Roma, Strootman a rischio per il Napoli: Di Francesco pensa al suo jolly anche per la mediana

L'olandese, uscito anzitempo dalla trasferta di San Siro contro il Milan, resta in dubbio per la sfida di sabato prossimo contro il Napoli. Per l'occasione, con Pellegrini non al meglio, Di Francesco pensa a Florenzi in mediana come mezzala.

Roma, Strootman a rischio per il Napoli: Di Francesco pensa al suo jolly anche per la mediana
Foto Alessandro Florenzi Twitter

Da terzino ad esterno alto, da difensore ad attaccante passando, perché no, anche dal centrocampo e dal ruolo di mezzala. Eusebio Di Francesco pesca il jolly dal suo mazzo di carte, chiede gli straordinari al suo tuttofare che veste la maglia numero 24: Alessandro Florenzi non si tira indietro, anzi, alza la mano e si candida per un posto da titolare anche per la sfida che la sua Roma dovrà affrontare contro il Napoli di sabato prossimo. Le precarie condizioni fisiche di Kevin Strootman, uscito malconcio dalla trasferta di San Siro contro il Milan, e di Lorenzo Pellegrini obbligano il tecnico capitolino a vagliare nuove soluzioni in vista dell'anticipo contro i partenopei di Sarri. 

"Postumi contusivi nella porzione anatomica compresa tra muscolo quadricipite e muscoli adduttori della gamba sinistra con evidenza di una estesa quota di ematoma muscolo-fasciale" l'esito degli esami strumentali effettuati ieri da Strootman a Villa Stuart. L'olandese proverà a recuperare in vista della gara dell'Olimpico di sabato sera, ma resta fortemente in dubbio. Non dovrebbe bastare - secondo quanto riportato da Leggo quest'oggi - una settimana di terapie e di riposo per vedere la lavatrice di nuovo in campo alla ripresa delle ostilità. 

Strootman chiede il cambio all'Olimpico - Foto As Roma Twitter
Strootman chiede il cambio all'Olimpico - Foto As Roma Twitter

Motivo per il quale Di Francesco dovrà fare necessità virtù e, in questa settimana che separa la sua Roma dalla gara contro la capolista Napoli, testare la bontà dell'esperimento Florenzi in mediana, il quale dovrebbe accompagnare idealmente De Rossi - regista - e Nainggolan dalla parte opposta. Terzetto sì complementare, duttile ed oltremodo intelligente tatticamente, il quale tuttavia non ha quasi mai giocato assieme in una gara ufficiale. Da valutare quindi l'efficacia di questo trio negli allenamenti che separano i giallorossi dalla gara di sabato sera, con Florenzi che, tuttavia, sembra pronto a raccogliere l'eredità di Strootman e spostarsi nuovamente in un nuovo ruolo. 

AS Roma