Ferrero riscatta De Silvestri e rilancia: "Eder non lo vendo"

Il numero uno doriano ha parlato ai microfoni di Radio Radio della situazione acquisti e cessioni che riguarda la squadra blucerchiata. Eder, Soriano e non solo. Nel frattempo è ufficiale l'accordo con la Fiorentina per tenere a Marassi Lorenzo De Silvestri.

Ferrero riscatta De Silvestri e rilancia: "Eder non lo vendo"
Ferrero riscatta De Silvestri e rilancia: "Eder non lo vendo"

Giorni frenetici di mercato e non solo in casa Sampdoria. Con la crescente ansia del passivo in bilancio che pende sulla testa di Massimo Ferrero, la società doriana si divide tra le cessioni (Obiang ed Eto'o già partiti), le comproprietà da risolvere e le notizie di mercato che vorrebbero i pupilli blucerchiati in odore di partenza. 

Lo stesso Massimo Ferrero, in mattinata è intervenuto per chiarire la situazione legata alle voci sul mercato in entrata ed in uscita ai microfoni di Radio Radio: "Cassano-Pazzini? Cose che stanno andando col vento, non so cosa dirvi. Abbiamo preso Bonazzoli, ed ora stiamo comprando un altro attaccante, molto veloce. Radu? Gran giocatore, mi piace molto. Vedrete il 1° luglio come festeggeremo per gli acquisti fatti. Eder non lo vendo. Poi, nel calcio se arriva un presidente con una cifra importante tutto è vendibile. Ora però Eder non lo è. Sto cercando di tenere anche Soriano, ma c'è una clausola rescissoria nel suo contratto". 

Sul centrocampista italo-tedesco, come confermato dal numero uno doriano, c'è una clausola di 10 milioni di euro che sia Milan, in pole position, che Napoli, sarebbero pronte a pagare. 

Nel frattempo, sul fronte comproprietà, Ferrero ha risolto positivamente quella che riguardava Lorenzo De Silvestri, ancora in bilico con la Fiorentina. Questo il comunicato della Sampdoria: "Lorenzo De Silvestri è ufficialmente un calciatore della Sampdoria. Il presidente Massimo Ferrero e il club blucerchiato sono infatti lieti di annunciare di aver risolto a proprio favore la partecipazione in essere con l’A.C.F. Fiorentina relativa al terzino romano". E' bastato un solo milione alla dirigenza viola per accordarsi per il futuro dell'ex terzino della Lazio e proprio della squadra gigliata. 


Share on Facebook