Roma, si riparte dall'Udinese

La prima sfida della Roma di Spalletti è contro l'Udinese. Questa sera alle 18 l'Olimpico si riaccende aspettando il ritorno del preliminare. Rush agostano per i giallorossi.

Roma, si riparte dall'Udinese
Roma, si riparte dall'Udinese

La Roma riparte dall'Udinese, con gli stimoli di sempre. Con nuovi stimoli. La Serie A riparte proprio dai giallorossi, che dovranno confermare le attese e cercare anche di superarsi per dare l'assalto alla corazzata bianconera. Non l'Udinese, ma la Juventus, ovviamente. Per far ciò, a piccoli passi, subito i ragazzi di Iachini. L'Udinese arriva con tanti dubbi a questo campionato, dopo la scorsa stagione davvero al di sotto delle possibilità. Anche per i friulani obbligatorio il riscatto, nonostante la differenza di obiettivi e di qualità rispetto alla squadra di Spalletti (uno degli ex dell'incontro).

Alle 18 l'Olimpico torna dunque ad accendere i riflettori sulla nuova stagione. 

I NUMERI DEL MATCH

E' una Roma con la testa ai playoff di Champions League: dopo l'1-1 di Oporto, all'Olimpico il ritorno per approdare alla fase a gironi. Una gara che vale una stagione, nonostante Spalletti proverà a tenere alta la concentrazione per partire al meglio anche in campionato.

La nuova Udinese di Iachini vuole stupire grazie ai giovani, ma negli ultimi anni la Roma è stata un vero e proprio tabù: nelle ultime sei gare di Serie A tra bianconeri e giallorossi hanno sempre prevalso quest'ultimi, con un pari nella gara precedente.

Insomma, l'Udinese è squadra che porta fortuna alla Roma delle ultime annate, desiderosa di cancellare gli ultimi difficili esordi in Serie A: lo scorso anno, ad esempio, arrivò il pari deludente contro il Verona. Contro i bianconeri, nel 2015/2016, 2-1 e 3-1.

Nello specifico una serie di cinque vittorie consecutive tra il 2003 ed il 2007, la Roma ha vinto solo due delle successive otto partite di esordio in Serie A (quattro pareggi, due sconfitte). Spalletti dovrebbe optare per qualche cambio in vista Champions, senza stravolgere la formazione titolare.

Scalpitano El Shaarawy, Emerson e Paredes, Bruno Peres dovrebbe partire dalla panchina in attesa di fare l'esordio a fine gara o direttamente nella sfida contro il Porto. L'essenziale match della stagione.

LE PROBABILI FORMAZIONI

La Roma proverà ad affidarsi al 4-3-1-2/4-3-3, con il ritorno di Szczesny in porta e con El Shaarawy al suo posto in attacco. Udinese col classico 3-5-2 tutto ripartenze. Zapata perno offensivo.

ROMA (4-3-1-2) Szczesny, Florenzi, Manolas, Vermaelen, Jesus; Strootman, De Rossi (Paredes), Nainggolan; Totti(?)-Dzeko, El Shaarawy, Salah (Perotti).

UDINESE (3-5-2) Karnezis, Felipe, Danilo, Angella; Armero, Fofana, DePaul, Badu, Widmer(?); Penaranda, Zapata.

L'ARBITRO

Designato per Roma-Udinese Marco di Bello.

Il fischietto di Brindisi ha diretto la Roma solo in due occasioni di Coppa Italia: nel 2014/2015, quando i giallorossi negli ottavi eliminarono l'Empoli dopo i tempi supplementari con i gol di Iturbe, Verdi e De Rossi su calcio di rigore e nella scorsa stagione, quando lo Spezia passò il turno ai tiri di rigore dopo lo 0-0 di regolamentari e supplementari. Sette invece gli incroci in A tra Di Bello e l'Udinese, che con lui ha vinto in due occasioni, pareggiato tre partite (l'ultima per 1-1 in casa del Sassuolo lo scorso 20 marzo) ed è uscita sconfitta due volte.