Roma, reti bianche in Romania: le voci a fine gara

La Roma, già qualificata, fa 0-0 con l'Astra e i protagonisti della serena serata rumena si esprimono così alla fine del match.

Roma, reti bianche in Romania: le voci a fine gara
Gerson migliore in campo

La Roma chiude il suo girone di Europa League con un noioso pari in terra rumena. Lo 0-0 con l'Astra Giurgiu è però fondamentale per gli esteuropei che conquistano così il loro primo storico pass in competizioni europee. Il risultato dell'altro campo, Plzen-Austria Vienna 3-2 ha infatti garantito il passaggio del turno ai rumeni. Tutti contenti, dunque, ma nessuna emozione nei 90' di gioco. Di seguito le dichiarazioni a fine gara.

Spalletti a Roma TV

Sul match: "Ho avuto le risposte che chiedevo, è stata una partita difficile. Tatticamente erano molto chiusi e non è stato possibile trovare sbocchi, anche il campo non permetteva certe giocate di sorpresa. Ci siamo dannati l'anima per andare avanti, in difesa abbiamo fatto bene, abbiamo sopperito a diversi 1 contro 1, anche Seck quando ha fatto il terzo centrale è andato bene. Nella valutazione individuale abbiamo fatto bene e dato minutaggio a giocatori che ne avevano bisogno, non era mai stato possibile usarli, abbiamo sempre usato quelli che c'erano a disposizione. Gerson ha fatto una buona partita perché come presa di posizione, qualità, densità, ha comandato il gioco abbastanza bene".

Sul sorteggio: Sappiamo che ci sono buone squadre, come abbiamo visto le insidie ci sono sempre nel calcio, se ti volti le trovi dietro ogni angolo, dovremo essere pronti e fare le cose fatte bene, dobbiamo giocare un buon calcio, a un livello tale da Roma, se incontreremo squadre più forti, dovremo farci trovare pronti per vincere contro chiunque, altrimenti se avremo cali di tensione o di qualità allora si può perdere con tutte, anche in questo girone di Europa League qualcosa abbiamo rischiato".

Sul campionato: "Sono stati importanti i minuti che alcuni giocatori hanno fatto stasera, avere a disposizione quasi tutta la rosa contro Milan e Juventus sarà un vantaggio, abbiamo qualche giorno per recuperare e sono convinto che ce la giocheremo. Il Milan sa giocare a calcio, non è facile da affrontare però noi qualcosa di buono lo abbiamo fatto. Sarà una bella partita, siamo entrambe seconde, spero richiami molto pubblico".

Seck a Roma TV

"È una sensazione speciale esordire, l'ho sognato da tanto tempo e sono molto felice. È un giorno speciale che non dimenticherò. Mi trovo meglio esterno, ma devo adattarmi da tutte le parti, siamo calciatori e dobbiamo fare tutti i ruoli. Spalletti mi ha detto di essere me stesso e giocare con calma, senza dimostrare niente a nessuno. Sono molto felice che non abbiamo subito gol, siamo contenti, siamo una squadra e tutti insieme dobbiamo adattarci".

Vermaelen a Roma TV

"Non ho avuto problemi per 90', sto bene fisicamente. Sono molto soddisfatto di aver ripreso a giocare, non era scontato giocare tutta la partita dopo diversi mesi di stop. Il mister fa le scelte, io cerco di dare il 100%".

Sorteggio? "Manchester United e Villarreal sono buone squadre, ce ne sono anche altre. Tutto può succedere e non dobbiamo sbagliare, non è un mistero l'obiettivo di vincere la coppa. Vedremo come andrà il sorteggio".


Share on Facebook