Sampdoria, il bis è servito. La soddisfazione di Giampaolo: "Vittoria di prestigio, vogliamo crescere"

Il tecnico dei doriani, e Muriel, hanno analizzato il successo di San Siro ai microfoni di Sky Sport.

Sampdoria, il bis è servito. La soddisfazione di Giampaolo: "Vittoria di prestigio, vogliamo crescere"
Sampdoria, il bis è servito. La soddisfazione di Giampaolo: "

: E' bastato un gol di Muriel, a seguito di una prestazione tatticamente impeccabile, alla Sampdoria di Marco Giampaolo per mettere sotto scacco il Milan di Montella e portare a casa la seconda vittoria prestigiosa di fila. La squadra doriana, dopo aver ribaltato il match contro la Roma, vince a San Siro, sfruttando al meglio un contropiede di Quagliarella e la precisione del colombiano, ancora decisivo come sette giorni fa. 

Ai microfoni di Sky Sport il tecnico ha così analizzato il successo, oltre a sottolineare la prestazione e la crescita della sua squadra: “Non capita tutti gli anni di battere il Milan. E' una grande vittoria, di prestigio, che aggiunge linfa ad una squadra giovane che vuole ambire a crescere". 

Riguardo la partita, il tecnico di Bellinzona prosegue così: "Oggi ci hanno costretto a fare una partita diversa, i rossoneri hanno cambiato sistematicamente fronte d'attacco e noi non riuscivamo ad assorbire sulle fasce. Hanno grande merito in palleggio, ma noi dietro abbiamo fatto una gara di qualità. C'è stato dispendio di energie, ma non ci siamo disuniti: abbiamo concesso qualcosa e poi i nostri sostituti sono stati bravi". 

Infine, sulle prestazioni sempre più convincenti di Muriel: "E' forte perché imprevedibile nell'uno contro uno. Il futuro dipende da lui e non da me, dipende quali ambizioni ha”.

Dello stesso parere anche Luis Muriel, protagonista di giornata con il suo ottavo gol stagionale: "Questa Sampdoria ha fatto sempre il suo dovere. Ci mancava solo il risultato, le prestazioni ci sono sempre state. Vogliamo fare più punti possibili. Il mister ci chiede tanto, ma rispetto a Quagliarella, faccio meno e lo ringrazio. Anche lui si merita di più".