Roma, parla Spalletti: "Col Porto sfida cruciale. Dovremo spingere subito sull'acceleratore"

Le parole del tecnico giallorosso: "Siamo pronti per qualsiasi avversario”

Roma, parla Spalletti: "Col Porto sfida cruciale. Dovremo spingere subito sull'acceleratore"
Roma, parla Spalletti: "Col Porto sfida cruciale. Dovremmo spingere subito sull'acceleratore"

Mercoledì sera la Roma sarà impegnata nella gara di andata del playoff di Champions contro il Porto allo stadio Do Dragao.

Luciano Spalletti, dopo l'ultima seduta di allenamento al centro sportivo 'Fulvio Bernardini', prima della partenza di domani alla volta di Oporto, ha rilasciato una lunga intervista al magazine AS Roma Match Program, come riporta il sito ufficiale della Roma: "Mercoledì 17 agosto inizia ufficialmente la nuova stagione per la Roma. Questo preliminare con il Porto è cruciale per noi e abbiamo lavorato duro per prepararci al meglio. Qualsiasi avversario fosse uscito dal sorteggio sarebbe stata una partita fondamentale per la Roma, per la mia squadra, per il nostro ambiente. E’ una gara importantissima e noi dovremo farci trovare pronti".

La Roma, però, non si presenta certo da outsider: "E’ chiaro che se fossimo stati teste di serie sarebbe stato meglio -ha affermato il tecnico giallorosso- ma noi dobbiamo pensare come una squadra di alto livello che deve essere a prescindere pronta a affrontare quei nomi che si presentano lì davanti, senza stare a scegliere una squadra piuttosto che un'altra. Il nostro sforzo deve essere quello di considerare forti tutti gli avversari, ma anche di essere convinti di poter passare il turno contro chiunque. Sono convinto che sarà così e che sarà una partita tosta. Il nostro avversario, il Porto, ha tradizione e nel suo organico ha giocatori importanti".

L'andata sarà in trasferta, al "do Dragao": "Lo stadio lo conosco già perché ci siamo andati a giocare quando ero sulla panchina dello Zenit- ha concluso Spalletti- l'ambiente è particolare, caldissimo, ma poi toccherà a loro venire all’Olimpico e troveranno i nostri tifosi, che con il loro supporto cercheranno di mettere in difficoltà gli avversari. Nella prima gara dovremo mettere in pratica quello che abbiamo detto fin dall’inizio, ovvero spingere sull’acceleratore sin da subito. La Roma è costruita per giocare contro avversari di livello, incontrare le grandi deve essere per noi la normalità. E' complicato passare il preliminare e vincere pure la prima partita di campionato, gara quest’ultima che andrà a incastonarsi tra l’andata e il ritorno del play off di Champions, ma noi siamo strutturati per vincere partite importanti".