Roma, a Trigoria si pensa sempre più alla Serie A: allenamenti e ritmi forzati

Prosegue il periodo di preparazione che porta i giallorossi all’esordio in campionato, tra 15 giorni: la squadra sta lavorando a Trigoria con Di Francesco, con l’obiettivo di fare bene nell’amichevole del prossimo 10 agosto.

Roma, a Trigoria si pensa sempre più alla Serie A: allenamenti e ritmi forzati
Roma, a Trigoria si pensa sempre più alla Serie A: allenamenti e ritmi forzati - Source: Dino Panato/Getty Images Europe

Quindici giorni, poi parlerà il campo. Parlerà l’Atleti Azzurri d’Italia, per l’interessante Atalanta-Roma: allora sapremo di più sulla condizione e la forma di questa Roma di Di Francesco che prende sempre più le sembianze di una squadra vogliosa di competere con tutte le avversarie. La preparazione procede intanto nell’afa di Roma, a Trigoria, con doppi allenamenti che stanno sfiancando la rosa, quasi al completo, se si escludono i giocatori in riabilitazione: Pellegrini, Emerson, Florenzi e Kasdrop, sul cui conto si alimentano i sospetti che parlano di un altro mese di stop forzato, viste ulteriori lungaggini nella ripresa dall’operazione subìta al ginocchio. Un peccato, perché Di Francesco avrebbe voluto testare il terzino in gare spinose come quelle giocate in America. Non lo si potrà vedere però nemmeno nell’ultima amichevole estiva, che arriverà 10 giorni prima dell’inizio della Serie A: la Roma volerà infatti a Siviglia, patria di Monchi, per il Trofeo Puerta, gara organizzata dagli andalusi per ricordare il giocatore tragicamente scomparso nel 2007 proprio in campo. 

Quest’anno, vista l’amicizia che sta nascendo tra i due club per via della figura di Monchi (una vita al Siviglia) il trofeo è utile per più ragioni: infatti, oltre ad essere una simulazione di gara europea di tutto rispetto (e la Roma quest’anno ne dovrà affrontare molte, vista la terza fascia in cui si ritrova per i sorteggi di Champions) è anche la prova generale dei titolari per Di Francesco: la formazione che si dovrebbe vedere in Spagna, infatti, sarà la stessa che esordirà in campionato contro l’Atalanta, giocoforza. Ecco dunque che potremmo vedere Allison tra i pali, con Fazio e Manolas centrali di difesa. Sugli esterni Kolarov e Peres, a centrocampo De Rossi e Strootman con Nainggolan, Perotti e uno tra Defrel e Pellegrini ad agire per Dzeko, che potrebbe rifiatare per Under, il turco che tanto sta stupendo in questi primi momenti a Roma. E chissà che per il 10 non arrivi nella Capitale il nome su cui si stanno focalizzando le attese giallorosse: Mahrez, innesto di qualità che in queste ore si è esposto personalmente, manifestando un cauto interesse al trasferimento.

Intanto, da qui al 10, programma intenso di allenamenti: oggi e domani seduta pomeridiana dopo le 18; lunedì e martedì ultimi calci a Roma: il 9 infine partenza per Siviglia e formalità dall’Andalucia prima della gara. Al ritorno, i giallorossi godranno solo di un ultimo giorno di riposo, poi si aprirà la settimana in cui si fa davvero sul serio. La settimana della Serie A. 


Share on Facebook