Fantantonio torna a casa?

Con il barese fuori rosa alla Sampdoria, a Bari si sogna un clamoroso ritorno: a 17 anni dal leggendario esordio contro l'Inter, Cassano potrebbe riabbracciare la sua città.

Fantantonio torna a casa?
Antonio Cassano (it.eurosport.com)

Era la sera del 18 dicembre del 1999 quando il talento di Antonio Cassano si rivelò al mondo con un meraviglioso gol durante un Bari-Inter pre-natalizio: lancio lungo di Perrotta, controllo fantascientifico del talentino del vivaio, dribbling a tagliare fuori la difesa nerazzurra e destro sul primo palo. Così Antonio Cassano da Bari vecchia si presentò nello scintillante pianeta del calcio che conta. Ora, a 17 anni da quel giorno, dopo tanti gol e altrettante "cassanate", il cerchio potrebbe chiudersi: Antonio Cassano potrebbe fare il suo ritorno a Bari.

"Certi amori non finiscono, fanno giri immensi e poi ritornano", cantava Antonello Venditti in una sua celebre canzone: per Fantantonio ed il suo Bari potrebbe essere proprio così. Un'ipotesi, quella del ritorno di Cassano a Bari, che è più di una semplice suggestione. Già, perchè i problemi del fantasista barese con Giampaolo e con il presidente Ferrero, a prescindere dalle ultime dichiarazioni ("Resto alla Sampdoria anche se sono fuori rosa"), potrebbero davvero spingere Fantantonio lontano da Genova. Anche Sassuolo ed Entella ci starebbero pensando, ma la pista più calda, ora, è quella del clamoroso ritorno a Bari. L'operazione non è di certo semplice dal punto di vista economico, dato che Cassano, in blucerchiato, guadagna 700 mila euro all'anno.

Il presidente dei Galletti Giancaspro, insieme al Ds Sean Sogliano, sarebbe però già al lavoro alla ricerca di sponsor per rendere realizzabile questo sogno. Un sogno che, se tramutato in realtà, regalerebbe a Stellone e al Bari l'elemento che sposta gli equilibri, in grado di dare la spinta decisiva per andare a caccia del ritorno in serie A, un giocatore che con la serie cadetta ha ben poco a che fare. E ancora, un eventuale ritorno del "figliol prodigo" rappresenterebbe per il Bari un'operazione a cinque stelle anche a livello di marketing, il modo migliore per rilanciare il marchio dei Galletti. L'idea è di proporre al fantasista blucerchiato un contratto biennale: idea di quelle folli, ma con l'aiuto degli sponsor giusti il Bari può davvero arrivare ad Antonio Cassano. E i tifosi baresi già sognano ad occhi aperti. Così come tutti gli appassionati del calcio "romantico" che va via via scomparendo.