Roma, prima amichevole negli USA dolceamara, intanto Defrel arriva a Trigoria

La Roma perde la prima amichevole dell'ICC contro il PSG, ma solo ai rigori dopo l'1-1 dei regolamentari. A segno ancora Sadiq. E' arrivato Defrel, che sta svolgendo le visite mediche e poi si unirà al gruppo.

Roma, prima amichevole negli USA dolceamara, intanto Defrel arriva a Trigoria
asroma.it

Amichevole sì, ma nessuno ci sta a perdere. La Roma cade al primo turno di Champions estiva, il trofeo amichevole tra top club di tutta Europa. Una sconfitta, quella con il PSG, arrivata solo ai calci di rigore (errore di Gerson dagli 11 metri, dopo una buona gara del brasiliano). L'1-1 dei tempi regolamentari lascia comunque buone impressioni allo staff di Di Francesco. Ancora in gol Sadiq, con i giallorossi ben messi in campo nella seconda frazione di gioco. Primo tempo, invece, lento e mal giocato dalla Roma, che non ha mai tirato in porta. Bisognava evidentemente prendere le misure degli avversari. Nel secondo tempo la squadra è stata padrona in campo per gran parte della frazione, fino a qualche disattenzione finale. Ma il risultato può essere soddisfacente.

Ottimo motorino Pellegrini, già veterano in campo, bene anche la spinta di Gonalons, che però è ancora a metà o anche meno della condizione fisica e dovrà lavorare. Da rivedere le situazioni difensive, lasciate in parte al caso. Ora arriva subito un altro impegno, sempre negli Usa, con i giallorossi alla prova Tottenham, avversario di calibro e livello: si rivedrà l'ex, Lamela.

Sul fronte interno, intanto, continuano gli sbarchi a Trigoria: è il giorno del tanto decantato Defrel, che arriva carico dal Sassuolo dopo che le due società hanno definito l'accordo. Era tutto risolto da tempo, mancavano i dettagli definitivi. Il giocatore, che deve svolgere le visite e poi essere presentato, trova il suo mister "preferito", Di Francesco, con cui il rapporto è ottimo in campo. Potrà fungere da vice Dzeko ma anche essere impiegato esterno, in sostituzione di Florenzi ed El Shaarawy. Arrivato a Villa Stuart, l'attaccante si è detto pronto a raccogliere questo primo importante passo della sua carriera. Intanto, si cerca un terzino: il Torino non lascia partire Barreca, e allora la soluzione potrebbe cambiare: dal giovane all'usato sicuro, ecco infatti spuntare con decisione Kolarov, partente dal City. Il calciatore è un ex della Lazio e quindi sta capendo in queste ore se accettare il trasferimento, conoscendo già bene l'ambiente romano.

AS Roma