Sprint Sampdoria, Zukanovic alla corte di Zenga

La società del Presidente Ferrero supera l'Inter nella corsa al difensore. 3 milioni più il cartellino di Cacciatore per concludere l'affare.

Sprint Sampdoria, Zukanovic alla corte di Zenga
Sprint Sampdoria, Zukanovic alla corte di Zenga

Si chiude la telenovela Zukanovic. L'esterno bosniaco, dopo aver lasciato il ritiro clivense, è pronto a raggiungere la Sampdoria per accasarsi alla corte di Zenga per i prossimi 4 anni. La società blucerchiata sfrutta l'empasse tra Chievo e Inter per portare sulla retta d'arrivo la trattativa.

A convincere il Chievo, l'offerta - 3 milioni contro i 2,5 proposti dall'Inter - e la possibilità di monetizzare rapidamente, ottenendo in cambio anche un giocatore d'esperienza come Cacciatore.

Bruciata, quindi, la concorrenza dell'Inter, da tempo sulle tracce del terzino. I ripetuti "no" degli attuali componenti del reparto arretrato, al momento poco propensi ad abbandonare il progetto nerazzurro, bloccano il mercato in entrata e l'Inter si vede costretta ad attendere prima di finalizzare ulteriori operazioni.

Il mancato trasferimento a Milano di Zukanovic porta in dote a Mancini un altro risvolto negativo. Schelotto, identificato come contropartita nell'affare, rientra all'Inter e ingigantisce la lista di esuberi. 

Il lavoro di Ausilio si conferma complesso. La rosa non è completa - il club lavora su due esterni offensivi e su un mediano d'esperienza, senza dimenticare il citato esterno basso a sinistra - ma il tesoretto da scovare tramite le partenze stenta ad arrivare. 

Sorride invece Walter Zenga. Zukanovic garantisce alla retroguardia a quattro della Sampdoria corsa, prestanza fisica e freschezza. 

Sampdoria