Champions League, Roma-Atletico Madrid: le parole di Di Francesco nel post partita

Il tecnico giallorosso ha commentato con soddisfazione il buon punto ottenuto dalla sua squadra contro i colchoneros di Simeone

Champions League, Roma-Atletico Madrid: le parole di Di Francesco nel post partita
di francesco e simeone (fonte foto laroma 24)

Pareggio sofferto ma conquistato con le unghie e con i denti per la Roma che bagna il suo esordio in Champions League con un punto ottenuto in casa contro l'Atletico Madrid. Gli spagnoli di Simeone dimostrano la loro superiorità tecnica e qualitativa contro una Roma che regge grazie a una buona fase difensiva e agli interventi prodigiosi del portiere Alisson, ma preoccupa la difficoltà nel gioco che si riflette in una scarsa pericolosità offensiva con un Dzeko lasciato troppo solo in attacco.

Parla nel post gara il tecnico giallorosso Eusebio Di Francesco che in sala stampa parte dal cambio di modulo a partita in corso:

"Il cambio di modulo è stato dettato esclusivamente dalla sofferenza, ma è chiaro che potrebbe essere riproposto. Nella ripresa siamo un po' calati, ma sono contento perché la squadra pur soffrendo ha retto".

Una buona Roma nel primo tempo, poi il calo nella ripresa:  "Nel primo tempo abbiamo disputato una bella partita e non ci è stato assegnato un rigore. Noi siamo una squadra in costruzione, mentre di fronte avevamo un avversario che ha giocato due finali di Champions negli ultimi quattro anni. Nei primi 45-50 minuti abbiamo giocato un buon calcio, poi è normale che dobbiamo migliorare la condizione fisica".

Grandi elogi del tecnico della Roma per l'intero movimento calcistico spagnolo: "Si, io sono per il calcio spagnolo. E' da prendere come modello. Hanno qualcosa in più degli altri, lì hanno le seconde squadre e una metodologia di lavoro superiore. Il loro predominio non è casuale".

Prima da allenatore in Champions League per Di Francesco: "Stasera ero molto emozionato, sentivo molto la gara perché era importante non perdere. Questa squadra in questo momento può solo crescere. Oggi il risultato lo ritengo molto positivo, anche se abbiamo sofferto".

Il tecnico spiega i motivi che hanno portato all'esclusione di Florenzi: "Alessandro l'ho preso in considerazione anche per stasera, ma farlo rientrare in Champions era un rischio troppo grande. Sicuramente lo prenderò in considerazione per sabato, potrebbe partire anche dall'inizio".

Chiusura con polemica sul VAR non adottato in Champions League: "Preferisco una gara come quella di stasera, lo posso assicurare".

[Fonte Tuttomercatoweb]