Roma, vai in Porto (già all'andata)

La Roma vede i gironi di Champions (che significano soldi subito e obiettivi chiari in stagione). Prima, però, c'è il Porto di Espirito Santo. Doppia sfida per regolare i portoghesi.

Roma, vai in Porto (già all'andata)
Roma, vai in Porto (già all'andata) - Foto: AS Roma

S'infiamma il "Do Dragao". Emozioni da (quasi) Champions, è il preliminare. Ed è Porto-Roma, non una sfida qualunque. Da un lato una squadra che questa competizione la conosce, l'ha anche vinta, dall'altro una Roma che non vuole fallire i primi appuntamenti di una stagione senza mezze misure. Spalletti deve dare un segnale alla piazza e lo vuole fare nelle 4 sfide che si presentano ai giallorossi nel caldo agosto. Dalla pausa in poi parte la vera stagione, e sapremo se la Roma avrà conseguito la qualificazione ai gironi e i 6 punti dovuti in Serie A. Da ciò, dipende molto del futuro giallorosso. Il certaldino lo sa, è pronto da tempo e sta caricando a dovere la squadra. Soldi e orgoglio fanno sempre bene, dunque la squadra della Capitale non vuole sprecare l'oppurtunità.

PORTO-ROMA

PRECEDENTI E NUMERI - Porto e Roma si sono affrontate nella stagione 1981/1982 negli ottavi di finale di Coppa delle Coppe: i lusitani vinsero 2-0 l’andata in Portogallo, mentre all’Olimpico finì 0-0 e la Roma fu eliminata. Il KO della prima partita di quel doppio confronto è uno dei due rimediati dalla Roma in terra lusitana, oltre a due pareggi e due vittorie, mentre i dragões hanno ospitato complessivamente 12 volte squadre italiane ottenendo 4 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte.

Il Porto ai raggi X

Spalletti prima della partenza per il Portogallo

L'ARBITRO - Sarà l'olandese Björn Kuipers ad arbitrare il match in programma stasera alle 20:45 all'Estádio do Dragão. Sarà assistito dai connazionali Sander van Roekel e Erwin Zeinstra, mentre i due addizionali saranno Pol van Boekel e Richard Liesveld. Quarto ufficiale Charles Schaap. 

Il fischietto olandese ha diretto per tre volte in carriera la Roma, in occasione della vittoria giallorossa aBasilea per 3-2 nella fase a gironi della Champions League 2010/2011, del pareggio esterno per 1-1 della squadra allora allenata da Garcia sul campo del Manchester City nel 2014/2015 e di quello interno contro il Barcellona sempre per 1-1 nella scorsa stagione. Due vittorie, un pareggio e una sconfitta invece il bilancio del Porto, che è stato diretto da Kuipers in occasione di un’altra andata dei playoff di Champions League, il 20 agosto 2014 sul campo del Lille, match deciso da una rete di Héctor Herrera.

Probabili formazioni:

PORTO (4-2-3-1): Casillas; Maxi Pereira, Felipe, Marcano, Alex Telles; Danilo Pereira, Herrera; Corona, André André, Otávio; André Silva.

ROMA (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, Vermaelen, Juan Jesus; Nainggolan, De Rossi, Strootman; Salah, Dzeko, El Shaarawy.


Share on Facebook