Sampdoria, Giampaolo prima dell'Udinese: "Torreira giocherà"

Il tecncio blucerchiato ha parlato alla vigilia della sfida contro i bianconeri di Del Neri

Sampdoria, Giampaolo prima dell'Udinese: "Torreira giocherà"
Giampaolo prima dell'Udinese: "Torreira giocherà"

Aria da ultimo giorno di scuola in casa Sampdoria: la partita di domani sarà l'ultima trasferta di questa stagione in cui i blucerchiati hanno concluso senza infamia e senza gloria a cavallo della parte sinistra della classifica malgrado un girone di ritorno non entusiasmante; di fronte troveranno un'Udinese anch'essa in vacanza da tempo con la salvezza incamerata e la testa scarica da ogni preoccupazione. Lo stato di rilassatezza della Samp è emerso anche nell'ultima uscita contro il Chievo in cui hanno giocato diversi elementi a margine come Pavlovic o Dodò; nella partita in Friuli invece dovrebbero rivedersi Torreira e Quagliarella che hanno smaltito i rispettivi infortuni come riportato dal tecnico.

Il tecnico ha voluto in primo luogo caricare di significato la partita di domani, parlando di una sorta di spareggio per l'obbiettivo decimo posto: "Possiamo dire che la gara di Udine è uno scontro diretto anche se ci sono altre squadre in lizza per il decimo posto, il destino dipende da noi dato che siamo davanti. Questo Udinese-Sampdoria è alla stregua del derby d'andata una partita importantissima. Il decimo posto è un obiettivo tecnico ed economico. "

Secondo l'ex tecnico del Siena la settimana appena trascorsa ha portato nuova linfa alla sua squadra che può finalmente uscire dal periodo no in cui  è sprofondata:"Ultimamente abbiamo perso qualcosa per strada. Il livello di attenzione durante la settimana è stato alto. Si è respirata un'aria diversa in questi giorni.

Giampaolo poi ha speso buone parole per Del Neri, mostrando anche empatia per le difficoltà che il tecnico ha dovuto superare subentrando a metà stagione:"Entrando a campionato in corso non è riuscito a fare la difesa alla sua maniera: usa un tipo ibrido. Ha fatto scuola sulla difesa, ha ispirato molti. In Friuli deve però ancora trasmettere le sue idee. "

Infine il tecnico blucerchiato ha fatto la conta degli assenti e dei recuperati comunicando il rientro di Torreira e Quagliarella, rivendicando anche il merito di aver dato spazio ad elementi di secondo piano come Pavlovic o Dodò:"Torreira e Quagliarella sono tra i convocati,  Lucas è recuperato mentre Fabio  lo valuteremo domani. Cambiamenti nel finale di stagione? Ci sono stati: Dodò, Djuricic, Pavlovic hanno giocato".