Sampdoria, Quagliarella: "In questo Napoli farei panchina. Schick è cresciuto molto"

Quagliarella affronterà il suo Napoli nell'ultima giornata di campionato, una gara mai banale per lui

Sampdoria, Quagliarella: "In questo Napoli farei panchina. Schick è cresciuto molto"
Fabio Quagliarella, zimbio.com

Fabio Quagliarella, come tutti i napoletani, ha un posto speciale nel suo cuore per la città in cui è nato e cresciuto. Quella città che è stata in grado di togliergli molto, per una brutta storia di stalking che aveva costretto l'attaccante a lasciare il club, prima però di riappacificarsi con lui con uno striscione in suo sostegno con la fine di quella vicenda. Un gesto che Quagliarella non ha dimenticato e per cui probabilmente in qualche modo proverà a ringraziare scendendo in campo con la sua Sampdoria per l'ultima di campionato proprio contro la squadra di Sarri.

Una squadra in crescita e in cui Quagliarella farebbe panchina, almeno a sentire l'attaccante, intervistato dal Mattino, quotidiano di Napoli: "Nel Napoli di Sarri farei panchina! Il Napoli sta consolidando un percorso: mentale, tecnico, tattico. Il tutto e subito nel calcio può essere casuale, mentre è la costruzione nel tempo che porta al risultato. E il Napoli lo fa attraverso un gioco spettacolare. Se mi sono rivisto con De Laurentiis? So che, prima o poi, capiterà l'occasione: succede sempre così, tra uomini." Tutto pronto intanto per il suo ritorno al San Paolo per una partita di beneficienza: "Mi farà piacere, ovviamente, ma io al San Paolo, anche prima di poter raccontare la verità, sono sempre sceso in campo con la coscienza pulita. È chiaro che l'occasione sarà un'emozione in più e mi aspetto tanta gente allo stadio per condividere con loro una festa dello sport. Tutto quello che Napoli e i tifosi di Napoli mi hanno dato in questi ultimi mesi è nettamente superiore a quello che ho dovuto sopportare allora."

Il presente e probabilmente anche il futuro di Quagliarella in campo si chiama però Sampdoria. Lì dove gioca Schick, nome già rovente per il mercato e per cui anche De Laurentiis ha fatto una telefonata a Ferrero. Quagliarella descrive così il percorso di crescita in questa stagione del giovane compagno di reparto: "È cresciuto molto rispetto a quando è arrivato. Ha talento, senza dubbio, ma per un attaccante il difficile arriva quando gli altri iniziano a conoscerti, è in quel momento che devi dimostrare di avere qualcosa in più degli altri. Lui, in tal senso, può completare la formazione e farlo in una squadra come la Samp, potrebbe essere la soluzione migliore.Il mercato, però, potrebbe avere idee diverse in questo senso, con la Juventus che sembra essere in vantaggio sulla concorrenza e pronta a pagare la clausola rescissoria da 25 milioni di euro.


Share on Facebook