Roma, dopo l'abbraccio dei tifosi testa all'Europa League...e al bivio in campionato

La Roma si prepara all'Astra Giurgiu con un ingente turnover e pensa al doppio match in A contro Milan e Juve. Ieri pomeriggio il caldo abbraccio del Tre Fontane

Roma, dopo l'abbraccio dei tifosi testa all'Europa League...e al bivio in campionato
Totti titolare in Europa

Un abbraccio enorme. Una carica difficilmente descrivibile. La Roma si è ritrovata così, ieri pomeriggio, per un defaticante al sole del "Tre Fontane", il piccolo stadio nel quartiere Eur di Roma, che ospita da qualche settimana le partite della Primavera giallorossa. Un abbraccio col cuore di 4000 e oltre sostenitori giallorossi che, nonostante il giorno feriale, non hanno fatto mancare l'amore per la squadra e il ringraziamento per il derby vinto. Ma la stagione, si sa, è un continuum di gare e ostacoli da superare. Dunque subito testa ai prossimi impegni: l'Astra al giovedì, in Coppa, col girone matematicamente in mano ai capitolini, poi il Milan nel monday night da Champions, infine la Juventus sabato 17. 

Match tutti importanti, per vari motivi. Quelli di campionato, appare chiaro il perché, sono il bivio della stagione giallorossa. La Roma punta ai 6, difficili, punti, per capire meglio il suo destino nell'anno in corso. Quello di Coppa, non meno importante, per le "seconde linee", vogliose di mettersi in mostra contro un avversario di basso livello.

Spalletti opterà infatti per un massiccio turnover. In porta giocherà il brasiliano Alisson. La linea a 4 si preannuncia quasi del tutto inedita, con il rientro importante di Vermaelen, che affiancherà Jesus nella zona centrale. A destra, ballottaggio tra Rüdiger e Bruno Peres mentre a sinistra ci potrebbe essere l'esordio del giovane Seck. In mediana, con Paredes ancora out, Strootman sarà chiamato agli straordinari e si posizionerà accanto a Gerson. Infine, sarà rivoluzionato anche il reparto offensivo. Il trio Iturbe-Totti-El Shaarawy sarà in campo dall'inizio e agirà alle spalle dell'unica punta che potrebbe essere Edoardo Soleri. Qualora Spalletti decida di impiegarlo a gara in corso, allora il suo posto sarà preso da Nainggolan, con Totti pronto a scalare nel ruolo di centravanti. 

Lo staff della Roma ha concesso ai calciatori un giorno di riposo oggi, domani è prevista la partenza per la Romania, dove la squadre effettuerà la rifinitura. Giovedì le riunioni tattiche del caso e alle 19 si accenderanno i riflettori sul match, l'ultimo del vittorioso girone giallorosso. La Roma rientrerà subito dall'est europa per lavorare sul match, fondamentale, dell'Olimpico.


Share on Facebook