Samp, ufficiale Cassani

Bel colpo quello messo a segno dalla Sampdoria. Nella giornata di oggi il club genovese ha ufficializzato l'ingaggio dell'esperto terzino destro Mattia Cassani, reduce da due stagioni al Parma. Il calciatore aveva già vestito la maglia blucerchiata da gennaio a giugno del 2003, quando sulla panchina della Samp sedeva Walter Novellino. Sempre questo pomeriggio il presidente Ferrero ha ufficializzato l'addio Samuel Eto'o, passato ai turchi dell'Antalyaspor, ringraziandolo pubblicamente.

Samp, ufficiale Cassani
Samp, ufficiale Cassani

Giornata molto intensa in casa Samp. Il club, con l'addio di Mihaijlovic e l'arrivo di Walter Zenga, è molto attivo sul mercato. L'obiettivo è quello di confermare quanto di buono la squadra ha compiuto durante quest'ultimo campionato. Senza trascurare l'Europa League.

Dopo il rinnovo del prestito di Viviano e in attesa della definizione del colpo Fernando dallo Shaktar Donetsk, la società ha ufficializzato l'acquisizione del terzino destro Mattia Cassani, che arriva a parametro zero a seguito del fallimento del Parma. Il terzino dell'83, seppur rimasto fermo i primi 4 mesi di questa stagione a causa di un infortunio, è reduce da due ottime annate in Emilia. Ora ha l'importante compito di non far rimpiangere l'infortunato De Silvestri, il quale, dopo la rottura del crociato patita in Croazia-Italia di poche settimane fa, dovrà rimanere ai box per i prossimi 5/6 mesi.

Queste sono le prime parole di Cassani da neo giocatore blucerchiato, rilasciate a Sky: "Sono legato a questa città da bellissimi ricordi, qui con la Sampdoria ho fatto il mio esordio in Serie B dodici anni fa e quindi si chiude un cerchio. Speriamo che sia un'esperienza felice come mi auguro". Sull'avventura della squadra in Europa League, il calciatore ha le idee chiare: "Ho già giocato questa manifestazione ai tempi del Palermo, è certamente una bella vetrina. Hai la possibilità di confrontarti in campo internazionale. Sappiamo che sarà dura ma la speranza è quella di andare avanti. Giocare tre volte alla settimana è difficile ma anche affascinante".

Come scritto sopra, oggi è stata anche la giornata dei saluti del presidente Ferrero a Samuel Eto'o, che ha rescisso il contratto con la Samp per accasarsi in Turchia con il neo prmosso Antalyaspor. Così il massimo dirigente blucerchato: "Arrivederci grande uomo, abbiamo assecondato il tuo volere: tra signori del calcio non è difficile capirsi, basta una stretta di mano. E' stato un piacere e un onore averti con noi, vederti in campo con la maglia più bella del mondo e ora, sinceramente, ti auguriamo il meglio per il proseguo della tua illiminante carriera. Ricorda che per i fuoriclasse come te le porte della Sampdoria sono sempre aperte". Fonte dichiarazioni Ferrero: Gazzetta.it

Sampdoria