Montella carica la Samp: "Pensiamo a noi stessi, mi aspetto un risultato. Lo meritiamo"

Vigilia di Atalanta per la Sampdoria, il tecnico blucerchiato ha presentato la gara in conferenza stampa.

Montella carica la Samp: "Pensiamo a noi stessi, mi aspetto un risultato. Lo meritiamo"
Montella carica la Samp: "Pensiamo a noi stessi, mi aspetto un risultato. Lo meritiamo"

Un bisogno disperato di punti, aspettando la volta buona. La Sampdoria è uscita dall'Olimpico di Roma una settimana fa sconfitta ma soddisfatta per la prestazione, anche se ora è tempo di fare lo step successivo e iniziare anche a conquistare dei punti. Questa l'idea, chiara, del tecnico Vincenzo Montella, come spiegato nella conferenza stampa odierna riportata da Sampdorianews. 

"Contro l'Atalanta - spiega il tecnico blucerchiato - mi aspetto che si prosegua nelle prestazioni e mi aspetto un risultato, credo che la squadra si stia applicando molto e se lo meriti. Affrontiamo una squadra solida, compatta, con una fisionomia ben precisa. L'importante è essere sempre in partita e non avere frenesia: si può vincere anche per un gol a dieci dal termine. Ho allenato Diamanti alla Fiorentina, Gomez al Catania, lo stesso Pinilla è un giocatore molto forte. L'Atalanta ha ottimi giocatori, bisogna avere raziocinio e affrontare nel modo giusto la gara". E il modo giusto secondo Montella è uno solo: "Dobbiamo pensare a noi stessi, riflettere sulle nostre cose e portare avanti la partita nel nostro modo. Non è necessario uscirne questa domenica, ma sicuramente bisogna essere più rabbiosi per portare a casa il risultato".

Le armi in più Montella le potrebbe trovare in panchina, come ad esempio Alvarez e Cassano: "Quando sono entrati hanno fatto molto bene. Chi entra con me gioca benissimo e questo è un valore aggiunto per la squadra intera. Mi aspetto dunque che chi parta dalla panchina possa essere una risorsa per fare la differenza. Come tante altre squadre dobbiamo fare delle scelte, anche rinunciando a qualcosa. Per trovare il nostro equilibrio, che non è prettamente difensivo, abbiamo delle armi da poter sfruttare". Il discorso poi si sposta su un altro attaccante: "Quagliarella è un giocatore forte, ha esperienza, ha i colpi per risolvere la partita ed è un attaccante che a me piace molto. Negli spezzoni di partita che ha fatto ha dimostrato di essere un giocatore sicuramente calato bene nel contesto e che ha interpretato bene la situazione. Non so se abbia ancora i 90' nelle gambe".

La Samp cresce partita dopo partita, a immagine e somiglianza del suo tecnico, ma i lati negativi restano comunque, così come le maniere per risolverli: "La squadra subisce sempre meno l'avversario. Purtroppo subiamo tanti gol, non è un caso e stiamo cercando di lavorarci. I ragazzi stanno acquisendo sicurezza, è un processo che sta andando avanti. Nelle ultime partite abbiamo visto come se non sei in grado di segnare un gol in più non riesci a vincere le partite. Con questa attenzione e quest'attitudine alla partita riusciremo a portare a casa il risultato. L'esperienza ti dà la possibilità di leggere meglio le situazioni, di utilizzare quell'astuzia e quella furbizia che ti può dare punti in classifica. Questo è un altro aspetto da migliorare", chiude Montella.

Sampdoria