Roma, Monchi lavora su due fronti: sì Lisandro Lopez, no Berardi

Il centrale argentino del Benfica scatta in pole: si lavora al prestito con diritto di riscatto. Squinzi reputa incedibile, a questo punto del mercato, il suo talento: restano in corsa Schick, Munir e Cuadrado.

Roma, Monchi lavora su due fronti: sì Lisandro Lopez, no Berardi
Lisandro Lopez in azione con la maglia del Benfica. | violanation.com

Manca poco più di una settimana, poi sarà tutto finito. Le chiacchiere, i contatti, i tira e molla e - troppo spesso di recente - i giocatori che non si presentano agli allenamenti: il calciomercato è vicino al tramonto. E lo sa bene Monchi, il direttore sportivo della Roma, che ha già concretizzato diverse operazioni in entrata ed in uscita ma che non ha ancora completato il proprio lavoro e sta spingendo sull'acceleratore per chiudere gli ultimi due buchi rimasti nella rosa a disposizione di Eusebio Di Francesco, ovvero quelli nei ruoli di difensore centrale ed attaccante esterno destro.

Partiamo dalla prima questione fra le due menzionate, quella per cui ci sono le novità più importanti. I giallorossi hanno infatti intensificato in queste ore i contatti per Lisandro Lopez, difensore centrale del Benfica che aveva mostrato delle buone doti da ragazzo, tanto da guadagnarsi un investimento da 4 milioni di euro all'epoca, ma che poi non ha rispettato appieno le attese, complice anche qualche infortunio. Tuttavia, giunto a 27 anni, ha accumulato una buona dose d'esperienza e, per caratteristiche, rappresenta ciò che la Lupa sta cercando: ha infatti delle buone capacità d'impostazione, ma senza rinunciare ad un atletismo invidiabile ed una fisicità importante (187 cm). La formula proposta dai capitolini è quella del prestito oneroso con diritto di riscatto: vedremo se la controparte sarà d'accordo. La cifra totale dovrebbe essere intorno ai 6-7 milioni di euro.

Per quello che riguarda l'acquisto di un'ala, invece, in giornata vi avevamo raccontato di alcuni contatti col Sassuolo per provare un assalto last-minute a Domenico Berardi, già allenato per diverse stagioni dall'attuale tecnico giallorosso. Tuttavia, nonostante ci fosse stata un'apertura qualche settimana fa, adesso il patròn neroverde Squinzi non è più disponibile a trattare per la cessione del suo talento, non avendo il tempo per trovare un degno sostituto: ecco che, allora, le possibilità si riducono. Resta viva quella che porta a Patrik Schick, talento della Sampdoria (uno dei suoi agenti, Bruno Satin, ha appena detto a Radio Kiss Kiss che "Entro un paio di giorni arriverà la decisione definitiva"); leggermente più indietro c'è Munir El Haddadi (per cui il Barcellona continua a chiedere 20 milioni di euro), mentre è più complicato il discorso che porterebbe a Juan Cuadrado, con la Juventus che vorrebbe inserire in questa trattativa anche il cartellino di Kevin Strootman.