Roma, verso il Genoa per il "Totti Day"

La Roma prepara l'ultima di campionato, l'ultima di Totti e con buona probabilità l'ultima di Spalletti. A Roma ci sarà Pallotta che da subito lavorerà con Monchi al prossimo anno.

Roma, verso il Genoa per il "Totti Day"
forzaroma.info

Ultimo atto, poi il rompete le righe aprirà tanti nuovi scenari per il futuro giallorosso. La Roma prepara l'ultimo sforzo stagionale, previsto per domenica alle 18.00, con il saluto commosso a Totti (all'Olimpico prevista una bolgia da 60.000 spettatori) e il probabile addio di Spalletti. Sarà presente alla festa anche il patron Pallotta, che arriverà sabato nella capitale per alcune formalità e per iniziare a discutere con Monchi e Baldissoni dell'immediato futuro della squadra, che da lunedì avrà il giusto riposo dopo una annata condita da numerosi record. Vincendo e segnando almeno un gol la Roma supererebbe molti suoi primati, da quelli dei punti (andrebbe infatti a 87 superando gli 85 di Garcia), di gol, di vittorie (comprese le esterne, ben 12 di cui 7 consecutive) e di media punti. Anche per Spalletti si tratta di un record in carriera e di un risultato mai visto nei suoi anni a Roma. Ma con questi numeri, il toscano potrebbe comunque lasciare, e anzi la voce che lo vuole all'Inter è sempre più insistente, visto il corteggiamento del neo Ds interista Sabatini. 

Ad ogni modo. la Roma prepara il match che dovrà confermare il secondo posto stagionale. Oggi sono ripresi gli allenamenti a Trigoria, che proseguiranno fino a sabato mattina. Indisponibile il solo Florenzi, è pensabile che con il Genoa Spalletti non cambi formazione, lasciando il numero 10 in panchina. Sono valutazioni, scelte, non facili in una giornata di festa e di lacrime, ma la squadra è in ottima forma e vuole chiudere con tre punti il campionato, senza distrazioni. Allo Stadio, prima, durante e dopo il match invece sarà tutto un coro per Francesco Totti. Presente tutta la famiglia, dalla moglie Ilary, i figli, il fratello e i genitori. I familiari saranno coinvolti a fine partita, quando il capitano, dopo aver ricevuto un riconoscimento da Pallotta, farà il giro del campo per il saluto a chi gli ha voluto bene. E dai tabelloni dello stadio, la voce di grandi ex romanisti o del calcio lo accompagneranno.

Dal lunedì successivo, invece, sarà un momento di riflessioni, di vario genere. Dal punto sul mercato a quello sulla guida tecnica, dal futuro delle bandiere, Totti e De Rossi, insomma la settimana di lavoro di Pallotta e Monchi sarà intensa, con Gandini che coordinerà il tutto insieme a Baldissoni e ovviamente Baldini, che è in movimento dall'Inghilterra per trovare un profilo adatto al posto di Spalletti.


Share on Facebook