La Sampdoria attende il Bologna nel fortino di Marassi

I blucerchiati, imbattuti in casa nella gestione Mihajlovic, ospitano a Marassi il Bologna di Ballardini, in una sfida salvezza importantissima per entrambe le squadre.

La Sampdoria attende il Bologna nel fortino di Marassi
La Sampdoria attende il Bologna nel fortino di Marassi

Dopo la convincente prova dello Juventus Stadium, in cui i doriani hanno messo alle corde la capolista, è ora di tornare in campo per gli undici di Mihajlovic. A Marassi arriva un Bologna affamato di punti, dietro di quattro punti in classifica rispetto alla Samp, e completamente invischiato nella lotta per non retrocedere. 

Una Samp che è imbattuta in casa sotto l'egida del serbo, 3 vittorie e 2 pareggi, entrambi per 1-1, ma che non raggiunge quota 6 risultati utili consecutivi in casa da ben 2 anni, quando tra gennaio e maggio 2012, allora in Serie B, i blucerchiati ottennero una striscia di 9 partite casalinghe senza sconfitte. Dopo la sconfitta per 3-4 contro il Sassuolo, il Doria non ha più conosciuto sconfitta tra le mura amiche, e l'avvento di Sinisa Mihajlovic ha eretto Marassi a fortino inespugnabile.

La curiosità vuole che domani a Genova si sfidino le due squadre più "accese" di tutta la Serie A; infatti, i doriano conducono la classifica delle squadre con più ammonizioni al passivo, a quota 60, seguita a ruota dai felsinei, 59, a pari con Parma, Livorno e Chievo. Bologna che è reduce da una settimana travagliata, scandita dalle voci di mercato che hanno visto il capitano rossoblu Diamanti ad un passo da un clamoroso trasferimento in Cina, alla corte del nostro Marcello Lippi, al Guanzhou Evergrande.

La trattativa si è inceppata nella sua fase finale, regalando un sospiro di sollievo ai tifosi sotto le due torri, e Diamanti è rimasto a Bologna, e domani sarà a disposizione. Un mancino puro, pericolosissimo anche e soprattutto da calcio piazzato, caratteristica che lo accomuna al tecnico blucerchiato Mihajlovic, che ha alle spalle una carriera passata ad illuminare i campi con il suo mancino incredibile. 

Samp che è imbattuta contro il felsinei da ben 7 partite, ed i rossoblu hanno vinto solo una delle ultime 15 sfide contro i blucerchiati, e in più, ha vinto solo 1 delle ultime dieci partite giocate in Serie A in questa stagione. Risultati negativi che hanno recentemente portato la proprietà a sollevare dall'incarico Pioli, per affidare la panchina all'esperienza di Davide Ballardini. Il ruolino di marcia lontano dal Dall'Ara non è confortante, in quanto i rossoblu hanno raccimolato un solo punto nelle ultime 4 trasferte. 

Sampdoria che in settimana ha celebrato il primo anniversario dalla morte del presidente Riccardo Garrone, un uomo innamorato dei coloti blucerchiati e che ha saputo riportare il Serie A i doriani nel 2003, e a Marassi cerca tre punti fondamentali per chiamarsi fuori dalla lotta salvezza, in cui erano finiti prima dell'arrivo di mister Sinisa. 

Queste le probabili formazioni della sfida di domani a Genova,22 i convocati per Sinisa:

:

Ballardini che ripropone la coppia Bianchi-Diamanti, dopo l'ottima prestazione contro il Napoli, pareggiata grazie alla doppietta dell'ex capitano del Torino, fino a quel momento oggetto misterioso e mai decisivo. La cura Ballardini sembra averlo rinvigorito, smorzando tutte le voci di mercato sul suo conto, comprese quelle che lo avvicinavano a vestire la maglia della Sampdoria. Mihajlovic invece non rinuncia ai suoi fedelissimi davanti, Gabbiadini, ex della partita, ed Eder, quest'ultimo oggetto del desiderio degli inglesi del Southampton, che hanno messo recentamente Osvaldo alla porta. 

All'andata, giocata il 1/9/2013, la sfida si è conclusa per 2-2, qui di seguito gli highlights di una partita ricca di colpi di scena. Da allora tante cose sono cambiate, allenatori in primis.


Share on Facebook