Mihajlovic non perdona Eto'o: "Ci ha mancato di rispetto"

Dopo che l'attaccante camerunese ha disertato la sessione pomeridiana di allenamento, Mihajlovic è andato su tutte le furie: "Ci ha mancati di rispetto"

Mihajlovic non perdona Eto'o: "Ci ha mancato di rispetto"
Mihajlovic non perdona Eto'o: "Ci ha mancato di rispetto"

Continua a far discutere il caso Mihajlovic-Eto'o. All'attaccante camerunese non sarebbe piaciuta la punizione inferta da Mihajlovic dopo la sconfitta subita a Torino, e oggi pomeriggio non si è presentato all'allenamento pomeridiano, mandando il tecnico blucerchiato su tutte le furie. Questa la risposta secca dell'allenatore serbo: "La lite con Eto'o? Non c'è stata, per il semplice motivo che per litigare bisogna essere in due. E lui invece ha fatto tutto da solo. Io dopo l'allenamento del mattino non l'ho più visto e tantomeno ci ho parlato". Sinisa Mihajlovic, raggiunto dal sito della Gazzetta dello Sport, ha spiegato quanto accaduto nella giornata odierna, mettendo a tacere le voci che parlavano di un litigio tra il tecnico e Samuel Eto'o. Il camerunese, infatti, dopo la sessione di allenamento mattutino non ha pranzato con il resto della squadra e non si è presentato per l'allenamento del pomeriggio. "Io non l'ho più visto - ha raccontato Mihajlovic -. Perché se ne sia andato non lo so, né so cosa intenda fare ora la società. Di certo c'è solo che il giocatore non mi ha dato alcuna spiegazione: la considero una grave mancanza di rispetto nei confronti miei e del resto della squadra. Questa è l'unica verità di oggi: il resto, da qualsiasi parte esca, sono fantasie". Vedremo come reagirà Ferrero a queste dichiarazioni, infatti è previsto un incontro con il mister serbo.

Sampdoria