Fernando - Sampdoria, accordo totale

I blucerchiati hanno praticamente chiuso per il centrocampista brasiliano dello Shakhtar. Risolto anche il nodo relativo alla formula.

Fernando - Sampdoria, accordo totale
Fernando - Sampdoria, accordo totale

La Sampdoria ha finalmente il suo nuovo centrocampista: è infatti arrivato oggi l'accordo tra i blucerchiati e il brasiliano Fernando, che arriva a titolo definitivo dallo Shakhtar Donetsk per 8 milioni, dopo tanti giorni di trattative e interessamento. Con il giocatore era già tutto fatto, mancava solo l'ok della società ucraina, arrivato nelle scorse ore. Il giocatore ora è atteso nel fine settimana a Genova per le visite mediche e per aggregarsi al gruppo, già al lavoro e in partenza per il ritiro a Ponte di Legno.

Classe 1992, cresciuto nel Gremio, Fernando era sui taccuini dei club di mezza Europa già due anni fa: in tanti lo avevano cercato, anche le italiane si erano informate, ma lui ha scelto di raggiungere tantissimi suoi connazionali in Ucraina, dove non ha disputato due stagioni di altissimo livello, raccogliendo 47 presenze e realizzando tre gol. La sua partenza era nell'aria, diversi club si erano interessati alla sua situazione, ad avere la meglio è stata la Samp.

Fernando è un mediano di rottura, perfetto per giocare davanti alla difesa, tanta quantità ma poca qualità. Non il migliore in fase di impostazione dell'azione e nemmeno negli inserimenti, ma tanto temperamento. Difficile parlare di "erede di Obiang", essendo i due molto diversi: sarà da capire come Zenga lo utilizzerà e soprattutto in che situazione tattica.

Economicamente è un grande colpo per Carlo Osti (che ha seguito la trattativa, intermediata da Giuseppe Bozzo): 4 milioni subito, altri 4 l'estate prossima. Un totale inferiore di 3 milioni rispetto a quanto aveva sborsato lo Shakhtar per strapparlo al Gremio, una cifra relativamente bassa per un giocatore di soli 23 anni e con tanto potenziale inespresso, che conta anche 8 presenze in nazionale, anche se dopo il suo passaggio in Ucraina non l'ha più ritrovata: a Genova la missione è anche questa.

Sampdoria