a San Siro, il Milan chiude dietro al Sassuolo: le voci dei protagonisti

Fischi e contestazione a San Siro: i giallorossi vincono 3-1 e si classificano terzi. Per i rossoneri la strada per l'Europa passa ora dalla Coppa Italia

La Roma torna ad imporsi a San Siro, il Milan chiude dietro al Sassuolo: le voci dei protagonisti
Luciano Spalletti e Cristian Brocchi, milan.com
Milan
1 3
Roma
Milan: 4-3-1-2): Donnarumma; De Sciglio, Mexes, Alex (21' st Calabria), Romagnoli; Kucka, Locatelli, Bertolacci (12' st Bonaventura); Honda; Bacca, Balotelli (1' st Luiz Adriano). A disp.: Abbiati, D. Lopez, Zapata, Calabria, Simic, Bordi, Poli, José Mauri, Montolivo, Boateng. All.: Brocchi
Roma: (4-3-1-2): formazione ufficiale: Szczesny; Florenzi, Manolas, Rüdiger, Digne; Strootman (17' st Totti), De Rossi, Nainggolan; Pjanic; Salah (40' st Dzeko), El Shaarawy (31' st Emerson). A disp.: De Sanctis, Torosidis, Zukanovic, Castan, Maicon, Iago Falque, Sadiq. All.: Spalletti
SCORE: 1-3 19' Salah (R), 14' st El Shaarawy, 37' st Emerson (R), 41' st Bacca (M)
ARBITRO: Arbitro: Rizzoli Ammoniti: Locatelli, Mexes, Donnarumma, Adriano (M)

Milan-Roma risulta inutile ai fini della classifica: i giallorossi vincono 3 a 1,  grazie alle reti di Salah, El Shaarawy ed Emerson, contro i rossoneri a San Siro, nell'ultima gara di campionato, ma il risultato non basta alla squadra di Spalletti che, causa la vittoria del Napoli contro il Frosinone, dovrà affrontare i preliminari di Champions. 

A nulla vale per il Milan, che chiude la stagione al settimo posto, e potrebbe rimanere fuori dall’Europa per la terza stagione consecutiva, il gol nel finale di Bacco. Infatti i rossoneri dovranno vincere sabato prossimo la finale di Coppa Italia contro la Juventus. Missione che al momento appare molto improbabile. Fischi a San Siro, gli applausi sono tutti per la Roma e per Cristian Abbiati: a fine partita il commovente addio al calcio del veterano portiere rossonero, omaggiato dal pubblico milanista. 

Milan Roma 1-3, GazzettaWorld
Milan Roma 1-3, GazzettaWorld

Cristian Brocchi interviene a fine partita ai microfoni di Mediaset Premium. Il tecnico rossonero vanta solo due vittorie in sei gare: "E' stata una partita male interpretata non solo dal punto di vista tecnico-tattico. Purtroppo stasera non è stato messo in campo niente dal punto di vista della voglia e dell'atteggiamento. E' mancata la voglia di combattere e di arrivare prima sulla palla. La mia speranza è che ogni giocatore riesca a scavare dentro di sè e riesca a tirare fuori tutto quello che hanno, allora diventa difficile anche per l'allenatore. Una finale alcuni giocatori non l'hanno mai giocata e può essere un'occasione" . 

Sulla sostituzione di Mario Balotelli a fine primo tempo: "Non è questione di perdere la pazienza- ha affermato Brocchi- Io ho bisogno di giocatori che devono darmi qualcosa dal punto di vista dell'atteggiamento. Ha pagato le conseguenze lui, ma avrebbero potuto pagare 4-5 stasera. Ho messo Luiz Adriano che pressa molto ed entra sempre con l'atteggiamento giusto". Chiusura sull'addio di Abbiati: "Lasciare il calcio è una delle cose più brutte in assoluto, ma quando un giocatore decide di smettere è sicuramente più duro di quando sei costretto a farlo. E' stato un grande uomo, per me è come un fratello. Gli voglio un bene incredibile ma sono contento che si è ritirato da grande campione".

Milan Roma 1-3, GazzettaWorld

La Roma dilaga a San Siro: "La squadra è stata dentro sin dal primo minuto- afferma Spalletti al termine della gara- andando a pressare alto e a togliere spazi agli avversari. Abbiamo verticalizzato velocemente e fatto palleggio. De Rossi è tornato al suo livello. Ha presidiato bene la sua zona di competenza davanti ai centrali e ha fatto un’ottima partita" Giallorossi che comunque chiudono al terzo posto e sono costretti ai preliminari di Champions League: "Facciamo i complimenti al Napoli per come ha giocato e ad Higuain per il record. Noi abbiamo fatto quello che dovevamo fare e dobbiamo essere soddisfatti".

Infine chiusura sui possibili rinforzi per la prossima stagione: "Nessuno dice che la rosa non vada completata e che non si debbano comprare giocatori più forti. Oggi però abbiamo visto un ottimo Strootman e un grande De Rossi. La squadra ha fatto molto bene nel possesso palla e nella fase di rientro. La squadra è cresciuta caratterialmente, specie in alcuni giocatori cardine. Il problema è che abbiamo sbagliato troppo e questo significa che dobbiamo mettere qualcosa dentro. Bisogna vincere segnando dopo aver creato una-due palle gol, non tutte le occasioni che abbiamo costruito noi". 

Milan Roma 1-3, GazzettaWorld
Milan Roma 1-3, GazzettaWorld

Share on Facebook