Luis Muriel, l'highlander blucerchiato

Decisivo nel derby di Genova, il colombiano è l'idolo indiscusso della tifoseria doriana

Luis Muriel, l'highlander blucerchiato
Luis Muriel, l'highlander blucerchiato

Non accadeva da 57 anni che la Sampdoria vinceva entrambi i Derby della Lanterna, sia quello di andata che quello di ritorno, lasciando a bocca asciutta i rivali cittadini del Genoa. Dopo anni, tanti, ecco che la squadra di Marco Giampaolo è entrata nella storia, eguagliando l'impresa del Doria edizione 1959-60. Il protagonista indiscusso delle due serate magiche, che hanno consegnato in eredità sei punti in classifica ed il dominio cittadino (calcistico) alla Samp è stato Luis Muriel, terribile centravanti dalla faccia leggiadra, immacolata, di un fanciullo. Il furetto colombiano è risultato essere decisivo in tutte e due le stracittadine, vinte entrambe di misura: la prima 2-1 e quella di pochi giorni fa per una rete a zero. All'andata il nativo di Santo Tomas ha siglato un gol e poi ha servito il pallone al centro da cui è scaturito l'autogol di Izzo, mentre sabato scorso, nella gara di ritorno, è stato il match-winner, ha approfittato delle sanguinose disattenzioni prima di Ntcham e poi di Munoz, e si è involato verso Lamanna per poi trafiggerlo senza alcuna pietà.

E' ormai l'idolo indiscusso, incontrastato, della tifoseria sampdoriana. La Gradinata Sud lo adora, divinizza il ragazzo, prima che il calciatore, fatto di sani principi, umile, fortemente attaccato alla maglia che indossa. Quello in corso, è il suo miglior anno. Muriel ha realizzato finora 10 gol in campionato, è in doppia cifra, traguardo da lui tagliato solo in un'altra occasione: era la stagione 2012-13 ed il colombiano vestiva la casacca dell'Udinese.

Le ottime prestazioni sul prato verde di gioco hanno fatto nascere, piuttosto spontanee, alcune considerazioni, più che altro paure, per i tifosi blucerchiati: Luis Muriel resterà alla Samp il prossimo anno? L'attaccante ha all'interno del suo contratto una clausola rescissoria da 28 milioni di euro: tanti soldi. Vagonate di denaro che potrebbero finanziare più di una operazione di mercato, in entrata, al Doria durante la prossima sessione di calciomercato. Su di lui sono piombate puntuali le attenzioni dei principali club italiani (Juventus, Inter, Milan e Roma) ed anche dalla Spagna molte sirene hanno iniziato a suonare, con sempre crescente insistenza, attorno al nome di Muriel. Negli ultimi giorni addirittura il Real Madrid si sarebbe fatto avanti per sondare il terreno e chiedere informazioni sul conto dell'attaccante classe 1991.

Tutte queste voci di mercato non sembrano però distrarre Luis Muriel, concentrato a pieno sulla Sampdoria e sul finale di stagione, da onorare al meglio: "Non mi importano i rumors di calciomercato, in questo periodo, molto bello per me qui alla Sampdoria, non posso pensare di andare via. Sto vivendo un'emozione unica, ho trovato la mia dimensione e voglio godermi questo momento alla grande".


Share on Facebook