Inter-Roma, Spalletti non sente ragioni: "La Roma ha vinto e ha meritato"

Spalletti nel post partita di San Siro allontana le polemiche legate agli episodi arbitrali

Inter-Roma, Spalletti non sente ragioni: "La Roma ha vinto e ha meritato"
Luciano Spalletti, romagiallorossa.it

La Roma rifila tre gol all'Inter e sbanca San Siro in una sfida che in molti alla vigilia avevano definito come uno scontro diretto. Durante la gara non sono mancati episodi dubbi che hanno scatenato le proteste soprattutto del pubblico interista presente allo stadio. Luciano Spalletti, nel post partita, non vuole però sentire nessun tipo di ragione extra campo che giustifichi la vittoria della sua Roma.

Queste le parole di Spalletti nel post gara di San Siro a Premium Sport: "La Roma ha vinto e meritato, la moviola va bene come vi pare, posso dire che quello non è fallo, quell'altro sì, la punizione su Nainggolan non sono d'accordo perché appoggia solo la mano, mi interessa la prestazione, la Roma ha meritato, punto. L'Inter è una grandissima squadra, ha grandissimi giocatori, sono una squadra vincente che ha fatto vedere una mentalità spiccata e va bene così, poi ci sta di perdere una partita, ma la Roma non ha rubato niente, ha giocato bene. Questo è il cappello e ora vediamo che c'è nella testa, ci sono episodi a favore e sfavore, ma la partita si è svolta correttamente."

Le scelte di Pioli non hanno sorpreso la Roma: "Se mi aspettavo un'Inter così? Sì, Pioli ha dato la mentalità vincente e hanno fatto un buon calcio, hanno perso con la Juventus ma li hanno messi in difficoltà, oggi mancava Miranda che fa bene la fase difensiva ma D'Ambrosio ci ha messo qualcosa in più nell'iniziare l'azione dal punto di vista qualitativo. Sapevamo che Perisic, che ha giocato con Dzeko al Wolfsburg, poteva fare tutta la fascia, ho messo Jesus per controllare Candreva e mi serviva anche per far uscire Murillo, anche se avessi messo Palmieri doveva fare la stessa cosa, Jesus è stato straordinario tatticamente, quel buco lì doveva restare libero per Nainggolan e Dzeko. Per me la partita è questa qui, poi da lunedì riprepariamo le differenze..."

AS Roma