Roma, Dzeko: "Bello giocare con Salah, penso solo a dare tutto in campo"

Edin Dzeko ha risposto alle domande dei tifosi della Roma dal profilo Facebook della società giallorossa

Roma, Dzeko: "Bello giocare con Salah, penso solo a dare tutto in campo"
Edin Dzeko, lastampa.com

37 reti in stagione per Edin Dzeko che mai aveva segnato tanto nel corso della sua carriera. La seconda stagione alla Roma è stata molto diversa dalla prima, in cui il bosniaco non aveva trovato con la continuità di questo campionato la porta. Anche per i numeri e per il suo rendimento in campo la sua assenza contro la Juventus sarà pesantissima per i giallorossi e per Spalletti. Nel frattempo Dzeko ha risposto alle domande dei tifosi dal profilo ufficiale della Roma su Facebook.

Si parte dalla soddisfazione per il rendimento in questa stagione: "Sono felice e orgoglioso, ho lavorato tanto in precampionato e durante la stagione. Quando ho segnato 36 gol col Wolfsburg avevo 22-23 anni, ero un giovane ragazzo, ero all'inizio della carriera. Probabilmente si pensa che quando un giocatore invecchia peggiora, sono contento che il mio caso sia diverso.Non è una questione di età, bisogna dare tutto." Si ritorna anche sulla scorsa annata: "Il primo anno è sempre un po' diverso, non so perché. C'è voluto più tempo di quanto mi aspettassi per adattarmi. Non avevo dato tutte le mie qualità, mi son detto di lavorare bene in preseason con la squadra e penso quest'anno di aver mostrato quello che so fare.

Se giochi male è anche colpa tua, ma è vero che non avevo svolto la preparazione con la squadra. Ero al Manchester City, parlai con Pellegrini e gli dissi che volevo andare via. Quindi non giocai le amichevoli, giocammo contro la Roma e dissi che non volevo giocare perché sarebbe stata la mia futura squadra. Lui era d'accordo e mi disse che era meglio che rimanessi fuori." Quest'anno invece le cose vanno molto meglio anche grazie all'intesa trovata con i compagni e con Salah su tutti: "Rapporto con Paredes? In generale ho un buon rapporto con tutti. Lui l'anno scorso è andato in prestito, è un bravo ragazzo. Empoli gli ha fatto bene, è tornato più forte. Salah? Mi piace giocare con Momo, mi ha dato più assist di tutti. È un grande giocatore, quando c'è è più facile giocare, corre sempre nello spazio e posso giocargli il pallone. È simpatico e tranquillo."


Share on Facebook