Diretta partita Sampdoria - Fiorentina, risultati live Serie A

Diretta partita Sampdoria - Fiorentina, risultati live Serie A
Sampdoria
3 1
Fiorentina
Sampdoria: (3-5-2): Romero; Cacciatore, Palombo, Regini; De Silvestri, Rizzo (dal 71' Krsticic), Obiang, Soriano (dal 91' Duncan), Mesbah; Bergessio (dal 65' Eder), Okaka.
Fiorentina: (4-3-3): Neto, Richards (dal 65' Pasqual), Rodriguez, Savic, Alonso; Aquilani, Badelj (dal 55' Pizarro), Valero; Cuadrado (dal 69' Gomez), Babacar, Ilicic .
SCORE: 1-0, min 26, Palombo (rig); 2-0, min 44, Rizzo; 2-1, min 45, Savic; 3-1, min 78, Eder;
ARBITRO: Piero Giacomelli di Trieste. Ammoniti : Richards (F); Palombo (S); Cuadrado (F); Obiang (S); Rizzo (S); Gonzalo (F);
NOTE: Decima giornata del campionato di calcio di Serie A. Stadio Luigi Ferraris in Marassi, Genova, ore 15:00. Al 32' Romero para un rigore a Gonzalo Rodriguez.

Per la diretta live di Samp - Fiorentina è davvero tutto. Sperando di esservi divertiti, vi rimandiamo al live di Milan - Palermo in diretta da San Siro a partire dalle ore 20 sempre su Vavel. Da Andrea Bugno e dalla redazione di Vavel Itala, il più cordiale augurio di una buona e serena serata. 

Clamoroso il rendimento delle due genoane, rispettivamente terza e quarta forza del campionato con 19 e 18 punti. Le squadre di Mihajlovic e Gasperini stanno sorprendendo tutti, oltre alle prime tre della classe che si confermano le tre dello scorso anno. In coda, sale il Parma che ieri ha battuto l'Inter, mentre il Chievo non va oltre il pari con il Sassuolo che sale sempre più in classifica: ora è a quota 11.

Nel pomeriggio domenicale di serie A si è segnato soltanto a Udine e Genova, mentre Chievo - Sassuolo e Torino - Atalanta si sono concluse sullo 0-0. Con i gol di Matri e Kucka, i grifoni hanno sbancato il Friuli (2-4 il finale). In attesa dei tre posticipi (Milan - Palermo oggi e Cesena - Verona e Lazio - Cagliari domani) la classifica di A recita cosi: 

Finisce 3-1 per la Samp il big match di Marassi! La squadra di Mihajlovic batte quella di Montella e riscatta le ultime tre partite senza successi. Grandissima partita di Okaka, che nel secondo tempo, anche se non ha segnato, ha tenuto altissima la squadra proteggendo palla e permettendo alla squadra di rifiatare nei momenti difficili. Per la viola di Montella pesa, troppo, l'errore dal dischetto di Gonzalo Rodriguez e le continue amnesie difensive. In attacco l'ingresso di Gomez non ha dato i frutti sperati e, l'attaccante tedesco non è mai entrato in partita. Ottima la gara anche di Mesbah in fase difensiva, che ha limitato Cuadrado nel primo tempo e non gli ha mai permesso di partire in velocità. Eccezionale e decisivo, invece, l'ingresso di Eder per i doriani: il brasiliano si sblocca in campionato, con una progressione che ha ricordato quella di Weah, liberandosi di 4 uomini per poi battere Neto. Davvero un gran gol. 

48' NIENTE DA FARE PER LA FIORENTINA! VINCE LA SAMP! MIHAJLOVIC VOLA AL TERZO POSTO IN SOLITARIA IN ATTESA DELLA GARA DI QUESTA SERA DEL MILAN! 

Entra Duncan, esce Soriano tra gli applausi di Marassi. 

45' La Fiorentina non ne ha più, attacchi confusionari e sterili. 3 minuti di recupero. 

43' Babacar sponda per Gomez che cade sul pallone inciampando. 

41' Fallo di Babacar su Soriano in contropiede: ha rischiato il rosso. 

38' Fallo di Ilicic su Mesbah, che affievolisce la pressione gigliata. 

36' Torna in avanti la Fiorentina; assedio disperato dei viola. 

Il primo gol del brasiliano è un gioiello. In contropiede contro 4 uomini li salta tutti in velocità e beffa Neto in uscita! Delirio a Marassi per il brasiliano! 

33' EDERRRRRRRRRRRRRRR CHE GOL DI EDERRRRRRRRRRRRRRRRRRRR!!!! E' TORNATO EDERRRR!!!!

31' Ilicic crossa dalla destra, Obiang anticipa tutti e mette in angolo. 

30' Pizarro al centro per Babacar tutto solo, Palombo ancora perfetto toglie di testa il pallone dalla disponibilità del senegalese. 

29' Destro di Mario Gomez dal vertice destro dell'area di rigore, para Romero. 

Entra anche Krsticic per uno splendido Rizzo. 

26' CHE SALVATAGGIO PALOMBO! Babacar sponda per Borja Valero, pronto a calciare in porta; salva tutto il capitano doriano immolandosi e chiudendo in angolo. 

25' OKAKA! Ancora ripartenza Samp, Soriano per Okaka che prova il diagonale di destro, para ancora Neto. 

Va dentro Mario Gomez. Prende il posto di Cuadrado a sorpresa. 

23' Ancora sottotono Cuadrado, prova il guizzo ma non trova il cross. 

22' Eder sponda per Soriano che trova l'inserimento di Okaka, destro controllato facilmente da Neto. 

20' Sono pronti ad entrare Eder per la Samp e Pasqual per i viola, vedremo al posto di chi entrano. Escono Bergessio e Alonso. 

17' ANCORA FIORENTINA PERICOLOSA! Borja dalla distanza, un rimpallo potrebbe favorire Babacar che però non trova il tempo per calciare verso Romero. 

15' Pizarro cerca Babacar in area, grande stop e pallonetto in rete: il gioco, però, era fermo; el Khouma ha stoppato con la mano e per questo viene ammonito anche lui. 

13' Gonzalo perde una palla banale in fase di impostazione: ne approfitta Soriano che si invola, ma il difensore spagnolo lo abbraccia da dietro,; ammonito anche il capitano viola. 

12' Borja cerca Ilicic in area: troppo lunga, esce Romero. 

Rizzo ferma un potenziale contropiede viola trattenendo Borja Valero. Secondo ammonito della ripresa. 

E' pronto Pizarro! Il cileno entrerà per Badelj per dare più ritmo all'attacco viola. 

10' Fallo di Obiang che, fuori tempo, atterra Gonzalo Rodriguez: giallo anche per lui. 

8' Adesso è un assedio viola! Prima Borja, poi Ilicic non trovano la porta: solo angolo per gli ospiti. 

6' Borja dai venti metri, palla alta. 

5' Babacar calcia di destro: Romero para un tiro troppo fiacco del centravanti viola. 

4' Cacciatore commette fallo su Ilicic: punizione dal limite. 

3' Buona partenza viola, ma la prima conclusione anche se velleitaria è di Okaka, para Neto. 

FISCHIO DI GIACOMELLI! PARTITI! 

Squadre pronte a tornare in campo. Speriamo di assistere ad un secondo tempo altrettanto emozionante. 

I risultati dagli altri campi: 

Chievo - Sassuolo 0-0
Torino - Atalanta 0-0 
Udinese - Genoa 2-2 (Di Natale, Marchese, Iago Falque, Widmer)

Gran primo tempo a Marassi, con le squadre che dal primo istante si sono affrontate a viso aperto. La Fiorentina ha sofferto fin dai primi minuti una Samp in gran forma, vogliosa di tornare alla vittoria. Dopo un paio di occasioni da gol con Okaka, i doriani trovano il vantaggio dal dischetto con Palombo. La Fiore reagisce e con Gonzalo Rodriguez, sempre dal dischetto, avrebbe l'occasione per il pari, ma Romero para un brutto rigore dello spagnolo. Gol mangiato, gol subito: Rizzo s'inventa un gol pazzesco e raddoppia per i blucerchiati. Savic allo scadere accorcia le distanze da calcio d'angolo. 

FINE PRIMO TEMPO! QUANTE EMOZIONI E CHE PARTITA!!!! 2-1 DORIA! 

47' BERGESSIO! L'ex Catania stoppa bene in area e, dopo una serie di rimpalli, batte a rete. Ancora Savic devia la sfera tra le braccia di Neto! 

Sugli sviluppi di un corner il difensore centrale svetta di testa e batte un Romero fin qui insuperabile. 1-2! 

45' SAVICCCCCCC!!!! ACCORCIA LE DISTANZE LA FIORENTINA!!!!! CHE PARTITA A GENOVA! 

Grande stop del centrocampista al limite dell'area di rigore, finta di calciare di destro, eludendo l'intervento di due avversari, si porta sul sinistro e di punta trafigge Neto! 2-0 Doria! 

43' RIZZOOOOOOOOOOOOOOO!!! CHE GOL DI LUCA RIZZOOOOOO!!!! RADDOPPIO SAMPDORIA!!!! ESPLODE MARASSI! 

43' Ancora viola, ancora Babacar. Il senegalese si accentra e calcia di destro, para Romero. 

42' Fallo di Cuadrado su Regini: ammonito anche il colombiano. 

40' ALONSO! Fiorentina vicina al pareggio con l'esterno, con un colpo di testa da calcio d'angolo. 

37' Ancora viola in avanti alla ricerca del pari. Richards si apre sulla destra e, dal limite dell'area, fa partire un cross verso Ilicic, Regini chiude in fallo laterale. 

35' Si accende una mischia sugli sviluppi dell'angolo. Babacar spizza verso il secondo palo, Romero blocca in presa aerea ed Aquilani lo spinge cercando il pallone, facendolo rovinare in porta. Battibecco tra i due che viene smorzato dal direttore di gara. 

34' Mesbah mette al centro dalla sinitra, chiude Savic. Riparte la Fiore, Babacar cerca spazio in area di rigore ma guadagna soltanto un corner. 

PARA ROMEROOOOO!!!! ROMEROOOOO SU GONZALO RODRIGUEZ, SI RESTA SULL'1-0. Bruttissimo rigore del difensore spagnolo: centrale e fiacco. 

31' RIGORE PER LA FIORENTINA! Babacar riesce a proteggere la palla e conclude verso la porta; Palombo lo sbilancia e non gli permette la conclusione atterrandolo.

29' OCCASIONE FIORENTINA! Ilicic trova l'inserimento in area di Aquilani. Il suo cross però viene deviato in angolo. 

Rigore che può starci: Aquilani guarda il pallone che è in aria, ma sgambetta da dietro Soriano che era in vantaggio sulla palla. Ingenuità di Aquilani; Soriano era spalle alla porta e non avrebbe potuto essere pericoloso. 

26' PALOMBOOOOOOOOOO!!!! VANTAGGIO DORIA!!! 1-0 PER LA SQUADRA DI MIHAJLOVIC! 

25' Aquilani atterra Soriano: RIGORE PER LA SAMP! 

23' Buona azione della Fiorentina sulla destra: scambio Borja - Cuadrado, il colombiano cerca Babacar al centro, chiude Palombo che sventa la minaccia. 

Pareggio del Genoa a Udine: Marchese per il Grifone ristabilisce la parità al Friuli. 

20' Eccolo il primo spunto di Cuadrado: si accentra dalla destra e serve Borja in profondità, ma lo spagnolo non ne approfitta passando alle spalle per un compagno che non ha seguito l'azione. 

19' Errore di Richards che favorisce la ripartenza di Okaka. L'ex City lo ferma trattenendolo per la maglia: giallo per lui. 

Buoni i ritmi della gara, con i blucerchiati che si fanno preferire in fase offensiva, sviluppando anche una discreta trama a difesa schierata. La Fiorentina è ancora bloccata e non riesce a sfruttare le scorribande di Cuadrado e Ilicic, ancora fuori partiat. 

15' RIZZO! Grande discesa del centrocampista ex Reggina che salta Badelj facilmente e, dopo essere entrato in area di rigore, scaglia il destro che finisce di poco a lato alla destra di Neto. 

14' Buona occasione per la Samp in ripartenza! Regini serve Okaka nello spazio, ma l'assist dell'attaccante doriano è troppo corto per l'accorrente Soriano e Badelj si rifugia in angolo. 

12' La Fiorentina torna in attacco, Alonso la mette al centro dalla sinitra, ma nessun compagno è pronto in area per raccogliere il cross del compagno. 

10' Badelj atterra Regini, punizione dalla trequarti. 

9' Grande inizio di gara! Okaka va via sulla sinistra dopo aver saltato Richards, mette al centro per l'accorrente Bergessio che non trova l'aggancio e l'azione sfuma. 

Nel frattempo aggiornamento dagli altri campi: Udinese  in vantaggio sul Genoa con Di Natale. 

7' CONTATTO IN AREA OKAKA - NETO! L'attaccante viene imbeccato perfettamente da Obiang; Neto sbaglia l'uscita, venendo anticipato dal centravanti che gli sposta il pallone: forse c'erano gli estremi del penalty per i padroni di casa. 

6' BABACAR! El Khouma va vicino al gol con un gran tiro di collo destro esterno dopo un'azione personale di Ilicic. 

5' Ripartenza Doria che frutta un angolo. Dagli sviluppi del corner Soriano a volo di destro ci prova dal limite, Bergessio non trova la deviazione decisiva. 

3' Brutto fallo di Okaka su Savic che resta a terra. Intervento però involontario, dovuto ad una spinta di Alonso sul centravanti doriano che è franato sul difensore viola. 

2' Ancora viola in avanti, un rimpallo favorisce Alonso in area, Palombo devia in angolo. Secondo per i viola. 

1' Badelj per Babacar, Cacciatore mette in angolo. 

15.00 Padroni di casa in maglia blucerchiata classica, Fiorentina in maglia nera. PARTITI! 

14.59 Arrivano le squadre in campo, mentre Mihajlovic prende posto in panchina e Ferrero in tribuna. Buona la risposta del pubblico sugli spalti di Marassi: quasi 20000 gli spettatori. 

15.55 Tutto pronto a Marassi con le squadre che stanno per entrare sul terreno di gioco. Bella giornata di sole a fare da cornice ad una grande partita.

14.45 Finito il riscaldamento, squadre che tornano negli spogliatoi per le ultime fasi di preparazione al match. Scopriamo come scenderanno in campo le due squadre tatticamente. 

14.35 I due allenatori giocano a scacchi e si scambiano i moduli. Mihajlovic parte con un'inedito 3-5-2, forse un pò più difensivo rispetto al solito. Palombo scala come centrale difensivo al centro tra Cacciatore e Regini. A centrocampo c'è rizzo con Obiang e Soriano. Mesbah e De Silvestri i due esterni. Partono dalla panchina, invece, sia Eder che Gabbiadini. Montella invece torna al 4-3-3, con Ilicic e Cuadrado che accompagneranno Babacar. Richards agirà come terzino destro, mentre a sinistra Alonso vince il ballottaggio con Pasqual. Non c'è Pizarro, dentro Badelj, più fisico e incontrista rispetto al cileno. 

14.30 Arrivano le formazioni ufficiali e, non mancano le sorprese, da una parte e dall'altra: scopriamole assieme.

SAMPDORIA (3-5-2): Romero; Cacciatore, Palombo, Regini; De Silvestri, Rizzo, Obiang, Soriano, Mesbah; Bergessio, Okaka.

FIORENTINA (4-3-3): Neto, Richards, Rodriguez, Savic, Alonso; Aquilani, Badelj, Valero; Cuadrado, Babacar, Ilicic .

14.25 Per i padroni di casa, invece, ha parlato Vasco Regini: “Sicuramente c’è stato un po’ di rammarico per la sconfitta contro l’Inter, per il rigore arrivato all’ultimo minuto. Potevamo fare risultato, ma ora siamo pronti per questa gara con la Fiorentina. Il terzo posto non lo guardiamo, pensiamo a fare bene contro una Fiorentina molto forte. Hanno tanti punti di forza ma anche punti deboli. Cercheremo di puntare su quelli”.

14.20 In mix zone, ai microfoni di Sky Sport ha parlato anche Mario Gomez, autore in questo stadio di una doppietta anche se al Genoa. Ecco le sue parole: “Fisicamente sto bene, non ho nessun problema adesso. Spero che continuerò così per tanto tempo. Vedremo come andrà la partita, io sono pronto per giocare. Ho recuperato dall’infortunio e ho voglia di lavorare. Ho fatto tre allenamenti con la squadra. Ho segnato in tanti stadi, il calcio è così. Qui ho già segnato, ma non importa”.

14.15 Arrivano le prime istantanee dal terreno di gioco di Marassi: ecco la Fiorentina nel sopralluogo di una mezz'oretta fa.

14.10 Anche se è presto, dopo soltanto 9 giornate di campionato, per parlare di obiettivi e posizionamenti finali, quella di oggi tra Sampdoria e Fiorentina è una sfida dal sapore d'Europa. La viola, per curriculum negli ultimi anni, la Samp, per i continui progressi effettuati nell'ultimo periodo, saranno sicuramente protagoniste della corsa ai posti validi per la qualificazione in Europa. A Marassi si gioca la decima giornata, ma si sente già il profumo d'Europa. 

14.00 Buongiorno e benvenuti alla diretta testuale di Sampdoria - Fiorentina.  Per la decima giornata del campionato italiano di Serie A, quest'oggi vi portiamo al Luigi Ferraris in Marassi di Genova, dove la Samp di Mihajlovic, quarta in classifica a 16 punti, sfiderà la Fiorentina di Montella, leggermente in ritardo (11 punti) rispetto al treno Champions League, ma in rimonta. Da Andrea Bugno e da Vavel Italia, il più cordiale augurio di una felice domenica in nostra compagnia. 

Dopo la sosta per le nazionali, la Sampdoria di Sinisa Mihajlovic si è fermata. Viene da due pareggi (Cagliari e Roma) ed una sconfitta (la prima in questo campionato a Milano con l'Inter).  Gli uomini di Mihajlovic, inoltre, sono all’asciutto di gol da due partite di Serie A e non restavano a secco per due gare di fila dallo scorso aprile. A Marassi, però, tra le mura amiche la Samp è ancora imbattuta in questo campionato: tre vittorie consecutive seguite da un pareggio, un solo gol subito. La Fiorentina non ha ancora ottenuto due successi di fila in questo campionato, ma ha comunque perso solo una volta negli ultimi otto match di Serie A e vuole continuare a vincere dopo la bella prestazione, e conseguente vittoria, contro l'Udinese al Franchi per 3-0. 

Sfida nella sfida sarà in panchina, quella tra i due allenatori - amici Mihajlovic e Montella: in realtà non ci sono molte affinità tra i modi di vedere il calcio dei due allenatori. Il primo, serbo, è un pragmatico. Cerca di arrivare al risultato in ogni modo, chiudendo bene gli spazi agli avversari e, quando in possesso di palla, verticalizzando il prima possibile o, quando necessario, sviluppando l'azione sulle corsie laterali. Il gioco di Sinisa passa molto dalle fasce, soprattutto sulla destra, dove spesso, il fulcro del gioco è Manolo Gabbiadini, in ripartenza come a difesa schierata. Montella, invece, è più un'esteta del calcio, quasi vettore del calcio spagnolo in Italia. Della sua Fiorentina, soprattutto quando c'erano Gomez e Rossi, ricordiamo bene l'inizio stagione scorso, quando sciorinava calcio a destra e a manca. Proprio come a Genova contro il Genoa e senza dimenticare la rimonta alla Juve a Firenze dove realizzò rispettivamente 5 e 4 gol con tanto spettacolo. Ma non sempre è tutto oro quel che luccica e, a discapito del bel gioco, non sempre arrivano i risultati. La sua Viola troppo spesso fatica contro le piccole che si chiudono bene in difesa e, quando la vena dei jolly come Borja Valero o le scorribande di Cuadrado non scalfiscono, la situazione precipita e la squadra diventa lenta e prevedibile. 

QUI SAMPDORIA - Qualche problema in difesa per mister Mihajlovic, con Romagnoli, Silvestre e Gastaldello che hanno lavorato a parte nella giornata di ieri. La rifinitura di oggi darà la giuste risposte, ma se tutto dovesse andare per il meglio il tecnico serbo opterà per la coppia Romagnoli-Silvestre, con Regini e De Silvestri sulle fasce. A centrocampo torna dal primo minuto Soriano, con Palombo e Obiang a completare il reparto. In porta Romero, mentre in attacco Eder e Gabbiadini agiranno a supporto di Okaka.

Sampdoria (4-3-3): Romero; De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Regini; Soriano, Palombo, Obiang; Gabbiadini, Bergessio, Eder. All.: Mihajlovic; Squalificati: nessuno; Indisponibili: Viviano, De Vitis, Krsticic, Gastaldello.

"Con Montella siamo sempre rimasti grandi amici, anche se domani spero di dargli un dispiacere sul campo". Sinisa Mihajlovic guarda al match contro la Fiorentina e chiama la sua Samp alla riscossa dopo la prima battuta d'arresto in campionato. "I viola giocano un ottimo calcio ma anche noi possiamo metterli in difficoltà". Sulla formazione: "Okaka e Bergessio assieme? E' una soluzione possibile. Secondo me i ragazzi sono fiduciosi, giochiamo in casa e daremo il massimo per portare a casa i tre punti. Qualcuno ci paragona alla Fiorentina: io dico che la cosa ci fa onore, perché stanno facendo bene anche loro. Hanno ottimi giocatori che stanno iniziando a ottenere risultati".

QUI FIORENTINA - Modulo che vince non si cambia. Anche contro la Sampdoria Montella dovrebbe optare per il 3-5-2 che tanto ha fatto bene contro l'Udinese. Davanti alla porta difesa da Neto, linea a tre con Tomovic, Gonzalo Rodriguez (al rientro dopo la squalifica) e Savic. In mezzo al campo Pizarro in cabina di regia con Aquilani e Borja Valero a completare il reparto. Cuadrado torna sulla corsia destra, mentre sul versante opposto sembra leggermente favorito Pasqual. Davanti coppia d'attacco formata da Babacar ed Ilicic, con il giovane Bernardeschi che scalda i motori. Occhio anche a Gomez, che potrebbe giocare una manciata di minuti nel finale.

Fiorentina (3-5-2): Neto; Tomovic, G. Rodriguez, Savic; Cuadrado, Aquilani, Pizarro, Borja Valero, Pasqual; Ilicic, Babacar. All.: Montella; Squalificati: nessuno; Indisponibili: Rossi, Mati Fernandez.

La sorpresa di questo inizio campionato viola, aiutato anche dalla penuria di attaccanti in rosa e dagli infortuni di Gomez e Rossi, è sicuramente Babacar. Dopo i 20 gol con il Modena in serie B dello scorso anno, el Khouma sta facendo parlare di sè anche per i gol che sta realizzando nella massima serie. 4 in 8 presenze finora e, anche se la Fiorentina non ha impressionato in questo scorcio di stagione, le sue prestazioni sono state quasi sempre positive. Su tutte, quella contro l'Inter, con un gol da cineteca. Potente ma anche agile, fisico ma anche tecnico (come dimostra lo stop di tacco nel secondo gol all'Udinese), la completezza di Babacar, per chi non lo conoscesse, è il suo punto di forza, oltre ad avere una grandissima dote: quella di saper fare gol in qualsiasi maniera. Su Babacar, ieri, si è espresso anche Montella: "Fin dal ritiro sono rimasto impressionato e piacevolmente colpito dalla sua calma e dal suo equilibrio. Ma andiamoci piano, ancora ha fatto poco. Alla sua età c'è chi ha fatto di più".

Montella in conferenza stampa ha parlato delle possibilità di raggiungere il terzo posto: "Dietro le prime due ci sono 6-7 squadre che possono lottare insieme. Ci sono rose più competitive della nostra, ma con la filosofia di gioco e la qualità di gruppo possiamo ridurre il gap. Fino ad ora la Samp è la sorpresa del campionato. Sono compatti, subiscono poco ed hanno un grande temperamento, come il suo allenatore. Con Sinisa c'è grande stima personale e professionale, lo considero un amico. Comunque farò la formazione soprattutto guardando le condizioni del campo, che mi dicono pessime, più che guardando gli avversari. Ferrero? Lo conosco dai tempi di Roma, mi è molto simpatico come lo è ai tifosi della Samp. Vedremo se sarà così anche quando perderà qualche partita".

Montella si è espresso, infine anche sul ritorno, quantomeno in allenamento di Mario Gomez e, sull'eventuale possibilità di vederlo affiancato nel nuovo 3-5-2 a Khouma Babacar che sta stupendo tutti: "Sono due giocatori che si assomigliano per caratteristiche, durante l'estate li ho provati insieme per capire come potevano funzionare. L'idea mi intriga e per le difese avversarie non sarebbe semplice. Dobbiamo lavorarci, Gomez non è ancora fisicamente pronto".

PRECEDENTI - Sono 124 i precedenti in Serie A tra Sampdoria e Fiorentina: il pareggio è il risultato che si è verificato più volte, 46. Completano il bilancio 33 successi blucerchiati e 45 vittorie viola. La Sampdoria non batte la Fiorentina in Serie A dall’ottobre 2010: tre pareggi e due successi dei toscani nelle ultime cinque sfide. I blucerchiati non hanno segnato gol nelle ultime due partite casalinghe contro la Fiorentina in campionato: in Serie A non è mai successo che la Samp non abbia segnato per tre gare di fila in casa contro i viola.

CURIOSITA' - Entrambi i tecnici sono esplosi a Catania. Ma al momento di approdare in viola dopo aver lasciato la Sicilia le strade intraprese, e percorse, sono state decisamente diverse. Per Mihajlovic a Firenze pochi acuti, e tante delusioni. Per lui da tecnico gigliato 52 panchine con 18 vittorie, 18 pareggi e 16 sconfitte. Per Montella, invece, dopo la parentesi etnea, la panchina della Roma, prima alla guida dei Giovanissimi con ottimi risultati, poi il salto sulla panchina dei grandi giallorossi ed il fallimento. Riparte da Catania prima di approdare a Firenze nel 2012, dove ha avuto grandi riscontri in termine di gioco, meno per quanto riguarda i successi sul campo. 

Montella e Mihajlovic si sono trovati di fronte 3 volte. Quando Mihajlovic era a Firenze e Montella alla Roma arrivò un 2-2 a Firenze, con reti di Totti, doppietta, Mutu e Gamberini. Nel 2011-12 altro 2-2 a Firenze. Montella allenava il Catania e Mihajlovic era alla fine del suo percorso in viola. Doppio Jovetic per i viola e Delvecchio-Maxi Lopez per i siciliani. Ed infine nello 0-0 dell’anno scorso a Marassi, con Miha a Genova e Montella a Firenze. Il bilancio di Montella contro Mihajlovic dice dunque 3 pareggi. 

Sarà il triestino Piero Giacomelli ad arbitrare la gara di Marassi. Fischietto che ha esordito in serie A nel 2010/11 ed è fra gli arbitri più casalinghi in Serie A, con 20 segni 1, 9 segni 2 e 9 pareggi in 38 gare disputate. 7 i rigori assegnati, con 6 rossi 

Sampdoria