Sampdoria, forte pressing su Gian Marco Ferrari

La trattativa per Merè con lo Sporting Gijon va per le lunghe e quindi la società blucerchiata guarda anche altrove. Ferrari e Goldaniga gli altri nomi sulla lista della spesa di Ferrero.

Sampdoria, forte pressing su Gian Marco Ferrari
Sampdoria, forte pressing su Ferrari

La Sampdoria resta molto attiva sul mercato. Dopo aver ceduto Luis Muriel al Siviglia per 20 milioni di euro, ed aver acquistato a titolo definitivo il giovane attaccante, molto promettente, Dawid Kownacki, che arriva dal Lech Poznan per 4 milioni più due di bonus, le attenzioni della dirigenza blucerchiata si sono spostate sulla difesa. Il tira e molla con lo spagnolo Jorge Merè con lo Sporting Gijon sembra aver spazientito il club di Corte Lambruschini, che ha fretta di chiudere per un difensore centrale dopo la partenza di Milan Skriniar, volato all'Inter da Luciano Spalletti. Va detto che in difesa, la Samp, è alla ricerca di più di un difensore, a prescindere da Merè. Dunque, il team mercato doriano è molto attivo nella caccia a Mister X e Mister Y.

Dopo che in un primo momento ci si era fiondati su Edoardo Goldaniga, in uscita dal Palermo poichè non intende scendere di categoria e militare dunque in cadetteria, ora la Sampdoria si è focalizzata su Gian Marco Ferrari, di proprietà del Sassuolo. Il tecnico Giampaolo avrebbe espresso la volontà di ricevere un difensore con esperienza pregressa in Serie A, da impiegare sin da subito nelle esercitazioni maniacali a cui sta sottoponendo il reparto difensivo in questi primi giorni di lavoro. Il difensore classe 1992 è cresciuto tra i dilettanti e si è affermato a Crotone, dove negli ultimi due anni ha conquistato e mantenuto la Serie A sino ad arrivare alla chiamata in Nazionale. Stiamo parlando di uno dei difensori più promettenti del panorama calcistico italiano.

Il Sassuolo, che lo ha prelevato un'estate fa dai rossoblù, lasciandolo in prestito in Calabria, intende monetizzare il più possibile dalla sua cessione, e non è disposto ad intavolare alcuna trattativa nel caso possano rientrare alcune contropartite tecniche. Ipotesi sbandierata dal sassuolo nelle ultime ore. E' di 10 milioni la richiesta del presidente del club neroverde Squinzi, ma negli ambienti blucerchiati flirta cauto ottimismo, in quanto l'operazione potrebbe andare in porto per una cifra che oscillerebbe tra i 7 e gli 8 milioni di euro. A riportare la notizia è il quotidiano Secolo XIX, dunque ci sono buone probabilità che l'affare si concluda positivamente.

Sampdoria