Roma, niente Mahrez? C'è Berardi

La trattativa con il Leicester per l'algerino si complica: Monchi guarda ancora verso Sassuolo per l'alternativa; sulla lista anche Munir e Cuadrado.

Roma, niente Mahrez? C'è Berardi
Roma, niente Mahrez? C'è Berardi | www.sassuolocalcionews.it

35 milioni, prendere o lasciare. Questa è l’ultima offerta della Roma recapitata al Leicester per Riyad Mahrez. Con l’algerino c’è già l’accordo e lo stesso giocatore ha già fatto sapere al club inglese di voler lasciare le Foxes, ma la proposta dei giallorossi è stata giudicata insufficiente dal manager Craig Shakespeare. Il direttore sportivo Monchi ha ammesso che il classe ‘91 è il primo obiettivo per colmare il vuoto lasciato da Mohamed Salah, però non è disposto a giochi al rialzo e così considera i 35 milioni il limite massimo, senza spingersi oltre.

Dunque, l’unica cosa che resta da fare è attendere la risposta definitiva: se il Leicester accontenterà Mahrez, allora la Roma avrà trovato il sostituto dell’egiziano, se altrimenti non mollerà il colpo, i capitolini saranno costretti a guardarsi attorno. E gli occhi finiscono sempre là, a Sassuolo, dove la Roma ha attinto molto questa estate, tra Di Francesco, Pellegrini e Defrel. Il vecchio-nuovo nome è quello di Domenico Berardi: sul calabrese in realtà l’attenzione non è mai stata distolta, ma l’operazione Mahrez aveva fatto cambiare le priorità; ora invece – secondo quanto riporta Tuttosport - Monchi potrebbe pensare ad un rilancio per i neroverdi, anche se il patron Squinzi non è di certo più morbido del numero uno inglese Srivaddhanaprabha, con la sua richiesta di 50 milioni di euro.

Le altre piste portano a Munir El Haddadi del Barcellona, riguardo al quale si parlava di un accordo già raggiunto – poi smentito – ed a Juan Guillermo Cuadrado. Per il primo si potrebbe cercare un prestito con obbligo di riscatto – su di lui ci sono diverse pretendenti –, mentre il secondo è indirettamente legato a Kevin Strootman. La Juventus ha chiesto informazioni sul centrocampista olandese e per abbassare la richiesta cash per il cartellino nasce l’idea di inserire il colombiano come contropartita: l’operazione è di difficile realizzazione visto l’effetto che genererebbe in entrambe le tifoserie.

Per ultimo, è spuntata l’idea Quincy Promes, olandese classe ‘92 dello Spartak Mosca, reduce dal campionato russo vinto con Massimo Carrera: il costo si aggirerebbe sui 12 milioni.


Share on Facebook