Il punto sul mercato difensivo della Roma

Tanti i nomi in ballo per puntellare per l'ennesima volta un reparto senza pace, vediamo le news principali

Il punto sul mercato difensivo della Roma
Il punto sul mercato difensivo della Roma

La difesa della Roma non trova pace da tempo immemore, se la coppia Benatia-Castan sembrava aver dato un briciolo di stabilità, le altre stagioni sono state un susseguirsi di interventi più o meno riusciti e questa sessione di mercato si preannuncia quantomeno tradizionalista in tal senso, con la solita girandola di nomi accostata al club giallorosso.

N'KOULOU- Sabatini ha accelerato per il difensore centrale camerunense (con passaporto francese) che vanta un'ottima esperienza in ambito internazionale. Il giocatore si svincolerà a fine mese dal Marsiglia e il ds gli ha proposto un quinquennale da 2 milioni di euro a stagione: nelle prossime ore è attesa una risposta che potrebbe essere positiva in virtù anche dei problemi economici dell'OM che ha bisogno di soldi entro giovedì.

VERMAELEN-  Un altro nome caldo è quello del giocatore belga del Barcellona che dopo aver lasciato l'Arsenal ha scaldato spesso la tribuna del Camp Nou. La Roma è convinta di riuscire ad aggirare l’ostacolo ingaggio per il belga, che guadagna addirittura 4 milioni di euro. Un agente è stato incaricato di sondare il terreno e ha riportato che il Barcellona potrebbe liberare il giocatore in prestito con obbligo di riscatto, per una valutazione totale attorno ai 10 milioni, cifra abbordabile per la Roma.

NACHO- La società giallorossa pensa di poter chiudere anche l'operazione Nacho Fernandez. Questo perchè, nonostante i Blancos continuino a dichiarare incedibile il difensore, da Trigoria sostengono che tutto questo faccia parte di una strategia momentanea. Il giocatore ha già detto sì alla causa capitolina e non è certo un titolarissimo per Zidane.

TERZINI, ZABALETA?- Anche il ruolo del terzino giallorosso è parecchio tormentato dai tempi di Cafu e questo mercato propone una rosa infinita di nomi: Sabatini ha consegnato la scorsa settimana a Pastorello, il mediatore dell’operazione, l’offerta di un triennale da 3 milioni netti per Pablo Zabaleta, argentino che il City è disposto a liberare; una risposta non è ancora arrivata, ma a Trigoria non vogliono tirarla per le lunghe e il terzino dovrà rispondere dentro o fuori in una settimana; In caso negativo, si darà il là alle alternative, e tra queste Zappacosta per il quale si è avviato più di un discorso col Torino; da non dimenticare il nome di Caceres perchè a metà luglio la Roma verificherà le condizioni fisiche dell’uruguaiano, per poi eventualmente chiudere.

AS Roma